Come investire in BTP

Sei alla ricerca di un modo per investire il tuo denaro e ottenere rendimenti garantiti?

Se sì, potresti pensare di investire in BTP (Buono del Tesoro Pluriennale). Sono un tipo di obbligazione pluriennali a cedola fissa semestrale emessa dall’Italia.

Ciò significa che potrai essere certo di ottenere un ritorno sull’investimento, anche se il mercato azionario dovesse subire un calo.

Quindi, se sei alla ricerca di un modo sicuro di investire il vostro denaro, il BTP è sicuramente da prendere in considerazione.

Nota bene: l’investimento sicuro non esiste. Le obbligazioni sono sicure se vengono emesse da stati solidi (Germania), ma ciò non esclude che possano fallire (anche se le possibilità sono remote).

Ci sono 2 modalità con le quali possiamo acquistare BTP:

  1. Tramite la nostra banca
  2. Negli uffici di Poste Italiane

Come investire in BTP con la nostra banca

I 3 passaggi per investire in BPT online sono:

  1. Trovare il BTP da acquistare
  2. Analizzarlo
  3. Aquistarlo

Per comprare un BTP bisogna partecipare ad un’asta che avviene mensilmente e possiamo farlo utilizzando il nostro broker preferito.

E’ necessario investire almeno 1.000 €, che corrisponde al taglio minimo di acquisto, o suoi multipli.

Gli interessi verranno pagati semestralmente, quindi selezionando correttamente i BTP da acquistare potrai generare una rendita mensile grazie al pagamento delle cedole di questi titoli.

Fineco offre la possibilità di acquistare i BTP durante il periodo d’asta tramite la sua piattaforma di trading online.

Qui sotto puoi vedere l’immagine di un BTP che verrà messo in asta dal 14 al 16 novembre e potrà essere acquistato online su Fineco.it.

In questo caso la durata è di 6 anni ed il pagamento delle cedole è semestrale.

Si aggiunge anche un premio fedeltà per aumentare leggermente il rendimento del titolo.

Investire in BTP Italia con Fineco
Pubblicità dell’asta di un BTP su Fineco

Come trovare il BTP da acquistare

I BTP (Buoni del tesoro Pluriennali) sono delle obbligazioni emesse dallo stato italiano. Per questo dovremo andare nella sezione relativa.

Clicchiamo su “Mercati e trading” -> “Obbligazioni” -> “Ricerca delle obbligazioni” e arriveremo alla schermata che vedi qui sotto.

Schermata di ricerca dei BTP su Fineco, per iniziare ad investire
Schermata di ricerca delle obbligazioni

Ora dovremo selezionare la categoria BTP, come indicato dalla freccia rossa a destra che vedi qui sopra.

A questo punto premiamo il tasto “Cerca” e ci apparirà la lista di tutti i titoli che corrispondono alle nostre esigenze.

Lista dei Buono del Tesoro offerti da Fineco
Parte della lista dei 138 BTP presenti su Fineco

Ora dobbiamo capire come decifrare il nome. Dopo BTP possiamo vedere che ci sono dei caratteri alfanumerici come 15FB29 0,45.

Come analizzare un BTP

Il codice presente nel nome del BTP fa riferimento alla data di scadenze e al rendimento annuale della cedola.

Come vediamo qui sotto, difatti:

I dati dell'obbligazione Pluriennale sono indicati nel nome del titolo
Corrispondenza dei dati del BTP

I restanti dati, che possiamo vedere nella colonna di destra della schermata di dettaglio, ci indicano la frequenza della cedola (semestrale), il tipo di cedola e il prossimo stacco.

Il rating dell’emittente, riferito all’Italia, è BBB. Quello della Germania, per fare un paragone, è AAA (ovvero il massimo ottenibile, trovi la lista completa qui).

Il lotto minimo di acquisto è di 1.000€ o multipli.

Come acquistare un BTP

Una volta individuato il titolo, premiamo il tasto arancione “Ordina” in alto a destra e ci apparirà la finestra dove inserire i dettagli dell’operazione.

Siamo pronti ad acquistare un BTP tramite Fineco
Finestra di dettaglio

Dobbiamo decidere la quantità (1.000€ o multipli) e gli altri parametri accessori.

Una volta fatto continuiamo, e nella visualizzazione di riassunto premiamo il tasto di “Conferma Acquisto” dopo aver riletto attentamente tutti i dati.

