I maghi del marketing – La mia esperienza

Come avevo già anticipato mesi fa, questo week end mi trovo a Rimini per assistere al congresso “I maghi del marketing” di Frank Merenda.

Questa sera sono andato ad effettuare il check-in rendendomi conto che i partecipanti sono molto più eterogenei di quanto pensassi, dall’ovvia presenza del bel tipo in giacca e cravatta ai ragazzi caciaroni con zaini eastpack. Quindi ci sarà proprio da ridere!

Speriamo che il livello sia alto, come da mie aspettative.

Pronti via cross selling e offerta a tempo!

Pronti via al check in hanno già provato a vendermi per 97€ la registrazione integrale dei due giorni, offerta che scadrà domenica sera.

Mi sono emozionato perché in una sola frase si racchiudono molti concetti base trattati da Frank, ovvero la scarsità dell’offerta che scade domenica sera e il fatto di provare a vendermi qualcosa di correlato mentre sto effettuando tutt’altro.

Ma ti conosco Frank, e non ci casco!!

Cederò solo all’acquisto di un libro che mi ispira un sacco, ovvero “La bibbia del marketing strategico” che a quanto pare vendono solo ai loro eventi.

Il kit di benvenuto

Maghi del marketing - kit di benvenuto
Maghi del marketing – kit di benvenuto

Si può risparmiare anche in trasferta

Apro una piccola parentesi sulla gestione economica delle trasferte.

Quando si è fuori casa si è molto tentati di andare in qualche locale e togliersi il problema del cibo.

Complici quattro fattori chiave, stavolta, ho evitato l’uscita e ho fatto spesa per mangiare in appartamento!

  1. Basta spese inutili: data la natura di questo blog, mi sembrava assurdo e insensato spendere soldi in questo modo, anche perché dopo 4 ore di macchina sono stanco morto e qualsiasi cibo va bene
  2. Qui in giro non c’è nulla: essendo in periferia non ci sono molti locali invitanti
  3. Da solo… che triste: sono da solo e andare a mangiare fuori in solitudine mi avrebbe messo addosso una tristezza incredibile
  4. Sono un ottimo chef… Panino formaggio e prosciutto, birra, cioccolata e si va a letto soddisfatti e risparmiati!

Maghi del marketing – Giorno 1

Ho appena citato il fatto di risparmiare in trasferta e ti dico che alla sera del giorno uno sono andato a cena.

Non ero da solo, in quanto l’ho fatto con persone conosciute sul posto per iniziare ad aprirmi al mondo e muovere i primi passi nella creazione di conoscenze.

Qui c’è di tutto e di più, quindi è un ottimo posto per iniziare. A sentirli parlare sono su un altro pianeta per ora, almeno per come vendono quello che fanno e quello che sono.

Poi la realtà non si saprà mai, ma mi piace dare il beneficio del dubbio a tutti, quindi ho ascoltato con attenzione tutto quello che avevano da dire.

Per non sbagliare parlo poco e ascolto molto.

Com’è andato il giorno uno

Tantissimi spunti interessanti emersi finora da questo day 1 e non potrebbe essere altrimenti visto la portata dell’evento (3000 persone circa) e il fatto che per me fosse il primo.

L’inizio era previsto per le 9.30 ma ovviamente tra una cosa e l’altra Frank e i suoi ospiti sono apparsi sul palco alle 10 passate.

Dopo una breve introduzione, il mitico Frank è partito alla carica con un suo intervento a mio modo di vedere interessantissimo e motivante dove spiegava (in maniera basilare) come deve funzionare la gestione di cassa dell’azienda per poter essere florida.

Ovviamente sempre con il suo modo da showman che ti fa pendere dalle sue labbra.

Una delle frasi che mi ha più colpito, parlando della consapevolezza che l’imprenditore ha dell’azienda e del suo bilancio è stata

Se non controlli i numeri dell’azienda, non sai se stai vincendo o perdendo, è come giocare a calcio senza guardare il tabellone del risultato.
Arriva una persona e ti chiede: “chi sta vincendo?” E tu rispondi:”Boh, noi stiamo solo calciando il pallone”.

Ed è chiaramente così per la maggior parte delle imprese italiane.

Difatti in un intervento successivo un commercialista CFO (chief financial officer, chi conosce i conti dell’azienda per farla breve) ha raccontato che in molte aziende dove va chiede il bilancio dell’anno scorso e si sente rispondere: “Eh, devo chiederlo al commercialista”.

E lui ribadisce: “no, ma non quello di questo mese, quello dell’anno scorso” e il cliente: “Si, ho capito, devo chiederlo al commercialista”.

Allora ha fatto la riflessione: “ma sta cavolo di impresa è tua o del commercialista? Perché non hai sottomano i numeri? Su cosa ti basi per prendere le decisioni?”.

Gli ospiti

In seguito a Frank è intervenuto Dustin Burleson un dentista americano che dopo essere stato sull’orlo del fallimento ha spiegato come ha risollevato le sorti dell’azienda ereditata da suo padre.

La sua frase più forte, riferita all’Unique Selling Proposition (USP) è stata

Cosa c’è più forte di “migliore”? Differente.

Il suo consiglio era quindi di cercare di differenziarsi in tutti i modi possibili, portando il caso studio di un suo cliente italiano che ha creato uno studio dentistico misto ad un centro benessere.

A seguito della pausa pranzo, poi, il pomeriggio è volato tra l’intervento di Dave Dee che ha spiegato come creare una presentazione (o un webinar) per effettuare una vendita one-to-many e a ruota poi il commercialista che ho citato sopra.

Entrambi gli interventi sono non riassumibili in poche righe e quindi evito di farlo.

Dave Dee - la sua dispensa
La dispensa di Dave Dee per avere la struttura perfetta per una presentazione a scopo di vendita

Per finire è salito sul palco una persona che ha introdotto argomenti che approfondiremo domani, quindi spero di essere più preciso con il suo nome e i temi trattati!

Piccola delusione

Una piccola delusione la ho purtroppo ricevuta.

Difatti ho provato ad avvicinarmi al banco dello shop, prendere in mano il libro che avevo intenzione di comprare e vederci attaccato sopra il prezzo di 97€ (prezzo standard di Frank a quanto pare!).

Strano perché mi pareva di averlo visto in vendita a 24€ (anche se sempre indisponibile) in vari negozi online.

Vabbè, per stavolta passo perché non me la sento di investire quella cifra, avendo soprattutto ancora un sacco di materiale da studiare (cartaceo e non).

Fatalità nella pausa pomeridiana passo vicino al bancone  un ragazzo aveva appena acquistato il libro.  lo prende, lo gira, toglie l’etichetta del prezzo e sotto appare la scritta 24€. Dopo aver visto la sua faccia ho capito che

Un’espressione vale mille imprecazioni!

Però il libro è loro, il prezzo lo fanno loro quindi… speriamo che cali o che venga offerto in bundle con qualcosa prossimamente.

Il day 2

Il giorno successivo, come il primo, è passato molto velocemente tra interventi interessanti e spunti da portarsi a casa.

Non lo racconterò in quanto non c’era nulla di particolare ma dovrei citarvelo tutto. Ovviamente da questa due giorni esco assolutamente motivato e felice della scelta fatta.

Se anche tu avessi il dubbio se partecipare o no a questo evento, fallo ad occhi chiusi. Se parti dalle basi come me, ti sbalordirà.

Se invece sei più avanti con l’esperienza potrai trovare contatti interessanti o potrai iscriverti ai corsi avanzati di Frank con il classico sconto.

Rimani aggiornato (e ricevi gratis il mio ebook)!

Se vuoi rimanere aggiornato e ricevere gratuitamente il mio libro “Da Dipendente ad Imprenditore – Le 5+1 Regole Fondamentali” inserisci la tua mail qui sotto!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

Ti è stato utile questo articolo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *