Come investire in ETF: le 4 cose da fare

Quando si tratta di investire, ci sono molti strumenti finanziari diversi tra i quali scegliere.

L’opzione più popolare e semplice è rappresentata dagli ETF, Exchange Traded Fund.

I 4 passaggi per capire come investire in ETF sono:

  1. Individuare la piattaforma migliore per acquistare
  2. Creare un account e ricarica il conto
  3. Cercare l’ETF sul quale vuoi investire
  4. Investire

Come investire in ETF

Se vuoi iniziare ad investire in ETF, dovrai aprire un conto con un broker, cercare i titoli sui quali vuoi investire ed effettuare le operazioni di acquisto.

In questa guida passo passo, vedremo come farlo su sei diversi broker.

Scopriremo anche alcuni trucchi su come iniziare, quindi che tu sia un principiante o no, continua a leggere per scoprire il modo migliore per investire negli Exchange Traded Funds!

Come investire con Fineco

Una volta che hai trovato l’ETF che vuoi acquistare, cliccandoci sopra arriverai alla schermata di dettaglio.

Dettaglio di un ETF su Fineco prima di acquistarlo
Dettaglio dell’ETF di Vanguard

Ora dovremo premere il tasto arancione “Ordina” in alto a destra.

Apparirà la schermata che vedi qui sotto, dove potremo decidere la quantità e il metodo di acquisto. Possiamo ordinare a mercato o a limite.

Una volta impostati questi parametri, dovremo dare la conferma definitiva nella schermata di riassunto dell’ordine di acquisto dell’ETF. In questo caso non vengono visualizzate le commissioni, dobbiamo saperle noi in autonomia.

Come investire con Directa

Nella schermata di dettaglio dell’ETF scelto, dobbiamo andare ad impostare i valori ai quali vogliamo comprarlo.

Pagina di dettaglio di un ETF su Directa
Pagina di dettaglio di un ETF

Andiamo ad inserire la quantità che vogliamo acquistare, il prezzo che vogliamo pagare e il tipo di ordine. Ovvero quando dovrà essere immesso nel book di negoziazione.

Dopodiché selezioniamo quando deve scadere (se oggi o fino ad una data predefinita) e se vogliamo aggiungere uno stop loss).

Premiamo il tasto verde di conferma e l’ordine sarà inoltrato. Vedremo il titolo in portafoglio quando si verificheranno le condizioni specificate.

Come investire con Scalable Capital

Nella schermata di dettaglio dell’ETF che abbiamo scelto, vedremo tutti i dati del titolo in questione.

Dettaglio dell'ETF su Scalable Capital
Dettaglio di un ETF

A questo punto dobbiamo premere il tasto “Buy” in alto a destra e ci apparirà la finestra dove dovremo inserire tutti i dettagli dell’ordine.

Possiamo scegliere in che borsa acquistar eil titolo, il numero di quote da acquistare o un limite di prezzo al quale eseguire l’operazione.

Una volta che i dati inseriti sono corretti, clicchiamo il tasto “Prepare Order” e dovremo dare una seconda conferma dopo aver controllato anche le commissioni che vengono applicate a questo ordine.

Non appena clicchiamo il tasto, l’operazione verrà eseguita.

Come investire con Trading212

Quando abbiamo trovato il titolo che desideriamo, clicchiamoci sopra ed arriveremo alla pagina di dettaglio.

Ci apparirà una finestra che visualizzerà tutte le caratteristiche del titolo e in alto a sinistra un bottone blu con scritto “Compra”.

Interfaccia di acquisto di un ETF su Trading212
Interfaccia di acquisto

A questo punto apparirà una schermata dove potremo procedere all’operazione di acquisto dell’ETF in oggetto.

Possiamo farlo a partire da 1€ e acquisteremo una frazione di questo titolo.

Abbiamo anche la possibilità di inserire un ordine Limit, ovvero che parte quando raggiugne una certa soglia di prezzo, uno Stop Loss e uno Stop Limit.

Quando siamo convinti, premiamo “Controlla l’ordine” e vedremo il dettaglio definitivo, con tanto di commissioni (gratuite).

Premiamo “Invia l’ordine di acquisto” e l’ETF apparirà nel portafoglio non appena sarà processato dal mercato.

Come investire con Degiro

Cliccando sull’ETF che vogliamo comprare, arriveremo alla schermata dove ci saranno tutte le sue caratteristiche.

Schermata di dettaglio di un ETF su Degiro
Dettaglio di un ETF su Degiro

A questo punto sarà sufficiente premere il tasto verde “Acquisto” in alto a destra e sulla parte destra apparirà una sezione dove potremo andare ad inserire i dati dell’ordine.

Possiamo scegliere se questo ordine dovrà rimanere aperto solo in giornata (Day Order) oppure se sarà continuo.

Poi potremo impostare l’acquisto a limite, a mercato, con Stop Loss o Limit Stop.

Inseriamo la quantità che vogliamo comprare o l’importo e poi procediamo all’inoltro dell’ordine.

A questo punto, dopo che sarà evaso dal mercato, troveremo nel portafoglio l’ETF che desideravamo.

Come investire con eToro

Quando abbiamo trovato l’ETF che fa per noi, dovremo cliccarci sopra ed arriveremo alla schermata di dettaglio che vedi qui sotto.

Schermata di dettaglio di un ETF su eToro
Dettaglio di un ETF su eToro

Premiamo sul tasto verde “Investi” e ci apparirà la finestra che vedi qui sotto.

Per acquistare ETF su eToro dobbiamo impostare i parametri prima di effettuare l'investimento
Impostiamo i parametri dell’ordine

Su questo broker abbiamo la possibilità di investire anche a leva (ma utilizzando i CFD), cosa che rende questa schermata un po’ troppo complessa.

Non facendo caso a quella opzione, vediamo come possiamo scegliere l’importo (o la quantità) da acquistare, un eventuale Stop Loss e un Take Profit.

Una volta che abbiamo impostato correttamente tutti i parametri basterà premere il tasto blu “Apri Posizione” e l’operazione verrà eseguita.

Individuare la piattaforma migliore per acquistare

Prima di iniziare ad investire in ETF è fondamentale valutare tutti i pro ed i contro di ogni piattaforma.

Difatti, oltre ai costi e alle commissioni, è giusto tenere in considerazione anche come è strutturata la piattaforma, da chi è gestita e che servizi offre.

Io utilizzo Fineco e, sebbene non sia il più economico come vedremo a breve, ne sono soddisfatto in quanto è un broker italiano e mi offre tutto quello che mi serve.

Oltre ai costi, difatti, dobbiamo analizzare anche i nostri bisogni che non sempre sono facilmente quantificabili.

I costi delle migliori piattaforme

Se vuoi sapere i costi delle 6 piattaforme che andremo a trattare a breve, ti lascio qui sotto una tabella di dettaglio.

BrokerCosto per acquisto di ETF
Fineco2.95€ (con ETF Replay) (una selezione è gratis)
Directamin 5€ (una selezione di ETF è gratuita)
ScalableCapital0.99€ (una selezione di ETF è gratuita)
Trading2120€
Degiro0€
eToro0€
I costi di investimento in ETF per questi 5 broker

Pro e conto di investire in ETF con Fineco

Fineco è il mio broker per gli investimenti e mi trovo davvero bene. Ha tutto quello che serve, fa da sostituto d’imposta ed è una banca italiana.

Le uniche due pecche che ho trovato finora sono:

  1. Commissioni elevate per certe operazioni
  2. Canone mensile

Commissioni elevate

Se vogliamo investire spot, il costo per l’acquisto di ETF è di 19€. Assolutamente insostenibile ed eccessivo.

Investire in ETF con Fineco potrebbe sembrare sconveniente. Invece può essere una buona scelta.
Tabella dei costi di Fineco

Però abbiamo a disposizione due strumenti per abbattere questi costi. ETF Replay ci fa operare a 2.95€ per eseguito e Fineco PLUS ci fa operare gratuitamente su tutti gli ETF che vogliamo, quando vogliamo.

Inoltre è presente una selezione di ETF gratuita e può essere acquistata senza commissioni (trovi qui la lista).

Canone mensile

Fineco è anche un conto corrente, di conseguenza siamo costretti a pagare anche il canone di gestione mensile (azzerabile in questo modo).

Pro e conto di investire in ETF con Directa

Utilizzo Directa per un conto di investimenti che voglio iniziare a creare per mia figlia di 4 anni.

Chiaramente è attivo a nome mio, ma sono convinto che renderà molto più di qualsiasi metodo di risparmio attualmente disponibile. Chiaramente sto parlando di un orizzonte temporale di investimento ventennale.

La cosa bella è il fatto che fa da sostituto d’imposta, quindi non devo preoccuparmi di nulla a livello di dichiarazioni dei redditi e ha delle commissioni molto basse.

La nota negativa di questo broker è l’interfaccia grafica assolutamente incomprensibile. Lo utilizzerei senza problemi anche per i miei investimenti, ma ho molte difficoltà a capire perfino come fare ad acquistare un titolo.

Quindi lo ho relegato a broker di scorta.

Pro e conto di investire in ETF con Scalable Capital

Scalable Capital è un broker sbarcato in Italia da pochi mesi e sta già diventando famoso in quanto riesce ad offrire una vastissima scelta di ETF con delle commissioni limitatissime (lo ho recensito qui).

Ha un’interfaccia grafica ben fatta e un dettaglio delle commissioni che ci spiega facilmente quanto stiamo spendendo e perché.

Il difetto di questo broker è che non funge da sostituto d’imposta, ed è un broker tedesco e quindi per operare con lui dovremo inviare dei soldi in Germania.

Nulla di problematico, ma avere fondi all’estero ci impone di specificarli nella dichiarazione dei redditi.

Inoltre, essendo presente da poco nel mercato, la sua gioventù può essere vista come un’incognita sull’affidabilità nel tempo.

Pro e conto di investire in ETF con Trading212

Trading212, recensito qui, è uno dei miei broker preferiti. Offre difatti innumerevoli funzionalità come ad esempio gli aerogrammi, per poter creare da zero un portafoglio su misura per noi.

Possiamo investire in ETF in maniera semplice grazie agli aerogrammi di Trading212
Un aerogramma di Trading212

Possiamo iniziare ad investire da un minimo di 1€ e non ci sono commissioni di acquisto per gli ETF.

L’unico difetto che al momento non riesco ad accettare, è il fatto che non agisca da sostituto d’imposta.

In questo modo sono costretto ad andare dal commercialista ogni anno (o utilizzare questo servizio) per poter essere tranquillo e sapere di aver pagato tutte le tasse.

Pro e conto di investire in ETF con Degiro

Degiro è stato uno dei primi broker, 4 anni fa, a lanciare la possibilità di acquistare ETF a costo 0 su una selezione di titoli.

Vive ancora della fama guadagnare in quel periodo, ma attualmente secondo me ci sono molte altre alternative migliori.

L’interfaccia è ben fatta e la gestione dei titoli è immediata.

Siccome non opera da sostituto d’imposta, ogni anno fornisce un report fiscale da consegnare al commercialista.

Negli ultimi anni questo è sempre arrivato sbagliato e le correzioni giungevano dopo molto tempo, costringendoci a inviare la documentazione molte volte.

Nel video qui sotto Pietro Michelangeli parla della sua esperienza con questo tipo di problematica di Degiro.

Pro e conto di investire in ETF con eToro

eToro (recensito qui) è di certo il più pubblicizzato al momento, sia su internet che per tv o nei negozi.

E’ un broker operativo da molti anni che offre tra le altre funzionalità anche quella di avere un conto demo per iniziare ad investire senza rischiare soldi reali.

Non ha commissioni per investire in ETF, ma il suo difetto sta proprio qui.

Difatti pubblicizza il fatto di non avere commissioni, ma la realtà è diversa. Ad ogni deposito o ogni prelievo, il nostro capitale viene convertito da euro a dollari o viceversa, applicando un tasso di cambio vantaggioso per la piattaforma.

In questo modo paghiamo delle commissioni di gestione poco trasparenti ogni volta che muoviamo il capitale da e verso questo sito.

Creare un account e ricaricare il conto

Una volta decisa la piattaforma che fa per noi, per iniziare a comprare ETF dobbiamo eseguire due operazioni:

  • Registrarci alla piattaforma aprendo un conto
  • Depositare del capitale da investire registrarci e ricaricare il conto per poter operare ad investire in ETF

Fineco

Come creare un account

Dalla Home Page di Fineco clicchiamo il tasto blu “Apri il Conto ” in alto a destra.

La home page di Fineco dalla quale possiamo iscriverci al sito per iniziare a fare trading sugli ETF
Home Page di Fineco

A questo punto, per portare a termine la procedura completamente online, dovremo avere 4 cose:

  • Residenza italiana e maggiore età
  • Documento di riconoscimento
  • Un foglio bianco con la tua firma
  • Il tuo smartphone

In pochi minuti, seguendo la procedura passo passo, arriverai ad aprire il conto senza alcun problema.

Come ricaricare il conto

La ricarica dl conto Fineco può avvenire in svariati modi.

Difatti è già un conto corrente, quindi i fondi che ci sono al suo interno possono essere derivati da qualsiasi situazione possibile (stipendio, bonifico ricevuto, deposito di contanti, assegno familiare, guadagni da vendite su eBay ecc.).

E’ molto comodo proprio per questo motivo, non abbiamo limitazioni alle possibilità con le quali possiamo avere soldi da investire.

Directa

Come creare un account

Per creare un account su Directa è necessario andare sul loro sito web e cliccare il tasto giallo “Diventa Cliente” in alto a destra.

Home page di directa dalla quale possiamo registrarci per iniziare a comprare ETF
Pagine principale di Directa

Subito dopo ci verranno comunicati i documenti necessari da avere per poter portare a teminr correttamente la procedura.

Documenti da avere per poter aprire un conto su Directa ed iniziare ad investire
Documenti per aprire un conto su Directa

Serviranno il codice fiscale, il documento di identità, tutti i dati personali e l’IBAN di un conto a noi intestato.

Se abbiamo lo SPID l’identificazione sarà ancora più veloce in quanto possiamo utilizzare questo metodo per aprire il conto correttamente.

Come ricaricare il conto

Per ricaricare il conto di Directa è necessario andare nella sezione “Il mio conto” e poi scendere fino a trovare la sezione “Bonifici e giroconti“.

Schermata di dettaglio per depositare fondi su Directa
Istruzioni per depositare fondi su Directa

A questo punto dobbiamo fare un bonifico dal nostro conto utilizzando i dati forniti, facendo attenzione a scrivere correttamente il nostro codice cliente nella causale.

Le tempistiche di ricezione variano in base al tipo di bonifico selezionato.

Come creare un account su Scalable Capital

Come creare un account

Dalla home page di Scalable Capital dovremo cliccare sul tasto verde “Investi Ora”.

Pagina principale di Scalable Capital, prima di iniziare ad investire
Pagina principale di Scalable

A questo punto dovremo inserire un indirizzo mail e ci verrà inviato un link nella casella di posta con il quale procedere alla registrazione.

Sarà necessario inserire i dati personali come nome, cognome, residenza, cellulare, reddito e tutto quello che serve per poter aprire correttamente il conto.

Dopo un paio di giorni avremo il via libera per poter operare con questo broker.

Come ricaricare il conto

Nella pagina principale, dove abbiamo il riassunto del nostro portafoglio, vediamo il tasto verde “Payments”. Cliccancolo arriviamo alla schermata di scelta dei metodi di deposito disponibili.

Attualmente il migliore per commissioni e tempi di ricezione è il bonifico SEPA classico. Selezionandolo ci verranno comunicati gli stremi del conto verso il quale fare il bonifico (IBAN, BIC e intestatario).

Una volta ricevuto saremo pronti ad operare.

Trading212

Come creare un account

Dalla pagina principale di Trading212 possiamo registrarci premendo il tasto bianco “Creazione Account” o in alto a destra o nella parte centrale.

La home page di Trading212 dove si può comprare ETF Exchange Traded Funds, ovvero fondi e gestione passiva
Home page di Trading212

Dopo aver effettuato l’accesso con indirizzo mail e password, dovremo provvedere ad inserire tutte le informazioni personali necessari a poter utilizzare la piattaforma.

Quindi dovremo specificare dati come nome cognome, reddito, residenza e documento di identità.

Come ricaricare il conto

Per ricaricare il conto di Trading212 è sufficiente premere il tasto blu “Deposita Fondi” nel menu in alto.

Ricarichiamo il conto da qui

Ci apparirà una finestra dove potremo scegliere quale metodo utilizzare per ricaricare il conto, esattamente come vedi qui sotto.

Comprare ETF, fondi comuni o materie prime su Trading212 ha zero commissioni

Il bonifico bancario è il metodo che consiglio quando si effettuano deposito di grandi importi.

E’ sempre gratuito e viene ricevuto dopo massimo 2 giorni lavorativi.

Se vogliamo ricaricare con carta di debito o credito oppure con Google Pay, sarà gratuita fino a 2.000€ e sopra a questa cifra pagheremo lo 0.7% dell’importo.

Depositando 10.000€, ad esempio, pagheremo 56€ di commissioni.

Una volta ricevuto il deposito, lo troveremo nella sezione “Fondi Liberi” nel menu “Valore dell’Account”.

Degiro

Come creare un account

Dal menu principale o dalla Home Page è necessario premere il tasto giallo “Apri un conto”, esattamente come vedi qui sotto.

Aprire un conto su Degiro per comprare ETF Exchange Traded Fund è semplice, e potremo operare anche su borsa italiana
Pagina iniziale di Degiro

Per iniziare basterà inserire un nome utente, un indirizzo mail e la password. A questo punto riceveremo nella casella di posta una mail con un link che ci porterà a completare la registrazione.

I passaggi per aprire un conto su Degiro. Dopo aver depositato il capitale potremo iniziare ad investire
I passaggi per aprire un conto su Degiro

A questo punto, come da legge, dovremo inserire tutti i nostri dati personali (nome e cognome, residenza, numero di telefono e documenti di identità).

La procedura potrà essere portata a termine solo tramite app scaricata sul proprio cellulare. Altrimenti non si potrà procedere alla verifica dell’identità.

Dovremo anche associare un conto corrente a noi intestato, che sarà l’unico dal quale potremo depositare e ricevere i fondi dal conto di Degiro.

Come ricaricare il conto

Per ricaricare il conto di Degiro dobbiamo andare nella sezione Deposito / Prelievo in alto a destra e selezionare deposito.

Sezione per depositare fondi su Degiro
Sezione per depositare fondi su Degiro

Dopodiché ci apparirà una lista di opzioni che possiamo utilizzare per ricaricare il conto. Attualmente è attiva solo la modalità tramite bonifico.

Ricarichiamo il conto di Degiro tramite bonifico per poter iniziare a comprare ETF
Ricarichiamo il conto di Degiro tramite bonifico bancario

Ora ci verranno indicati gli estremi verso il quale dovremo fare il deposito (IBAN, BIC, nome della banca) e dovremo procedere ad eseguirlo dal nostro home banking.

Dovremo utilizzare il conto che abbiamo associato in fase di registrazione oppure aggiungerne un altro nella sezione apposita.

eToro

Come creare un account

Nell’home page di eToro clicchiamo il tasto verde “Inizia a investire” nella parte bassa a sinistra dello schermo.

Home page di eToro per iniziare ad investire negli sturmenti finanziari offerti
Pagina iniziale di eToro

A questo punto dobbiamo effettuare la registrazione inserendo mail e password oppure utilizzando il login con Google o Facebook.

Una volta entrati nell’area riservata sarà necessario completare il nostro profilo inserendo i dati personali quali nome, cognome, residenza, documento di identità e informazioni inerenti al reddito.

Devo fare anche la verifica dell'indirizzo su eToro prima di poter operare
Per verificare l’indirizzo devo caricare un documento

Come vedi dall’immagine qui sopra sarà necessario anche verificare l’indirizzo caricando un documento opportuno (estratto conto, bolletta ecc.).

Come ricaricare il conto

Nel menu di destra in basso troviamo il bottone blu”Deposita Fondi“.

Premendolo ci apparirà una schermata nella quale dovremo inserire il metodo che vogliamo utilizzare, la valuta (Euro, Dolaro ecc.) e l’importo del deposito.

L sezione attraverso la quale possiamo finanziare il nostro account è questa qui sotto, e ci permette di inserire tutti i dati per procedere al deposito.

Sezione per depositare fondi su eToro
Sezione per depositare fondi su eToro

I metodi di ricarica accettati da eToro sono:

  • Carta di credito/debito
  • PayPal
  • Rapid Transfer
  • Bonifico
  • Sofort
  • Skrill
  • Neteller

Cercare l’ETF sul quale vuoi investire

Come cercare un ETF su Fineco

Se sappiamo il nome dell’ETF che vogliamo andare ad acquistare, possiamo inserirlo direttamente nella barra di ricerca in alto a destra.

Altrimenti possiamo aprire la ricerca avanzata che ci offre molti filtri per arrivare a trovare esattamente il titolo che stiamo cercando.

Dobbiamo andare nella sezione “Mercati e Trading” -> “ETC e ETC” -> “Ricerca ETF“.

Apparirà la schermata che vedi qui sotto.

Investire in ETF conviene rispetto ai fondi a gestione attiva. Su Fineco possiamo ricercare quello che preferiamo.

Possiamo filtrare per:

  • area geografica (Europa, America)
  • borsa (Borsa Italiana, tedesca)
  • dividend yield
  • fiscalità
  • emittente
  • valute
  • benchmar
  • molto altro

Una volta che siamo soddisfatti possiamo premere il tasto “Cerca” ed andare ad analizzare tutti i risultati.

Come cercare un ETF su Directa

Possiamo utilizzare la lente di ingrandimento in ato a destra per selezionare un ETF grazie al nome o al suo ISIN. In alternativa possiam premre la lente di ingrandimento che troviamo anell’angolo alto a destra per entrare nella pagina di ricerca avanzata.

Qui dobbiamo selezionare ETF / ETC e cliccare avanti. Selezioniamo la borsa nella quale vogliamo operare e arriveremo alla schermata qui sotto.

Ricerca avanzata di Directa
Possiamo scegliere il nostro ETF su Directa

A questo punto, dopo aver filtrato per:

  • tipologia
  • benchmark
  • emittente

arriveremo a trovare il titolo che fa per noi.

Come cercare un ETF su Scalable Capital

Nella sezione in alto a destra c’è la form di ricerca. Premendola accediamo alla sezione dove potremo andare a selezionare il titolo che più si addice alle nostre necessità.

Schermata di ricerca di un ETF su Scalable Capital
Schermata di ricerca di un ETF

Non sono presenti dei filtri ulteriori oltre a quelli presenti in questa pagina. Considerato che Scalable Capital offre oltre 1500 ETF, è un peccato perché rischiamo di perdere qualche titolo interessante da mettere in portafoglio.

Come cercare un ETF su Trading212

Dalla schermata principale di Trading212 andiamo nella sezione di ricerca, premendo la lente di ingrandimento dal menu di sinistra.

Esattamente come puoi vedere nell’immagine qui sotto.

La schermata di ricerca degli strumenti finanziari tra i quali gli ETF
Effettuiamo la nostra ricerca

A questo punto nella sezione ETF hai la scelta tra diverse categorie predefinite:

  • Più popolari
  • Fondi azionari
  • Fondi inversi
  • Fondi immobiliari (REIT)
  • Fondi commodity
  • Fondi a reddito fisso

Nei più popolari abbiamo ovviamente il Vanguard sul s p 500 (ne parlo qui) e altri titoli molto diversificati.

A questo punto possiamo procedere a selezionare l’ETF che vogliamo utilizzando queste categorie o scrivendo direttamente il nome nella barra di ricerca in alto.

Come cercare un ETF su Degiro

La form di ricerca degli ETF su Degiro è sempre presente in alto a sinistra.

Quando la compiliamo, inizieranno ad apparirci sotto tutti i vari titoli che possono coincidere con quello che vogliamo acquistare.

La sezione di ricerca di Degiro è molto semplice
Ricerchiamo un ETF su Degiro

Se invece vogliamo andare a filtrare in maniera molto più precisa, specificando anche le commissioni che questo ETF deve avere, dobbiamo andare nella sezione Prodotti -> Trackers (ETF).

Come puoi vedere qui sotto avrai una scelta di filtri davvero ampia.

Su Degiro puoi filtrare la ricerca di ETF per i seguenti parametri:

  • Commissioni
  • Prodotto
  • Borsa
  • Offerente
  • Regione
  • Benchmark
  • Asset Allocation
  • Total Expense Ratio
Su degiro possiamo filtrare i nostri ETF per una serie di parametri, anche per borsa come Borsa Italiana o NYSE
La ricerca avanzata su Degiro è completa

La lista si aggiornerà automaticamente lasciandoci con l’ETF che risponde perfettamente ai nostri parametri.

Come cercare un ETF su eToro

Per cercare un ETF all’interno di eToro possiamo utilizzare la barra di ricerca situata in alto oppure la sezione “Cerca“.

Questa, come possiamo vedere qui sotto, non fornisce la possibilità di filtrare o ordinare per alcuna caratteristica del titolo.

La sezione di ricerca dell'ETF di eToro è molto semplice e manca della possibilità di filtrare
Sezione di ricerca di eToro

Se vogliamo farci ispirare e non abbiamo le idee chiare, dovremo scorrere tutti i titoli presenti andando ad analizzarli uno ad uno per vedere quale ha le caratteristiche migliori per le nostre necessità.

Cosa si intende per ETF (Exchange Traded Funds)?

Gli ETF (Exchange Traded Funds) sono dei contenitori di azioni che seguono l’andamento di un indice.

Possono ad esempio tracciare l’andamento dell’S&P500, del Dow Jones, ma anche del mercato globale (Vanguard FTSE All-World UCITS ETF, dettaglio su JustETF).

Ciò vuol dire che con un semplice titolo andrò ad investire in tutto il mercato mondiale.

Questo mi porterà ad avere una diversificazione ampissima e potrò limitare le perdite quando il mercato andrà in ribasso o ci saranno dei crolli di particolari aziende o settori.

Chiaramente limiterò anche i guadagni, ma la prima regola dell’investitore consapevole è di rischiare il meno possibile.

I 3 emittenti di ETF più grandi sono:

  1. Vanguard
  2. BlackRock
  3. iShares

I migliori ETF del 2022

I migliori ETF del 2022, secondo JustETF, sono quelli elencati qui sotto.

investire in etf conviene se si sa quello che si sta facendo e si vuole diversificare.
Migliori ETF del 2022 – Fonte JustETF

Possiamo vedere come siano tutti nel settore energetico americano. Questa cosa può essere rischiosa in quanto volendo seguire questo trend andremmo a mettere tutte le uova in un solo paniere (ne parlo qui).

La diversificazione deve rimanere sempre alla base della nostra strategia, anche a costo di sacrificare i rendimenti (come abbiamo già detto).

I costi di un investimento in ETF

Gli ETF hanno una gestione passiva.

Ciò significa che non c’è nessuno studio alle spalle per cercare di prevedere l’andamento del mercato. Si limita semplicemente a replicare l’indice che sta tracciando, mantenendo inalterata la proporzione delle aziende al suo interno.

In questo modo i costi sono ridotti al minimo, che è uno dei vantaggi di questo strumento finanziario.

L’indicatore totale delle commissioni per un investimento in ETF sono definite dal TER (Total Expense Ratio).

Per quelli più economici, come il Vanguard S&P500, questo costo è dello 0.07%.

Gli errori di chi investe in ETF

Ho trattato nel dettaglio in un articolo i 5 errori più comuni di chi investe in ETF.

Questi sono:

  1. Cercare rendimenti insostenibili
  2. Non iniziare mai ad investire
  3. Avere un orizzonte temporale poco chiaro
  4. Sottovalutare i costi e le commissioni
  5. Comprare alto e vendere basso

Concludendo

I vantaggi degli ETF rispetto ai fondi a gestione attiva tradizionali, come una maggiore trasparenza, costi più bassi e la possibilità di operare durante tutta la giornata.

Se sei pronto ad iniziare a investire in questa asset class e hai capito come funzionano gli ETF, non ti resta che trovare la piattaforma più adatta a te ed iniziare ad investire.

Dopo aver aperto un conto e averlo finanziato, sarai pronto ad operare sui mercati finanziari seguendo la guida passo passo presente in questo articolo.

Fammi sapere con quale broker hai deciso di iniziaread investire e quali sono i vantaggi che preferisci degli ETF. Scrivimelo nei commenti o via mail a info@diventeromilionario.it.

Rimani aggiornato (e ricevi gratis il mio ebook)!

Se vuoi rimanere aggiornato e ricevere gratuitamente il mio libro “Da Dipendente ad Imprenditore – Le 5+1 Regole Fondamentali” inserisci la tua mail qui sotto!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

Sezione FAQ

Differenza tra ETF e fondi a gestione attiva

Gli ETF replicano passivamente un indice, andando a copiare il loro comportamento. I fondi comuni a gestione attiva studiano il mercato cercando di prevederlo e di batterlo

Quali sono i vantaggi degli ETF

Hanno un costo basso, sono molto liquidi e sono trasparenti

Cosa sono gli ETC

Per ETC si intende Exchange Traded Commodities

Cosa sono gli ETF

Gli ETF sono un paniere contenente dei titoli azionari appartenenti ad un certo indice o settore che si vuole replicare.

Ti è stato utile questo articolo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *