Il GDPR - Cosa cambia e cosa cambio

Il benedetto GDPR – Cosa cambio e cosa cambia

Ciao ragazzi! Breve update riguardo a una piccola modifica che ho fatto al sito (e che consiglio di fare anche a voi per evitare possibili rogne).
Ho cancellato tutti gli utenti iscritti alla newsletter e ho disattivato (almeno spero) la possibilità di re iscriversi nuovamente. Questo significa che

Non riceverete più le mail di notifica al rilascio di un nuovo articolo

Però, già che sono in argomento, ci tengo a spendere due parole per spiegare cosa cambia in realtà nella gestione della privacy. Ho letto molto e ho sentito molti pareri da colleghi che lavorano in diversi settori, sempre con riferimento al web.

Preambolo con sfogo

Da una settimana io (e credo anche voi) sono sommerso da mail di avvisi di modifiche dei termini della privacy. Vorrei fare un “rispondi a tutti” dicendo:

Non me ne frega un cazzo!!! Non li ho letti prima, non li leggerò di certo ora!

Fine dello sfogo

In soldoni

In sostanza, da domani 25 Maggio, entra in vigore un regolamento europeo approvato nel 2016 (quindi nulla è stato deciso a seguito dello scandalo Facebook – Cambridge Analytica, come ho letto in giro) che rende più facile da parte degli utenti la gestione e il controllo dei loro dati. Questo per farla semplice si divide in quattro punti:

  1. Gestione molto dettagliata dei permessi che si concedono e non solo un Aut Aut “o accetti tutto o ti fotti”
  2. Descrizione in linguaggio semplice della fine che faranno i nostri dati, chi li userà e perché. Teoricamente ad ogni richiesta di dato personale dovrebbe essere presente una motivazione
  3. Il consenso deve essere sempre esplicito e mai sottointeso, quindi basta checkbox pre spuntate e trucchi vari
  4. (E questo è quello che interessa tutti noi blogger in erba) I consensi dati prima del 25 maggio non sono più validi

Purtroppo il punto più inquietante è proprio quest’ultimo. Non essendo noi spammer, stalker o venditori di informazioni, la richiesta e l’utilizzo dei dati personali altrui è davvero limitata, quindi a patto di cambiare qualche riga nell’informativa sulla privacy, tanti problemi non dovremmo avere.

C’è sempre un però

Se però avete una lista di utenti iscritti alla newsletter o una lista di dati personali o qualsiasi informazione che possa ricadere in questa categoria, dovete contattare l’utente per chiedere l’autorizzazione ad essere presente sui vostri sistemi.

Anzi, la procedura è ancora più insidiosa perché in teoria dovreste disiscriverli e poi mandare comunicazione dove richiedete nuovamente l’iscrizione al vostro servizio/newsletter/chat erotica ecc!

Eh vabbè

Che sarà mai direte voi… lo tengo là, non gli scrivo più e bon. Si, bello, hai vinto.
Supponiamo che per sbaglio gli invii una comunicazione o qualsiasi cosa che gli faccia sapere che sei in possesso dei suoi dati e questa persona è assolutamente priva di morale e assetata di denaro (chessò, se trovi uno che deve guadagnare 1 milione di euro in 9 anni e mezzo) e parte la causa, hai perso in partenza.

Quindi antenne dritte e occhi aperti!

Vi lascio con una citazione del fotografo che mi ha fatto il corso di fotografia

Se pubblicate (ovunque, anche Facebook) una foto che ritrae una persona della quale non avete il consenso scritto per poter essere immortalata e questa vi fa causa, vi conviene patteggiare subito perché non vincereste mai al processo.

Ah, ultima nota personale, ritengo che comunque i più attrezzati tecnologicamente continueranno ad usufruire dei nostri dati come e quando vogliono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi