Cos’è il crowdfunding

Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Il crowdfunding è una tipologia di raccolta fondi che è diventata sempre più popolare negli ultimi anni.

È un modo per individui, aziende e organizzazioni di raccogliere fondi per vari progetti o cause chiedendo donazioni a un gran numero di persone.

Il concetto di crowdfunding è nato come un modo per le piccole imprese e gli imprenditori di ottenere finanziamenti senza dover ricorrere a metodi tradizionali come le banche o gli investitori.

Utilizzando Internet, chiunque può creare una campagna e raccogliere rapidamente capitali da diverse fonti.

Attraverso il crowdfunding è possibile finanziare qualsiasi cosa, dai progetti di beneficenza alle start-up, con alcuni progetti che arrivano a raccogliere milioni di dollari.

In questo articolo vedremo come funziona il crowdfunding e perché è diventato così popolare ed utilizzato.

Come funziona il crowdfunding e chi può farlo

Il crowdfunding funziona chiedendo capitali al pubblico per qualsiasi progetto, grande o piccolo che sia. E una persona normale può avere la possibilità di investire piccoli capitali in delle realtà interessanti e promettenti.

Dal finanziamento di una causa di beneficenza alla raccolta di fondi per un evento speciale, fino alla creazione di una propria iniziativa imprenditoriale o una piattaforma di compravendita immobiliare. Tutto può essere fatto attraverso il crowdfunding.

Per chiunque voglia iniziare a diversificare i guadagni, il crowdfunding è un’ottima opzione da prendere in considerazione.

Anche l'uomo comune può investire con il metodo del crowdfunding
Ecco cos’è il crowdfunding

Tutto ciò che serve del capitale e l’iscrizione alla piattaforma preferita. Dopodiché basterà trovare un progetto interessante e potremo iniziare ad investire in esso.

Quanti tipi di crowdfunding esistono

Esistono due forme principali di crowdfunding:

  • basate sulle donazioni
  • basate sugli investimenti

Donazioni

Le donazioni sono dei versamenti di capitale spontaneo che una persona fa nei confronti di un’altra persona o un ente.

Gli scopi possono essere svariati, dalla semplice gratitudine alla ricompensa per averci fornito qualcosa di particolare.

In dettaglio, il crowdfunding basato sulle donazioni si divide in:

  • donazione semplice
  • ricompensa

Donazione semplice

Questa è la tipologia che ha dato il via a tutto il movimento del crowdfunding. Per puro spirito di supporto, le persone fornivano piccoli capitali a creatori di contenuti per ringraziarli del loro lavoro permettendogli di portarlo avanti con costanza.

Esattamente quello che puoi fare sulla sezione dona di questo sito.

Ricompensa

La naturale evoluzione arriva quando il creatore di contenuti, per favorire ed aumentare le entrate, decide di dare delle ricompense a coloro che effettuano delle donazioni. In questo caso si parla di reward-crowdfunding.

Esempio

Un esempio sono le donazioni che possono essere fatte al Bitcoin Italia Podcast. Da gennaio a novembre si può inviare denaro per il semplice fatto di farlo, mentre a dicembre chi dona ha diritto a ricevere una puntata segreta del podcast.

In questo caso abbinano le due metodologie per ottenere il massimo possibile.

Investimenti

Quello che interessa a te, se sei su questo blog, è di certo questa sezione. Ovvero gli investimenti che offrono una rendita sui nostri capitali.

Si dividono in due tipologie:

  • equity crowdfunding
  • lending crowdfunding

Equity crowdfunding

Investendo in equity crowdfunding è come se acquistassimo parte della società nella quale stiamo investendo, come se diventassimo degli azionisti prima ancora di essere quotati in borsa.

Solitamente questa scelta è indicata quando si va ad investire in PMI innovative o in startup

Lending

Il lending crowdfunding permette di prestare denaro a un tasso predefinito e una scadenza decisa all’inizio.

Possiamo farlo verso nostri pari, quindi altri utenti, o su piattaforme dedicate che raccolgono capitali per investirli nel mercato immobiliare.

In questo modo il nostro investimento sarà più sotto controllo e prevedibile rispetto al diventare azionisti di una società appena nata.

Per questo motivo questa tipologia di raccolta fondi è adatta al crowdfunding immobiliare.

Tipologie di investimento disponibile

Ora che abbiamo capito cos’è il crowdfunding, possiamo andare nel dettaglio per capire quali sono le reali applicazioni di investimento.

Con il crowdfunding possiamo investire prevalentemente in:

  • immobili
  • startup
  • aziende

Crowdfunding immobiliare

Attraverso il crowdfunding immobiliare possiamo prestare denaro ad una società che effettua operazioni nel mattone in cambio di un rendimento fisso e dichiarato in fase di investimento.

In questo modo potrò sapere in anticipo quanto durerà l’operazione e quale sarà il capitale che mi porterò a casa alla fine.

Esistono molte piattaforme che fanno da intermediarie tra piccole e medie imprese e gli investitori, di modo da riuscire a far incontrare domanda ed offerta e permettere ad ognuno dei due di ottenere il massimo dall’operazione.

Al momento è la tipologia più famosa e discussa di tutto il panorama del crowdfunding in quanto propone rendimenti elevati a fronte di un rischio che pare moderato.

Startup

Quasi un decennio fa, piattaforme di crowdfunding come Kickstarter erano innovative e proponevano affari molto allettanti.

Si aveva la possibilità di investire capitali su un’idea e in cambio si aveva la garanzia che, se fossero riusciti a raggiungere la soglia del finanziamento collettivo, avremmo ricevuto il prodotto finito ad un prezzo di favore.

Mi spiego meglio: Io ho l’idea di inventare un caricatore per iPhone particolarmente comodo, ma ho bisogno di fondi per realizzarlo.

Espongo l’idea sulle piattaforme di crowdfunding e ripago tutti gli investitori con la promessa che invierò loro il prodotto non appena sarà realizzato.

Come puoi vedere qui sotto, donando da 1 a 34$ riceveremo un ringraziamento dal produttore, mentre superando i 35$ riceveremo anche l’oggetto vero e proprio con una scontistica interessante.

finanziamento in startup per ricevere uno strumento in cambio
Tipologia di crowdfunding basato su ricompensa

In questo caso non stiamo parlando di equity crowdfunding, dato che non andremo a possedere azioni della società.

Stiamo utilizzando il sistema reward crowdfunding, dove a fronte di una donazione riceveremo un oggetto che ci interessa.

Aziende

Le aziende possono avere bisogno di un prestito per diverse ragioni, ma possono trovare difficoltà a farselo concedere dagli istituti classici come le banche.

Proprio per questo sta diventando sempre più famoso ed utilizzato il Social lending, ovvero dei prestiti erogati direttamente da una moltitudine di persone e piccoli investitori con lo scopo di aiutare l’azienda in questione.

Per avere, in cambio, un ritorno sull’investimento.

Le piattaforme si assicurano che la società richiedente rispetti determinate regole e dopo le mette in contatto con tutti gli utenti iscritti.

Spetterà a loro decidere se e quanto investire in quel progetto.

Le migliori piattaforme di crowdfunding in Italia

Su internet compaiono sempre più di frequente piattaforme di crowdfunding, dato che l’argomento ormai è conosciuto e le persone iniziano a fidarsi.

E’ proprio ora che dobbiamo stare molto attenti per non cadere in alcune truffe di piattaforme malevole.

Le migliori piattaforme di crowdfunding in italiano sono:

  • kickstarter
  • indiegogo
  • crowdfundme
  • mamacrowd
  • opstart

Kickstarter

La prima piattaforma a rendere famoso questo tipo di finanziamento collettivo è stata Kickstarter.

Su di essa anche io ho investito qualche dollaro in un progetto interessante che prometteva la creazione di un connettore di ricarica per iPhone comodo e funzionale.

Effettivamente poi lo ho ricevuto a casa e funzionava come da promessa, peccato che si sia rotto dopo qualche mese.

Come puoi vedere qui sotto il funzionamento è molto semplice, ci sono una lista di progetti (di start up e non) e puoi scegliere di effettuare l’investimento.

se hai un progetto puoi proporlo su kickstarter per il finanziamento
Lista di progetti presenti sulla piattaforma

Quello che riceverai sarà specificato nella scheda di dettaglio di ogni singolo progetto, può andare dal semplice ringraziamento a dei prodotti in edizione e tiratura limitata.

Il funzionamento è davvero semplice ed intuitivo, grazie anche al fatto che è presente sul mercato da molti anni.

Una volta conclusa la campagna, il progetto prende il via se ha raggiunto la soglia minima entro il termine. Altrimenti i fondi vengono restituiti agli investitori.

A meno che non sia specificato che partirà comunque, indipendentemente dai capitali raccolti.

Indiegogo

Indiegogo è la seconda piattaforma in ordine di fama, nata sull’onda dell’entusiasmo del crowdfunding.

La concorrenza sta diventando importante e sta perdendo qualche posto in classifica, ma rimane sempre molto utilizzata e si possono trovare progetti interessanti al suo interno.

Piattaforma di crowd funding indiegogo negli stati uniti
Possiamo investire i risparmi in progetti di tutto il mondo

Il funzionamento è il classico, ovvero per ogni progetto si offrono determinati benefit che variano in base alla cifra raccolta da ogni investitore.

Come al solito la lettura di tutte le condizioni è fondamentale se non vogliamo trovarci con delle brutte sorprese al lancio del progetto.

Ci sono molte categorie a disposizione e sono sempre in aggiornamento, quindi tieni d’occhio la piattaforma fino a quando trovi qualcosa che fa per te.

Anche in questo caso è praticato il crowdfunding reward-based, ovvero basato sulla ricompensa.

Crowdfundme

Questa piattaforma è italiana e ha sede in Italia ed offre la possibilità di investire in equity crowdfunding.

Come vediamo qui sotto difatti investendo nel progetto andremo a detenere parte della società (come vedi scritto sulla sezione “tipo di progetto” in basso a destra)

con questo strumento possiamo effettuare un finanziamento a startup innovative e detenerne un pezzo
Investiamo entro il termine con un minimo di 500€ per entrare in società

Così facendo man mano che la società inizierà a ricevere utili, noi potremo sperare in una exit milionaria per incassare un eccezionale rendita sul capitale investito.

Possiamo anche selezionare di finanziare dei progetti immobiliari andando nella sezione “Real Estate“, con rendimenti che vanno attualmente dal 9% al 11%.

Una piattaforma completa sulla quale possiamo trovare molti spunti di investimento interessanti in Italia.

Mamacrowd

Piattaforma fondata in Italia che permette di investire tramite l’equity crowdfunding in startup, PMI e progetti immobiliari.

Piattaforma in italiano con un sistema di prestito di soldi di gruppo
Investi in startup col crowdfunding usando questa piattaforma

Tutte le società sono in Italia e descritte in italiano, inoltre è presente una sezione molto interessante dedicata alle agevolazioni fiscali che si possono ottenere utilizzando questa piattaforma per investire soldi.

Opstart

Opstart è una community italiana di equity crowdfunding per investimenti innovativi e sostenibili. Iniziamo a toccare il tema della sostenibilità, con un significato importante per l’ambiente

Una folla di donatori può finanziare progetti italiani di crowdfunding
Puoi investire in startup in Italia

Troviamo proposte di fintech innovative che abbinano la tecnologia alla ricerca per ottenere un impatto sull’ambiente e sul mondo nel quale viviamo.

L’investimento minimo è di 500€ ed è una barriera di accesso importante per gli investitori.

Crowdfunding immobiliare

Se invece vuoi investire nel crowdfunding immobiliare puoi provare a una di queste piattaforme, che trovi recensite nel dettaglio nel mio articolo specifico:

  • Reinvest24
  • Walliance
  • Re Lender
  • Recrowd
  • Trusters

Crowdfunding – Quanto si guadagna

I guadagni del crowdfunding sono del 9-13% circa, se si parla di lending nel reparto immobiliare.

Non sono calcolabili quando andiamo a fare equity crowdfunding, visto che potremmo fare dei rendimenti stellari come perdere tutto.

Ti ricordo che la differenza è semplice, nel caso del lending presti denaro e hai la garanzia che ti verrà restituito in una certa data con un certo rendimento.

Mentre nell’equity tu diventi azionista della società, quindi devi fidarti del fatto che i dirigenti facciano un ottimo lavoro e guidino l’azienda verso il successo.

Quali sono i rischi del crowdfunding

La facilità e l’accessibilità del crowdfunding comportano un rischio intrinseco che alcuni non percepiscono.

Il principale deriva dall’affidabilità della piattaforma che andiamo ad utilizzare. Difatti potrebbe presentarsi progetti interessanti ed effettuare una raccolta fondi di successo per poi sparire nel nulla con i capitali.

Le piattaforme di crowdfunding che ti consiglio in questo articolo sono famose ed affidabili, ma in caso di fallimento per qualsiasi motivo potresti perdere i capitali investiti.

I truffatori possono anche tentare di approfittare di donatori innocenti creando campagne false per intascare i fondi per uso personale.

È essenziale fare ricerche su qualsiasi progetto che si intende finanziare ed informarsi da più fonti possibili.

I siti fanno delle due diligence approfondite prima di accettare società sulla piattaforma, ma qualche dettaglio può sempre scappare.

Infine, senza pensare sempre alla truffa, potremmo investire i soldi in un progetto ottimo e con rendimenti elevati ma se qualcosa va storto e la società fallisce (come per una pandemia) avremmo perso i capitali senza poter dare la colpa a nessuno.

Se non a noi, ovviamente!

Ricordiamoci che stiamo ricevendo rendite molto alte, quindi è corretto che anche i rischi siano presenti. Dobbiamo agire per limitarli al massimo seguendo delle linee guida di buon senso.

Quindi diversificare in più progetti ed utilizzare più piattaforme, di modo da abbassare la possibilità che qualcosa vada storto.

Concludendo

In questa guida agli investimenti abbiamo esaminato quali tipi di crowdfunding esistono, quali caratteristiche hanno e quali sono i rischi e i guadagni associati.

Con queste informazioni in mano, dovresti essere in grado di decidere con cognizione di causa se il crowdfunding fa al caso tuo oppure no.

Ricordati che fare i compiti e le ricerche in anticipo è sempre fondamentale quando si fa qualsiasi tipo di investimento finanziario, soprattutto nel settore dell’alto rischio come in questo caso.

Hai mai pensato di investire nel crowdfunding? O hai già parte del tuo portafoglio dedicata a questa attività?

Fammi sapere nei commenti quale piattaforma di raccolta fondi usi e quale tipologia preferisci!

100€ di Buoni Amazon per te (scade fra poco!)

Inserisci la tua mail qui sotto e riceverai il mio ebook che ti spiegherà come guadagnare gratis 250€ di buoni Amazon online (aggiornato a novembre 2023)!

Cosa aspetti? E’ un peccato lasciare sul piatto tutti quei soldi!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

L’autore e il sito web declinano ogni responsabilità per qualsiasi azione intrapresa o non intrapresa sulla base del contenuto di questo articolo.

Inoltre in questo articolo sono presenti delle generalizzazioni per rendere la lettura più facile, in caso di necessità precise è fondamentale contattare degli esperti del settore per ricevere una consulenza personalizzata.

Non potendo sapere la situazione di ognuno, i consigli e le riflessioni qui presenti devono essere trattate come generali e non intere come suggerimenti da utilizzare senza riflettere.


Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Lascia un commento