Guadagnare con Telegram – 9 metodi reali nel 2024

Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Si, è possibile guadagnare con Telegram ed in questo articolo andremo a vedere tutti i modi possibili.

Chiaramente non sarà un’attività semplice o incredibilmente redditizia, almeno all’inizio. Ma se seguirai i consigli che ti darò in questo articolo sono sicuro che riuscirai ad avere successo nella strada che deciderai di intraprendere.

I metodi per fare soldi con Telegram sono:

Utilizzare le affiliazioni

Le affiliazioni consistono nel far cliccare gli utenti su un link e se questi acquistano i prodotti o i servizi in questione, noi guadagniamo una somma di denaro.

La più famosa piattaforma è Amazon, che con pochi click ti permette di poter avere i link di affiliazione su qualsiasi suo prodotto.

Questo è anche il metodo più utilizzato dalle persone che vogliono guadagnare con i social, quindi attento alla concorrenza!

In questo caso dovrai decidere la nicchia nel quale vorrai specializzarti, attrarre più utenti possibili e iniziare a mandare messaggi quotidianamente (più volte al giorno).

I modi per fari trovare sono tanti, ma un buon nome vince sempre
Il canale deve essere specializzato

Il mio consiglio è quello di stare più verticali possibili, ovvero se voglio sfruttare le affiliazioni Lego, creerò diversi canali Telegram, ognuno per tipologia di set e li nominerò di conseguenza (“migliori set LEGO City”, “Migliori set LEGO Harry Potter” ecc.).

Così facendo ho un’idea precisa delle persone presenti all’interno e potrò usare questi dati per guadagnare ancora di più, ma ne parleremo nei prossimi metodi.

I messaggi che invierai dovranno essere studiati bene e non semplici link buttati lì a caso.

“Prodotto appena uscito” o “prodotto che sta per finire” scatenano una necessità di acquistarlo, in quanto si percepisce la l’urgenza.

Oppure acquistare il prodotto, fare un video sul canale e mettere il link sotto.

Non esistono limiti alla fantasia, come regola di massima tieni a mente che più valore offri, più le persone saranno partecipi (e utilizzeranno i tuoi link per comprare).

Opinioni

Questo metodo è il più facile e anche un bambino lo può fare. Proprio per questo la concorrenza è elevatissima e spietata, per stare al passo dobbiamo essere sempre aggiornati sui vari prodotti e sulle nuove opzioni che Telegram offre per i canali.

Così facendo potremo avere un vantaggio competitivo sugli altri.

Provare non costa nulla e potresti imparare molto, quindi se sei curioso ti invito ad agire!

Quanto si guadagna

I guadagni con le affiliazioni sono mediamente molto bassi, proprio per questo si punta tutto sulla quantità. Amazon offre tra l’1% e il 3% di commissioni sui prodotti, questo ci fa capire che per guadagnare solo 100€ dovremo vendere prodotti per 10.000€.

Questo passaggio però è solo un trampolino di lancio, dato che ci aprirà delle porte sempre più grandi. Per ora la cosa importante è far iscrivere le persone, capire come fare e come gestirle.

Ed i guadagni sono potenzialmente immediati, dato che le affiliazioni vengono tracciate subito e pagano in fretta.

Consigliare offerte

Consigliare le offerte su Telegram significa inviare messaggi quando un determinato tipo di prodotto cala di prezzo o ha un’offerta particolarmente vantaggiosa.

E’ un’evoluzione dei link di affiliazione, da quali ereditano la tipologia di guadagno.

Però si facilitano molto la vita, dato che l’offerta porta l’utente ad acquistare molto più in fretta e senza pensieri rispetto ad altre motivazioni.

Come vedi dall’immagine di esempio qui sotto è pieni di canali del genere, alcuni tra l’altro di nomi famosi come Aranzulla.

Ecco, basta vedere che uno come lui è dentro questo mercato per capire quanta potenzialità ci sia.

Il numero di offerte è davvero elevato e questo servizio è inflazionato
Canale di Aranzulla in cima alla ricerca

Opinioni

Questi canali Telegram sono i più inflazionati tra tutti ed è difficilissimo emergere.

Ci sono persone che lo fanno di lavoro o comunque dedicano tantissimo tempo alla ricerca di affari da suggerire, quindi per competere dovremo investire molte ore per rimanere aggiornati ed implementare una strategia d’azione che massimizzi il nostro sforzo.

Se è una cosa che facciamo ugualmente per i fatti nostri perché ci piace, allora non pensarci due volte e apri il canale! Riuscirai ad essere d’aiuto in chat a molte persone, dato che la passione si riesce sempre a percepire.

Quanto si guadagna

I guadagni sono gli stessi delle affiliazioni quindi tra l’1% e il 3% del venduto.

Potremmo sperare di strappare qualche collaborazione diretta con i brand per vederci concesse commissioni più elevate, ma per farlo dobbiamo dimostrare di saperci fare e avere numeri interessanti.

Vendere nomi utente

Sulla piattaforma Fragment è possibile comprare o mettere in vendita nomi utente registrati su Telegram.

Come vedi dall’immagine qui sotto qualcuno ha registrato dei nomi interessanti ed ora sta provando a rivenderli ad una cifra interessante.

I modi per guadagnare soldi con Telegram sono moltissimi
Nomi utente Telegram in vendita a cifre elevate

Gli acquirenti possono essere gli originali possessori del marchio oppure qualcuno che vuole lanciare un’idea di business e ritiene che quel nome sia fondamentale e valga l’investimento di soldi.

Opinioni

Potrebbe sembrare il metodo più semplice del mondo per guadagnare con Telegram, ma non lo ho messo in prima posizione solo perché bisogna saper usare il token TON.

Difatti tutti i pagamenti avvengono in quel modo e se non si è esperti possiamo perdere molto tempo senza cavare un ragno dal buco.

Quanto si guadagna

Il guadagno varia sensibilmente in base principalmente al nostro approccio. Vogliamo registrarne pochi ma buoni? Preferiamo fare soldi creando centinaia di username a caso?

Ogni strategia ha pro e contro, la prima richiede uno studio approfondito per trovare la giusta occasione libera, mentre la seconda richiede molto tempo per la creazione vera e propria dei singoli nomi utente.

Vendere prodotti o servizi

I prodotti o i servizi sono tra le attività più facili da vendere, in quanto sono chiari e sono passivi. Ovvero quando li hai creati e hai capito come pubblicizzarli, il guadagno sarà ricorrente e abbastanza prevedibile.

Immagina di avere un canale di orologi di lusso e fai un corso su come si conservano. Ogni tanto mandi un messaggio inerente alla vendita e sai per certo che le persone iscritte sono interessate, dato l’argomento generale trattato.

Puoi anche vendere servizi personalizzati come consulenze via Telegram o di persona, creazione di applicazioni o corsi di email marketing, per fare qualche esempio.

Opinioni

Il vantaggio dei canali e dei gruppi Telegram, come abbiamo già capito, è che spesso sono specializzati in un determinato settore. Questo porta a capire che la sua audience è sensibile a determinate tematiche. Quindi se noi creiamo qualcosa che possa stuzzicarli, la possibilità di fare centro è elevata.

Possiamo intraprendere queste strategie dopo aver imbastito un canale Telegram, magari partendo solo per soddisfazione personale.

Una volta che i numeri iniziano ad esserci, però, è un peccato non approfittarne.

Quanto si guadagna

Un prodotto servizio o infoprodotto possono partire da cifre irrisorie fino ad arrivare ad importi notevoli. Puoi pensare di aggirarti sul range 5-50€ senza problemi, per costi superiori i problemi di vendita tendono ad essere superiori, quindi ti conviene fare attenzione.

Utilizzare o creare Bot Telegram

I bot sono delle applicazioni automatiche che possiamo utilizzare su Telegram per automatizzare delle attività o facilitare alcune operazioni.

Puoi utilizzare i più famosi per velocizzare le tue attività e fornire servizi migliori agli iscritti al tuo canale, oppure puoi crearne uno che vada a prendere le ultime notizie da alcuni siti e le invii come messaggio.

Oppure puoi usare un bot per mettere in vendita un oggetto con pochi click e farlo apparire agli occhi di miglaia di persone.

Anche in questo caso non ci sono limiti alle applicazioni e a breve ti condividerò una delle mie idee di bot che avevo da tempo.

Opinioni

Una delle mie idee era quella di creare un bot al quale potessimo inviare un messaggio audio e lui rispondeva con la traduzione scritta.

In questo modo si risolveva uno dei problemi che mi capitava spesso di incontrare durante l’uso della applicazione.

I bot devono rendere le attività più facili e rapide, è questo il senso
Linea guida per avere una buona idea di un bot

Poi sono rimasto bloccato tra problemi di privacy ed altro e alla fine ci ha pensato Telegram stessa creando un bot che fa la traduzione da solo (nella versione premium).

Se vuoi un consiglio, pensa a quale situazione scomoda trovi ogni giorno mentre usi la app e pensa ad una soluzione automatizzata.

Questa è un’ottima idea per un bot Telegram.

Esempio di bot che funziona

Ho scoperto fanKeys, che è un bot che permette agli utenti su Telegram di condividere contenuti riservati che gli utenti possono vedere solo dietro pagamento.

E’ tutto integrato nella app quindi le persone possono ricaricare il loro conto e acquistare il contenuto senza mai uscire da Telegram.

La piattaforma si trattiene il 12.5% di ogni transazione e in questo modo genera un flusso di cassa davvero interessante.

Quanto si guadagna

Utilizzando dei bot il guadagno è limitato a quanto possiamo renderlo produttivo. Se ci serve per mettere in vendita dei prodotti, allora il guadagno sarà limitato a quello.

Se invece li programmiamo (o li facciamo programmare) possiamo farci pubblicità e fare soldi rivendendoli o facendoli utilizzare a pagamento.

Chiaramente questa strada è più difficile e dobbiamo avere le idee chiare, soprattutto se dovremo investire soldi per farlo realizzare.

Richiedere donazioni

Questa azione potrebbe sembrare la più facile di tutte, e ti starai chiedendo come mai la ho messa a metà classifica.

Avendoci io provato (e lo sto facendo tutt’ora), ti posso garantire che le persone non regalano nulla a nessuno, giustamente.

Quindi il lavoro che dovrai fare per ottenere soldi deve essere eccelso per convincere gli utenti a partecipare alla tua causa donandoti dei soldi.

Opinioni

Abbiamo capito che nessuno ti dona nulla in quanto stanno semplicemente pagando a posteriori tutto il valore che hai dato loro.

E’ una risposta emotiva al fatto che tu fornisci continuamente assistenza, aiuto ed informazioni.

Funziona molto bene nei podcast (vedi Bitcoin Italia Podcast e molti altri), ma su Telegram devo ancora inquadrare una metodologia precisa per poter monetizzare.

Difatti usare la chat e una app di messaggistica è molto più impersonale, ma questo è un tuo vantaggio, in quanto puoi avere la giusta idea e fare numeri interessanti.

Quanto si guadagna con le donazioni su Telegram

Le donazioni difficilmente hanno importi elevati, ma se riesci a costruire molta adesione al tuo progetto e alla tua causa potrai arrivare anche a 50€ al mese.

Da là, scalare sarà un’impresa che ti potrà dare un sacco di soddisfazioni monetarie.

Vendere pubblicità

Vendere pubblicità su Telegram significa fare delle collaborazioni dove tu suggerisci qualcosa ed in cambio ti viene corrisposto un guadagno.

Quando ci sarà un flusso si messaggi ed un interesse attivo sui tuoi contenuti, potresti ricercare uno sponsor o ricevere messaggi a riguardo.

Non puntare subito in alto, magari partirai con il cugino dell’amico che in cambio di un link ti offrirà una birra.

I soldi iniziali del canale possono essere prodotti o servizi
I modi per farsi pagare sono molti

Saranno pur sempre guadagni che avrai ottenuto grazie a Telegram e un passo avanti verso la monetizzazione reale.

Opinioni

Se studiata a dovere, questa attività è quella che porterà maggiore beneficio a tutti. A chi mette la pubblicità, agli utenti e a voi, che venite pagati.

Bisogna farla con testa e senza farsi prendere la mano o accettare anche l’offerta più sconcia perché vogliamo soldi.

Quanto si guadagna con la pubblicità su Telegram

30 secondi di pubblicità al SuperBowl 2022 sono costati 6.5 milioni di euro (fonte statista).

Chiaramente non potrai aspirare a queste cifre, ma era solo per farti capire che più occhi avrai puntati addosso e più sarà facile richiedere soldi.

Parti con poco, valida il modello e soprattutto cerca di capire come inserire la pubblicità senza snaturare i contenuti o passare per uno che si svende per pochi denari.

Cosa fondamentale, non sponsorizzare servizi o oggetti di scarsa qualità solo perché il compenso è buono. Se perdi la credibilità, sei finito.

Creare un gruppo privato ad abbonamento

Quando la community si sarà sviluppata e sarà matura, potrai pensare di creare un gruppo privato al quale dare l’accesso alle persone che pagano un abbonamento.

Io sono membro di Hacking Creativity e il loro modello di business è proprio questo.

Hanno un podcast (molto bello) e se vuoi contribuire puoi iscriverti ad uno dei loro piani.

Avrai diversi diritti, quello più elevato costa 10€ al mese e ti garantisce l’accesso al gruppo e a degli episodi del podcast inediti.

Opinioni

E’ pieno di servizi che permettono la gestione degli abbonamenti, uno dei più utilizzati è BuyMeACoffee (che usavo anche io).

In questo caso il canale (o il gruppo) sono il punto di arrivo, non di partenza.

Quindi dovrai fare un lavoro a monte con un blog, su YouTube o in un podcast per attrarre persone e convincerle ad iscriversi.

Quanto si guadagna

Il guadagno dipende da quanto saprai offrire e da quanto sarà calda la community. 2-3€ al mese per iscritto sono una cifra raggiungibile se il valore che darai in cambio sarà adeguato.

Lo sforzo, quando avrai preso mano, sarà limitato e sono certo che troverai il rapporto con gli altri utenti interessante ed accrescente.

Rivendere canali Telegram

Il mercato secondario dei canali Telegram è molto frizzante, anche se non può sembrare. Difatti noi non ci accorgiamo di nulla quando è una nuova persona ad inviare messaggi e possiamo essere portati a pensare che non esista la compravendita.

Invece esistono molti siti dove possiamo comprare o vendere canali Telegram, con costi anche elevati.

Qui sotto vediamo come il maggior valore stia nella nicchia criptomonete, in quanto si sa che è molto ben pagata.

Lista di gruppi o canali Telegram in vendita
Questo e commerce di canali permette di monetizzare gli utenti

Il moltiplicatore è di circa 5x, ovvero ci verrà pagato 5 volte quanto guadagniamo mensilmente.

Starà a te capire se vuoi vendere qualcosa che ti offre un flusso di cassa oppure se vuoi continuare a gestirlo

Opinioni

Sebbene la compravendita di qualsiasi cosa sia alla base della vita, non voglio illuderti dicendoti che utilizzando questo approccio ti arricchirai di certo.

Difatti il mercato è maturo e può essere che diventi sempre meno liquido. Di conseguenza diverrà più difficile vendere il proprio canale o gruppo.

Ti faccio l’esempio delle pagine Instagram, fino a qualche anno fa bastava avere 10.000 follower e tutti facevano la fila per comprarlo.

Poi la festa è finita e qualcuno è rimasto con il cerino in mano.

Quindi ti consiglio di avviare il tuo progetto o la tua applicazione senza in testa l’idea di vendere. Intanto parti, goditi il viaggio e monetizzalo il prima possibile.

Se poi ci sarà qualcuno di interessato, ancora meglio!

Quanto si guadagna vendendo canali Telegram

Il guadagno è molto alto, difatti i canali Telegram vengono pagati circa 5 volte la loro rendita mensile. Possiamo superare comodamente qualche migliaio di euro con un progetto ben fatto e il corretto numero di iscritti.

La situazione attuale, come abbiamo detto, non è garanzia del futuro, quindi ragiona attentamente prima di iniziare ad investire con l’ottica di creare da zero o fare flipping di canali o gruppi Telegram.

Telegram tra social network ed e commerce

Telegram, al contrario di Whatsapp, è sempre stato sulla cresta dell’onda come innovazione e nuove funzionalità, sempre con in testa la privacy degli utenti.

Tutte le sue evoluzioni lo hanno portato ad essere di tutto e di più, grazie alla versatilità dei bot e agli utenti che lo usano.

Secondo questa ricerca di backlinko, Telegram ha 550 milioni di utenti attivi al mese. Un numero davvero elevato di persone che possiamo raggiungere, soprattutto se iniziamo a pensare al mercato mondiale abbandonando i confini geografici dell’Italia.

Le funzionalità social, l’imminente arrivo di un metodo di pagamento tra utenti e la creazione del suo token TON (TON Coin) hanno dato ulteriore slancio ad attività innovative, come un e commerce per la compravendita di username registrati sulla piattaforma.

Se fossi stato il primo ad usare il nickname Apple, ora probabilmente ti troveresti alla porta un cliente molto interessato!

O potresti aprire il canale con il nome migliore di sempre per guadagnare con Telegram!

Come creare un canale Telegram per fare soldi

Se vogliamo guadagnare con Telegram è fondamentale avere un proprio canale.

La creazione è davvero semplice ma dobbiamo stare attenti ad alcuni particolari che possono comprometterne la redditività.

Con tutte le funzionalità introdotte da Telegram, difatti, potremmo considerarlo come un social network. Ciò vuol dire che oltre ad esserci, dobbiamo anche farci trovare.

Apriamo la app, clicchiamo sulla pennina in alto a destra e poi “Nuovo Gruppo“.

A questo punto dovrai inserire il nome, una descrizione e una foto.

Questi passaggi possono sembrare noiosi, perché so che non vedi l’ora di entrare in azione. Invece sono fondamentali e sbagliando questi rischiamo di mandare all’aria tutto.

Nel nome deve essere super chiaro quello che andiamo a fare, dato che verrà utilizzato dall’algoritmo di ricerca per proporlo agli utenti.

La scelta del nome nella app di messaggistica è fondamentale
Avremo più utenti se usiamo un nome intelligente

Se voglio vendere penne e lo chiamo “Edicola di Giacomo”, sbaglierò e nessuno mi troverà mai. Devo optare per qualcosa del tipo “le migliori penne in offerta” o “migliori penne scontate”.

Così chi ci cerca ci sceglierà per forza di cose.

Successivamente, come vedi dall’immagine qui sotto, dovremo decidere se renderlo pubblico o privato.

Chiaramente noi lo vogliamo pubblico (a meno di eccezioni che vedremo in seguito).

In questo modo il mio canale Telegram sarà visualizzabile da tutti
Interfaccia di creazione canale

Poi potremo scegliere un link, nel mio caso ho messo diventeromilionario. In questo modo sarà più facile trovarmi, cosa che abbiamo capito essere fondamentale.

Infine possiamo vietare il salvataggio dei contenuti, ma per il 90% dei metodi ci vogliamo che le persone facciano girare i nostri messaggi, quindi lasciamolo disabilitato.

Ora se vogliamo possiamo invitare degli utenti presenti nella nostra rubrica e avremo creato correttamente il nostro canale.

Concludendo

Ora che abbiamo visto tutti i metodi per guadagnare con Telegram, ti posso dire che quello con il quale ti consiglio di iniziare è quello delle affiliazioni, in una nicchia che ti piace ed appassiona.

In questo modo continuerai a rimanere aggiornato, ma condividerai le tue conoscenze con altre persone. In aggiunta, oltre ai link, potrai mandare informazioni utili e articoli da leggere, creando così una vera e propria community.

Il resto verrà da se.

Potrebbe evolversi in un gruppo privato a pagamento e potresti rivendere il canale Telegram ad aziende interessate facendoti guadagnare soldi online da casa, usando il tuo telefono e facendo qualcosa che ti piace.

Hai già provato qualcuna di queste attività oppure le hai scoperte ora? Fammelo sapere nei commenti o via mail a info@diventeromilionario.it.

100€ di Buoni Amazon per te (scade fra poco!)

Inserisci la tua mail qui sotto e riceverai il mio ebook che ti spiegherà come guadagnare gratis 250€ di buoni Amazon online (aggiornato a novembre 2023)!

Cosa aspetti? E’ un peccato lasciare sul piatto tutti quei soldi!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

L’autore e il sito web declinano ogni responsabilità per qualsiasi azione intrapresa o non intrapresa sulla base del contenuto di questo articolo.

Inoltre in questo articolo sono presenti delle generalizzazioni per rendere la lettura più facile, in caso di necessità precise è fondamentale contattare degli esperti del settore per ricevere una consulenza personalizzata.

Non potendo sapere la situazione di ognuno, i consigli e le riflessioni qui presenti devono essere trattate come generali e non intere come suggerimenti da utilizzare senza riflettere.


Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Lascia un commento