A questo punto abbiamo comprato un BTP e lo troveremo nel nostro portafoglio non appena l’operazione sarà recepita dal mercato.

Come investire in BTP negli uffici di poste italiane

Nella sezione relativa ai BTP Italia di Poste Italiane possiamo andare ad acquistare queste obbligazioni emesse dal nostro stato.

Nell’immagine qui sotto possiamo vedere che ci vengono presentate tutte le caratteristiche in maniera dettagliata e a destra abbiamo la possibilità di acuqistarli.

Schermata di dettagli del BTP su Poste Italiane
Schermata di dettagli del BTP su Poste Italiane

Sul sito di poste italiane possiamo acquistare i BTP in 2 modi:

  • Online
  • Allo sportello

Sottoscrivere BTP online su Poste Italiane

Possiamo effettuare l’investimento a casa tramite il computer cliccando il bottone “Sottoscrivi Online”.

Sarà necessario effettuare il login (possiamo usare lo SPID di poste.it) e successivamente arriveremo alla pagina dove troveremo tutti i titoli attualmente in fase d’asta e di conseguenza acquistabili da parte nostra.

Dobbiamo assicurarci di avere nel nostro conto corrente liquidità sufficiente per effettuare le operazioni (1.000€ o suoi multipli) e potremo procedere all’investimento in BTP con pochi click.

Sottoscrivere BTP allo sportello di poste italiane

Se non siamo pratici di internet o se preferiamo avere a che fare con un essere umano che ci guida attraverso i vari passaggi di acquisto, possiamo investire in BTP direttamente allo sportello di Poste Italiane.

Per farlo sarà necessario prendere un appuntamento nella filiale più vicina a noi e parlare con il consulente per sottoscrivere i titoli che abbiamo selezionato.

Cosa sono i BTP

I BTP (Buoni del Tesoro Pluriennali) sono delle obbligazioni italiane a medio-lungo termine emesse con scadenza di 3, 5, 7, 10, 15, 20, 30 e 50 anni.

I BTP sono delle obbligazioni a medio lungo termine
emesse dall’Italia con cedole semestrali


Hanno un reddito fisso, in quanto ogni 6 mesi riceviamo un pagamento sotto forma di cedola.

Grazie alle varie scadenze esistenti, gli investitori possono programmare gli investimenti per avere un flusso di cassa mensile.

Sono anche molto liquidi, in quanto possono essere scambiati sul mercato secondario prima della scadenza.

Il taglio minimo è da 1.000€ o multipli e il meccanismo di acquisto avviene tramite asta.

Quando avvengono le aste dei BTP

Le aste per investire in BTP si tengono mensilmente, durante la seconda settimana per le obbligazioni a 3 e 7 anni ed eventualmente quelli a 15 e 30 anni.

I BTP a 5 e 10 anni, invece, vengono messi all’asta nell’ultima settimana del mese.

I vantaggi dell’investimento in BTP

I BTP sono emessi dall’Italia, quindi il rating dell’emittente è sufficientemente affidabile (BBB). Inoltre sono liquidi in quanto possono essere scambiati sul mercato secondario prima della scadenza.

Infine, il rendimento fisso semestrale ci permette di avere una rendita mensile garantita decidendo in maniera intelligente i titoli da acquistare.

I rischi dell’investimenti in BTP

Il rischio dell’investimento in BTP è in sostanza uno solo, ovvero il default del paese.

Nel caso l’Italia dovesse fallire, non sarebbe più in grado di ripagare il debito a scadenza e nemmeno di pagare le cedole.

Concludendo

Dopo aver letto questo articolo, sai cosa sono i BTP e come investire in essi con un broker online.

Abbiamo anche capito che se si compone correttamente il portafoglio, potremo avere a disposizione una delle rendite mensili più sicure che si possano desiderare, assieme ai BTP Futura.

Se non te la senti di abbandonare gli ETF, tranquillo. Sul mercato sono presenti molti ETF obbligazionari che ti permetteranno di avere rendimenti simili su uno strumento più facile e comprensibile.

Sapevi già cosa sono i BTP o hai scoperto ora come sono strutturati? Fammelo sapere nei commenti o via mail a info@diventeromilionario.it

Rimani aggiornato (e ricevi gratis il mio ebook)!

Se vuoi rimanere aggiornato e ricevere gratuitamente il mio libro “Da Dipendente ad Imprenditore – Le 5+1 Regole Fondamentali” inserisci la tua mail qui sotto!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

Ti è stato utile questo articolo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *