Cos'è un'obbligazione

Cosa sono le obbligazioni

Le obbligazioni (universalmente definite bond) sono viste come il porto sicuro dove attraccare in caso di mercati instabili. [Quando i mercati sono instabili, vi chiederete? Sempre e mai, in base alla fonte dalla quale ci stiamo informando!]

Più invecchi, più devi spostare il tuo portafoglio verso l’obbligazionario.

Vuoi bassi rendimenti ma sicuri? Compra obbligazioni!

Queste frasi e le loro infinite variazioni ci vengono propinate da sempre dai cosiddetti esperti del settore. Sono sicuro che le avrete sentite dire molte volte pure voi.

Fin qui tutto bene, se non fosse per un piccolo dettaglio…

Cosa sono le obbligazioni?

Esatto, tutti ne parlano, ma in parole povere di cosa si tratta? Che tipo di strumento finanziario è?

Le obbligazioni sono dei titoli di debito (per chi le emette) o di credito (per chi acquista) che vengono accese da una società o ente pubblico.

Cosa significa tutto questo? 



Le obbligazioni vengono emesse da società o enti pubblici che vogliono ottenere un finanziamento a condizioni più vantaggiose.

Ad esempio se lo Stato ha bisogno di effettuare un investimento, ma non vuole rivolgersi alle banche per i tassi troppo alti, può interagire direttamente con i risparmiatori. Allo stesso modo possono agire le società. 

Come potete immaginare sono uno strumento molto utile e anche molto diffuso

Ci sono diverse tipologie di obbligazioni. I titoli di stato come i BOT e i BTP sono obbligazioni italiane, il BUND è un’obbligazione tedesca

Sebbene si tenda spesso ad associare le obbligazioni a titoli di stato, preciso che anche società come Enel, Siemens Nestlè e migliaia di altre le emettono.

Come funzionano le obbligazioni

A differenza delle azioni, fin dal primo momento in cui investi nelle obbligazioni conoscerai:

  • Durata
  • Tasso di Interesse

Il capitale viene rimborsato alla scadenza mentre gli interessi vengono corrisposti periodicamente attraverso delle cosiddette cedole.

La cedola

La cedola è, appunto, il rendimento periodico pagato da un bond espresso come percentuale del suo valore nominale (detto anche rendimento nominale).

Può essere fissa o variabile e in quest’ultimo caso la variabilità è legata a diversi fattori quali ad esempio l’inflazione.

Facciamo un esempio

Immagina di investire 100€ in un’obbligazione con una cedola del 5%.
Riceverai periodicamente 5 euro.

In questo caso 100€ è il valore nominale e 5% è il rendimento nominale.

Obbligazioni Zero Coupon (ZCB)

Le obbligazioni pagano sempre cedole? Non necessariamente! Nel caso delle obbligazioni chiamate “zero coupon” riceviamo solamente a scadenza il rimborso del capitale maggiorato degli interessi.

Questo tipo di obbligazioni ha solitamente una durata breve.

Durano tutte decenni?

Sfatiamo anche questo modo di pensare comune. Le obbligazioni possono avere qualsiasi durata.

Un BOT (buono ordinario del tesoro) ad esempio è un titolo zero-coupon con una durata massima di un anno.

Come capisco il livello di rischio?

Basta del buon senso! Più alto sarà il tasso di interesse più sarà rischioso l’investimento.

Tasso di interesse e rischio
Tasso di interesse e rischio

In ogni caso questi titoli sono generalmente considerati abbastanza sicuri, per questo vengono consigliati agli investitori con una bassa propensione al rischio.

L’unico rischio che abbiamo è il rischio di credito: il caso in cui chi ha emesso i titoli risulti inadempiente nel pagare le cedole o rimborsare il capitale.

Se l’azienda o l’ente falliscono, perdo il capitale

Se investiamo in una obbligazione Argentina della durata di 20 anni noteremo che questa ha sicuramente un tasso più alto di una tedesca ma allo stesso tempo sarà un investimento molto più rischioso.

L’assurdità delle nuove obbligazioni tedesche



La Germania è una corazzata dalla crescita economica inarrestabile, si sa.

Comprare delle obbligazioni tedesche significa mettere i soldi al sicuro.

Volete sapere una cosa buffa?

La Germania ha emesso dei BUND “zero-coupon” a 30 anni con rendimento NEGATIVO (-0,11%). Noi mettiamo i nostri soldi al sicuro e la Germania per ringraziarci ci restituisce, dopo 30 anni, il 96.7% del capitale!

In 30 anni, rivediamo il 96.7% del capitale!

No Grazie
No Grazie!

Ricapitolando

Sicuramente ti starai chiedendo quali sono i pro e i contro delle obbligazioni.

Riassumiamoli, così potrai avere una visione chiara di questo strumento finanziario. 

Pro: 

  • Durata definita da subito;
  • Tasso di interesse definito al momento dell’acquisto;
  • Titolo più sicuro rispetto alla media.

Contro:

  • Tassi di interesse generalmente bassi;
  • Rischio di credito: posso perdere tutto 

Ricordati la legge sempre valida… più è alto il tasso d’interesse più andrai incontro a rischi!

In arrivo altri articoli interessantissimi! Non perderteli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi