Come fare trading sfruttando la volatilità nei mercati [cosa NON sai]

Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Capire come fare trading sfruttando la volatilità dei mercati può permetterti di aumentare il rendimento dei tuoi investimenti.

Sebbene molti abbiano esperienza in questo campo, non tutti sanno come sfruttare al meglio una situazione di mercato altalenante.

E’ per questo che adesso andremo a vedere i comportamenti da tenere per ottenere il massimo dai periodi di volatilità.

Cos’è la volatilità del mercato

La volatilità è essenzialmente la misura delle fluttuazioni dei prezzi dei titoli di un mercato nel corso del tempo.

Per iniziare a fare trading sfruttando la volatilità, è fondamentale capire questo concetto.

Esistono due tipi principali di volatilità: quella storica, che si basa sui dati passati dei prezzi, e quella implicita, che viene calcolata utilizzando i prezzi delle opzioni.

Sfrutta la volatilità nei mercati col trading e guadagna denaro
Come fare trading con volatilità

Inoltre, un indice spesso utilizzato per misurare la volatilità è il VIX (Chicago Board Options Exchange Volatility Index), noto anche come indice della paura.

Il VIX rappresenta l’aspettativa dei trader per quanto riguarda la volatilità futura nelle prossime 30 giorni, ed è considerato un indicatore significativo per i mercati finanziari.

Come fare trading sfruttando la volatilità

Ci sono diverse tecniche e strumenti che è possibile utilizzare per fare trading sfruttando la volatilità.

Si possono utilizzare strumenti come le opzioni o gli Exchange-Traded Fund (ETF) che offrono la possibilità di posizionarsi sul mercato in base alle aspettative sulla volatilità.

Inoltre, esistono anche diverse strategie di trading che sfruttano la volatilità, come:

  • long straddle
  • short straddle
  • iron condor

Long Straddle: massimizzare il profitto dall’incertezza di mercato

Il long straddle è una delle strategie di trading più utilizzate per sfruttare la volatilità di mercato.

Consiste nell’acquisto simultaneo di una call option e di una put option sullo stesso asset sottostante, allo stesso prezzo di esercizio e con la stessa scadenza. Questa strategia è adatta quando si prevede un grande movimento di prezzo, ma non si è sicuri su quale direzione esso avverrà.

Quando si implementa un long straddle, il trader paga un premio per l’acquisto delle opzioni call e put.

L’obiettivo principale è che il movimento di prezzo dell’asset superi il costo delle opzioni, generando un profitto netto. In altre parole, il trader si posiziona per sfruttare la volatilità del mercato, indipendentemente da che direzione prenderà.

Se il prezzo dell’asset sottostante aumenta considerevolmente, la call option acquisirà valore, portando a un profitto.

Al contrario, se il prezzo diminuisce significativamente, la put option diventerà redditizia.

Il rischio principale del long straddle è rappresentato dalla possibilità che il prezzo dell’asset rimanga stabile o si muova in modo non significativo. In questo caso, entrambe le opzioni potrebbero perdere valore e causare una diminuzione del capitale investito.

Short Straddle: guadagnare dalle condizioni di mercato stabili

A differenza del long straddle, il short straddle è una strategia di trading adatta quando si prevede che il prezzo dell’asset sottostante rimarrà stabile nel breve termine. Consiste nella vendita simultanea di una call option e di una put option sullo stesso asset sottostante, allo stesso prezzo di esercizio e con la stessa scadenza.

Quando si implementa uno short straddle, il trader incassa il premio delle opzioni vendute.

L’obiettivo principale è che il prezzo dell’asset sottostante rimanga all’interno di una determinata fascia di prezzo, in modo che entrambe le opzioni scadano senza valore. In questo caso, il trader otterrà un profitto pari al premio totale ricevuto.

Tuttavia se il prezzo dell’asset sottostante si sposta considerevolmente oltre la fascia di prezzo prevista, sia la call option che la put option genereranno perdite.

Questo può comportare una significativa esposizione al rischio e può richiedere l’applicazione di appropriate strategie di gestione del rischio, come l’utilizzo di stop loss o limitando la dimensione della posizione.

Iron Condor: ottenere profitti dai mercati in trading range

L’iron condor è una strategia di trading che sfrutta la volatilità implicita e si basa sull’idea che il prezzo dell’asset sottostante rimanga all’interno di un intervallo specifico durante un periodo di tempo determinato.

Combina la vendita di una call option out-of-the-money (OTM), l’acquisto di una call option OTM a un prezzo più alto, la vendita di una put option OTM e l’acquisto di una put option OTM a un prezzo più basso. 

L’obiettivo principale dell’iron condor è generare profitti dalla decadenza del tempo, poiché tutte le opzioni vendute scadranno senza valore se il prezzo dell’asset rimane all’interno dell’intervallo specificato.

In questo caso, il trader incasserà i premi delle opzioni vendute.

Tuttavia, se il prezzo dell’asset sottostante supera i livelli limite dell’intervallo, sia la call option che la put option potrebbero generare perdite. È quindi cruciale monitorare attentamente il movimento dei prezzi e adottare appropriate strategie di gestione del rischio per evitare esposizioni indesiderate.

Queste strategie consentono ai trader di trarre profitto sia dai mercati in rialzo che da quelli in ribasso, a seconda delle loro previsioni sulla volatilità.

Dove fare trading sfruttando la volatilità

Per fare trading sfruttando la volatilità, è fondamentale scegliere una piattaforma affidabile e sicura.

Ci sono molte opzioni disponibili oggi sul mercato, quindi è necessario fare una ricerca accurata per trovare quella più adatta alle proprie esigenze, nel mio articolo linkato in precedenza troverai dei consigli adatti a tutte le esigenze.

Inoltre, bisogna considerare anche il mercato in cui si desidera fare trading.

Ad esempio, i trader possono fare trading sulla volatilità nel mercato delle valute (Forex), delle criptovalute o delle azioni.

È importante familiarizzare con i differenti mercati e i relativi strumenti prima di iniziare a fare trading.

Quando fare trading sfruttando la volatilità

Essendo consapevoli dell’importanza della volatilità nel trading, è cruciale identificare i migliori momenti per sfruttarla al massimo.

In generale, è consigliabile fare trading quando la volatilità è alta, poiché ciò significa che ci sono maggiori opportunità di ottenere guadagni significativi.

Tuttavia, va tenuto presente che fare trading durante periodi di volatilità elevata comporta anche un maggior rischio.

È importante quindi avere una solida gestione del rischio e stabilire delle strategie adatte alle condizioni del mercato.

Ad esempio, durante periodi di forte volatilità potrebbero esserci delle grandi oscillazioni dei prezzi di un asset nel breve termine.

In questi casi, il day trading potrebbe essere una buona strategia per sfruttare al meglio le fluttuazioni dei prezzi nel corso della giornata.

Al contrario, in periodi di bassa volatilità, potrebbe essere più efficace investire a medio-lungo termine.

L’importanza della volatilità nel trading

La volatilità è uno dei fattori chiave da considerare quando si fa trading perché influisce direttamente sul rischio e sulle opportunità di profitto.

Quando i mercati sono volatili, c’è una maggiore probabilità di grandi movimenti di prezzo, il che può essere sia un’opportunità che un rischio per i trader.

Da un lato, la volatilità elevata può offrire opportunità di profitto molto interessanti, poiché i trader possono trarne vantaggio immettendosi nei mercati in un momento favorevole.

D’altra parte, la volatilità aumenta anche il rischio di perdite, poiché i movimenti di prezzo possono essere estremamente rapidi e imprevedibili.

Errori comuni da evitare quando si fa trading con volatilità

Infine, ci sono alcuni errori comuni che è necessario evitare quando si fa trading sulla volatilità. Spesso, i trader si lasciano influenzare da fattori psicologici, come la paura o l’euforia, durante periodi di alta volatilità. È importante mantenere la calma e prendere decisioni razionali basate su dati e strategie solide.

Inoltre, è fondamentale gestire correttamente il rischio durante periodi di forte volatilità. Utilizzare ordini stop loss e limitare l’esposizione al mercato può aiutare a limitare le potenziali perdite.

Concludendo

In conclusione, fare trading sfruttando la volatilità può essere un’ottima strategia per ottenere profitti significativi, ma richiede una buona comprensione dei mercati finanziari, delle strategie di trading e delle tecniche di gestione del rischio.

Approfondire ulteriormente questi argomenti può essere il primo passo verso un trading di successo, proprio per questo qui sotto puoi ricevere informazioni aggiuntive gratis da un nostro tutor.

Sezione FAQ

Cosa significa fare trading sfruttando la volatilità?

Fare trading sfruttando la volatilità si riferisce a una strategia in cui i trader cercano di trarre profitto dalle fluttuazioni dei prezzi dei titoli nel mercato finanziario.

Perché la volatilità è importante nel trading?

La volatilità è importante nel trading perché influisce sul rischio e sulle opportunità di profitto. Maggiore è la volatilità, maggiore è il potenziale guadagno, ma anche il rischio.

Quali sono i migliori momenti per fare trading sfruttando la volatilità?

I migliori momenti per fare trading sfruttando la volatilità sono durante periodi di volatilità elevata, quando ci sono maggiori opportunità di ottenere guadagni significativi.

Quali sono alcune tecniche per fare trading sulla volatilità?

Alcune tecniche per fare trading sulla volatilità includono l’utilizzo di strumenti come opzioni e ETF, nonché l’adozione di strategie come il long straddle e l’iron condor.

Quali errori comuni evitare quando si fa trading sulla volatilità?

Alcuni errori comuni da evitare quando si fa trading sulla volatilità sono lasciarsi influenzare da emozioni come paura ed euforia, non gestire correttamente il rischio e non avere una strategia solida basata su dati e analisi.

Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

L’autore e il sito web declinano ogni responsabilità per qualsiasi azione intrapresa o non intrapresa sulla base del contenuto di questo articolo.

Inoltre in questo articolo sono presenti delle generalizzazioni per rendere la lettura più facile, in caso di necessità precise è fondamentale contattare degli esperti del settore per ricevere una consulenza personalizzata.

Non potendo sapere la situazione di ognuno, i consigli e le riflessioni qui presenti devono essere trattate come generali e non intere come suggerimenti da utilizzare senza riflettere.


Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Lascia un commento