Libri,  Miglioramenti

Padre ricco padre povero – Trama e recensione

Di sicuro hai già sentito nominare il libro Padre ricco padre povero di Robert T Kiyosaki. Nel caso non sapessi di cosa sto parlando, sappi che è il libro sul denaro per definizione.

I concetti espressi al suo interno sono gli stessi che i ricchi insegnano ai figli in materia di soldi. Può sembrare un’affermazione eccessiva, ma dopo la lettura non potrai fare altro che concordare.

Il libro, nonostante il tema, non è un mattone come potremmo essere portati a pensare.

Difatti l’autore riesce ad essere leggero, lasciando al contempo molti concetti impressi nella mente del lettore.

Chi è Robert Kiyosaki

Stiamo parlando di un imprenditore, scrittore, motivatore e chi più ne ha più ne metta.

Ha iniziato, come spesso racconta nei suoi video, inventando i portafogli impermeabili con chiusura in velcro.

Andando avanti nella sua vita è stato tradito dal suo socio in affari che ha svuotato in conto in banca ed è sparito.

La mente degli imprenditori però, quando si attiva, difficilmente si spegne (spero che questa cosa accada anche a me!).

Lui ha quindi continuato fino a diventare quello che è adesso.

Ti consiglio la visione di alcuni suoi video, dato che il personaggio merita davvero.

Non appena lo ho scoperto, ancora prima di comprare il libro, mi facevo delle sessioni notturne di binge watching dei suoi contenuti.

Qui sotto te ne lascio uno, ma il web ne è pieno.

Cosa dice Padre Ricco Padre Povero?

Il libro di Robert T Kiyosaki racconta della sua infanzia e in particolare il rapporto con suo padre. Esso era un insegnante che aveva una concezione del denaro “classica”, quindi seppur guadagnando bene non è mai riuscito ad arricchirsi.

Il padre di un suo amico, invece, era un imprenditore. Una volta conosciuto inizia ad andare a trovarlo quotidianamente per ascoltare tutte le lezioni sul denaro che questo padre gli insegna.

All’inizio non capisce bene il motivo di alcune cose (come l’essere costretto a lavorare in un negozio per una paga misera), ma andando avanti nel percorso tutti i tasselli vanno al proprio posto e inizia a “camminare con le proprie gambe”.

Alla fine emerge che la differenza sostanziale tra ricchi e poveri sta nel fatto che i ricchi hanno compreso la differenza tra attivi e passivi, mentre i poveri le confondono.

La regola aurea per capire se ci troviamo di fronte ad un’attività o una passività è la seguente (secondo lui): Se ti fa guadagnare soldi, la consideri un attivo. Se ti fa spendere soldi è un passivo.

Alla luce di questo, secondo te, dove classifica la casa di proprietà nella quale viviamo?

Ora sarà chiaro il perché del titolo di questo libro. Per tutta la durata della lettura difatti si passa continuamente dalla visione del denaro del padre povero a quella del ricco.

Perché è un best seller

Fino al momento del rilascio di questo libro, nell’ottobre 2004, non esistevano concetti di indipendenza e libertà finanziaria trattati in questo modo.

Parlando tramite un racconto, difatti, ha reso possibile la diffusione di questi contenuti anche alla massa.

Chiaramente essendo il primo ad essere arrivato ha avuto un vantaggio competitivo non indifferente.

Tant’è che, sebbene siano passati quasi 20 anni dal rilascio della sua opera, è ancora in prima posizione su Amazon tra i bestseller in Gestione delle finanze personali.

La classifica dei bestseller con Padre Ricco Padre Povero in prima posizione
Il libro è in prima posizione

E’ stato, neanche a dirlo, bestseller pure del New York Times.

Il libro sfrutta, forse senza saperlo, l’effetto Lindy. Ne ho parlato in questo articolo dove abbiamo capito cosa significa.

La versione che ti ho consigliato, invece, è aggiornata al 2017 quindi è molto più attuale.

Quanto costa il libro Padre Ricco Padre Povero?

Questo libro può essere acquistato su Amazon a questa pagina al prezzo attuale di 17.1€.

Ne esiste un’edizione più economica che costa 11.87€, ma è la versione originale.

Quella che ti ho linkato io e che costa un po’ di più è quella “con aggiornamenti per il XXI secolo e 9 nuove sessioni di studio”, rilasciata 13 anni dopo.

Quindi è assolutamente il libro da acquistare, dato che alcuni concetti sono stati rivisti ed aggiornati e sono state aggiunte nuove sezioni.

Non te ne pentirai di certo.

A chi è consigliato questo libro

Ad essere onesti, l’unico motivo per il quale qualcuno non dovrebbe leggerlo è solamente perché lo ha già letto.

Ma ad essere onesti anche una rilettura ogni qualche anno ci può stare. Sono concetti davvero semplici che le persone (me compreso) dimenticano troppo in fretta.

Questo libro può aiutarci a rimanere con i piedi per terra capendo come funzionano i soldi, come gestire i risparmi e cosa i ricchi insegnano ai figli.

Nonostante il territorio italiano abbia per forza di cose leggi e consuetudini diverse da quello americano, gli insegnamenti che troviamo vanno oltre la semplice gestione del denaro.

Il libro cerca di far capire al lettore tutti i ragionamenti e le riflessioni che devono essere fatti nei confronti del denaro.

Scambiare tempo per soldi non è un buon affare, soprattutto perché non è scalabile e quindi pone un limite al nostro guadagno.

Il punto di vista dell’autore, trattato in questo libro, è che bisogna cercare di slegare il prima possibile il nostro guadagno dal tempo che passiamo a lavorare.

La mia opinione

Libri del genere non possono sfuggire, visto che parlano di un argomento comune a tutti e che a quasi tutti crea problemi: i soldi.

Visto il prezzo e la facilità con la quale possiamo comprarlo da Amazon, ti consiglio vivamente di inserirlo nella lista degli acquisti!

Può anche essere un’ottima idea regalo per qualche amico o parente che ha già molti libri sul tema a riguardo o che vuole iniziare a farsi una cultura finanziaria partendo dalle basi.

Concludendo

Tra tutti i libri che ho letto questo è quello che ha dato il via alla mia crescita finanziaria, dopo una vita “sregolata” (come diceva Vasco) fatta di finanziamenti e bagordi.

Beninteso, non cambierei nulla di quella che è stata la mia giovinezza. Tutto quello che ho fatto è servito di esperienza per arrivare fino a questo punto della mia avventura.

Il tutto, tra l’altro, raccontato articolo dopo articolo su questo blog!


Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, episodi del podcast e webinar sono sempre in arrivo!


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.