Come arrivare a 1000 iscritti su YouTube in 24 ore

Fino a qualche giorno fa, se mi avessero spiegato come arrivare a 1000 iscritti su YouTube in 24 ore mi sarei messo a ridere.

Avrei chiaramente attribuito il risultato ad una mezza truffa che avrebbe messo a rischio il mio canale.

Dopo sabato, invece, ho capito che questo metodo è un mezzo come un altro per arrivare ad un obiettivo.

[aggiornamento 4 mesi dopo] Se vuoi sapere quanto guadagno adesso con YouTube, puoi leggere questo articolo.

Perché arrivare a 1000 iscritti

Partiamo dalle basi. In internet girano moltissimi video riguardo a come arrivare a 1000 iscritti su YouTube, e magari ti starai chiedendo il perchè.

La risposta è molto semplice e risiede nel fatto che attualmente, per attivare la monetizzazione, bisogna rispettare due requisiti ben precisi:

  • Avere 1000 iscritti al canale
  • Avere 4000 ore di visualizzazione nell’ultimo anno

Questo limite è a mio modo di vedere assolutamente sensato, in quanto vieta ai nuovi arrivati di mettere pubblicità a tutto spiano rendendo di fatto i contenuti molto più piacevolmente fruibili.

Favorisce di fatto la visione di questi video in quanto sono privi di pubblicità.

Inoltre questo spinge i creatori a concentrarsi più sulla qualità per attrarre nuovi iscritti piuttosto che impostare un video solo sul denaro.

Questa visione mi ha sempre entusiasmato e per raggiungere la fatidica cifra dei 1000 iscritti ho sempre cercato di migliorare giorno dopo giorno arrivando a 284 iscritti, con una crescita esponenziale.

Come possiamo vedere qui sotto, dal 1 febbraio all’8 aprile (9 settimane) ho incrementato gli iscritti di 149 unità.

La strada è giusta per capire come arrivare a 1000 iscritti su YouTube
149 iscritti in due mesi. Un ottimo modo per raggiungere i 1000 iscritti velocemente

Considerato che ora ne ho 284 e che il canale è aperto dal 2020, possiamo capire che ho fatto un più 100% in poco più di due mesi.

E questa cosa mi ha esaltato tantissimo.

Chi mi segue sa quanto io creda nella crescita esponenziale che solo internet può dare, di conseguenza ogni volta che mi ci imbatto (che sia YouTube o gli AdSense) mi motivo a fare ancora di più perché la sensazione che si prova è bellissima.

A questo punto, non vedevo l’ora di creare sempre nuovi contenuti per arrivare alla fatidica cifra dei 1000 iscritti e delle 4000 ore di visualizzazione.

Poi però qualcosa si è rotto.

Cosa mi ha fatto cambiare idea

Nel caso non ne foste a conoscenza, da quasi un anno YouTube si è presa il diritto di mettere pubblicità sui nostri video fin quando non raggiungiamo la soglia utile alla monetizzazione.

Ciò vuol dire che andando a vedere uno dei miei video più visualizzati, ci troviamo di fronte alla pubblicità.

Un mio video con la pubblicità davanti
Un mio video con la pubblicità che NON monetizzo

La cosa bella è che di questo denaro (che per carità, saranno cifre ridicole), Giacomo non vede nulla. Se lo prende tutto YouTube.

Questa cosa ha fatto svanire in me la magia e mi ha fatto capire che il raggiungimento della soglia per la monetizzazione non era più un percorso di crescita, ma un qualcosa da raggiungere quando prima.

Anche perché, come vedremo nel prossimo paragrafo, la situazione sta cambiando molto velocemente e prima o poi YouTube ne prenderà atto.

Gli iscritti non sono più un indicatore fondamentale

Per come sta cambiando l’algoritmo di suggerimento dei video all’interno di YouTube, essere iscritti ad un canale non è più cosa fondamentale.

Difatti se io guardo un paio di video di “Diventerò Milionario”, che sia iscritto o no me li continuerà a proporre in quanto sa che sono video che mi interessano.

Io, ad esempio, raramente mi iscrivo ai canali. Preferisco guardare uno o due video e lasciare che ad ogni novità ci pensi YouTube.

Difatti mi sono molto stupito quando ho raggiunto quota 149 in due mesi e mezzo.

Tornando a noi, il video sui finanziamenti auto (che attualmente YouTube sta monetizzando al posto mio) ha 13000 visualizzazioni in continua crescita.

Possiamo ben capire che sarebbe impossibile per me, con meno di 300 iscritti, raggiungere questi numeri.

Quello che sta diventando sempre più importante è il centrare una tematica e sperare che l’algoritmo la metta in evidenza al maggior numero di persone possibili, di modo da fare un sacco di visualizzazioni.

Come possiamo vedere nell’immagine qui sotto, difatti, il mio video sui finanziamenti è stato invisibile per 120 giorni per poi schizzare vero le 13000 visualizzazioni in maniera alquanto inspiagabile.

O almeno, in maniera indipendente dalla mia volontà!

Nella parte destra della schermata vediamo anche come il 70% del traffico verso questo video derivi da “Video consigliati”, ovvero il nostro buon vecchio algoritmo.

Estremizzando questa mia situazione

Potremmo trovarci di fronte ad una situazione paradossale dove ad esempio pubblico i miei primi 2-3 video che hanno molta fortuna e iniziano a fare centinaia di migliaia di visualizzazioni, delle quali io non vedo i soldi perché non ho ancora 1000 iscritti.

Esattamente come sta succedendo a me con il video sui finanziamenti auto.

Sta diventando quindi sempre più evidente che a YouTube interessa proporre la giusta risorsa al momento giusto alla persona giusta, per ottimizzare i tempi di permanenza ed aumentare i ricavi pubblicitari.

Spero che ora sia chiaro perché ho cercato di capire come arrivare a 1000 iscritti su YouTube.

Prima di partire in quinta, però, bisogna tenere a mente una cosa. Questa corsa alla monetizzazione ha senso solo in un determinato momento, che tratterò qui sotto.

Quando devi arrivare a 1000 iscritti su YouTube?

Aprire un canale da zero, non pubblicare nessun video ed arrivare a 1000 iscritti YouTube non ha nessun senso.

Quello che consiglio di fare è creare contenuti solo per la voglia di farlo, senza dar peso ai numeri.

Quando si arriva a 1000 iscritti in un attimo e senza merito, poi si inizia a vivere sulla difensiva temendo di perderli. Smettiamo così di innovare e pubblichiamo video il più banali possibili per non scontentare nessuno.

Prima invece è giusto farsi le ossa, capire che ce la possiamo fare e che ce ne freghiamo se dopo un video perdiamo 10 iscritti. L’importante è mantenere la visione a lunghissimo termine.

Una volta raggiunta questa mentalità, c’è il passaggio successivo.

Sto parlando della creazione di uno o più video che davvero possono farci guadagnare.

La monetizzazione “a tradimento” di YouTube ci aiuta a capire proprio questo.

Difatti, sebbene non ci faccia guadagnare un euro è un ottimo indicatore: se YouTube lo monetizza, vuol dire che ci crede e che lo reputa un ottimo contenuto.

Una volta che abbiamo dei contenuti sensati e soprattutto che abbiamo la giusta mentalità per affrontare l’otto volante dei numeri degli iscritti, possiamo procedere.

Come arrivare a 1000 iscritti su YouTube in 24 ore

Dopo tutta questa riflessione, siamo pronti a vedere il metodo testato da me personalmente che può portare a 1000 iscritti su YouTube in 24 ore.

E non parlerò di community, contenuti, engagement ecc.

La soluzione è una e molto semplice. Quando vuoi che una cosa venga fatta in maniera rapidabisogna pagare!

Già, difatti il metodo che ho utilizzato io per arrivare a 1000 iscritti su YouTube è quello di investire una cifra modesta per potermi permettere la monetizzazione.

Stiamo parlando di 100$ per 1000 iscritti e 50$ per il raggiungimento delle 4000 ore (io ero arrivato a 2000).

Il tutto semplicemente assumendo una persona che potete trovare tranquillamente su UpWork.

Come funziona questo metodo?

Questo metodo per raggiungere i 1000 iscritti su YouTube inizia a dare risultati già dopo pochi minuti.

Come possiamo vedere dall’immagine qui sotto in 3 giorni già sono stati generati oltre 1000 iscritti.

Abbiamo capito come superare i 1000 iscritti in 24 ore
1014 iscritti in 3 giorni

A questo punto sarei pronto per richiedere la monetizzazione se non fosse per le 4000 ore. Quelle richiedono alcuni giorni di più per essere raggiunte.

Me ne farò una ragione ed aspetterò. Dopodiché aggiornerò questo articolo.

Ma gli iscritti chi sono?

Come possiamo vedere dall’immagine qui sotto, gli iscritti non sono ovviamente persone italiane profilate e di ottima qualità.

Tra i 1000 iscritti in 24 ore, possiamo annoverare anche stranieri
Lista di iscritti di qualità e perfettamente profilati

L’ultima cosa da tenere in considerazione

Ovviamente, se guadagniamo 1000 iscritti grazie ai nostri contenuti, la probabilità di perderli tutti sarà molto bassa.

Ma se li compriamo? Siamo certi che rimarranno fedeli a noi a vita?

Questa è una delle cose che la persona che mi ha fatto il lavoro mi ha garantito, ma purtroppo, dopo aver raggiunto quota 1314, sono passato in meno di mezz’ora a 1029.

Ne ho persi quindi quasi 300. Perché? Boh. Però sono ancora sopra la soglia della monetizzazione e gli ho chiesto chiarimenti.

Mi ha risposto di dargli una settimana di tempo che faceva partire un refill… Non credo di volerne sapere di più!

Concluendo

Ora che abbiamo visto come arrivare a 1000 iscritti su YouTube in 24 ore, spero che sia passato anche un atro concetto.

Ovvero che questo è un investimento sul nostro futuro. Stiamo dando un’accelerata al nostro percorso, non stiamo pagando qualcun altro perché faccia tutto il lavoro.

Lo sforzo dalla nostra parte deve rimanere invariato, anzi, deve aumentare ancora di più. Anche se l’investimento sembri minimo (solo 150$) sarebbe un peccato lasciarlo andare solo perché ci sentiamo arrivati.

Se sei curioso di sapere quanto si guadagna con YouTube, ho scritto un articolo dettagliato.

E tu?

Hai un canale YouTube con più di 1000 iscritti o vuoi raggiungerli quanto prima? Fammi sapere cosa ne pensi di questo articolo e delle mie motivazioni sia nei commenti, che via mail a info@diventeromilionario.it che nel gruppo Telegram.

Rimani aggiornato (e ricevi gratis il mio ebook)!

Se vuoi rimanere aggiornato e ricevere gratuitamente il mio libro “Da Dipendente ad Imprenditore – Le 5+1 Regole Fondamentali” inserisci la tua mail qui sotto!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

Ti è stato utile questo articolo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *