Come guadagnare soldi con il Trading nel 2024 [ecco come fare]

Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

In questo articolo andremo a vedere tutto quello che è necessario sapere sul trading per poter iniziare a farlo in maniera profittevole.

Vedremo la risposta a domande classiche come “è davvero possibile fare soldi col trading?”, “quanto si può guadagnare?” e “Quali rischi comporta?”.

Ma questi sono solo alcune degli argomenti che andremo ad discutere nei prossimi paragrafi.

Migliore piattaforma di trading

Leggi la recensione

Funzionalità di Avatrade

  • Deposito da 100€
  • Prelievi da 1€
  • Facile da usare
  • Leva 30:1
  • Affidabile
  • Regolamentazione Irlandese (la più stringente)

In questo articolo troverai

Cos’è il trading

Fare trading significa acquistare e vendere asset finanziari con l’obiettivo di realizzare un profitto e con un orizzonte temporale limitato (mesi, giorno o anche secondi).

I titolo scambiati possono essere azioni, valute, materie prime, criptovalute e molto altro.

Fare trading vuol dire fare compravendita di titoli finanziari con l'obiettivo di fare un profitto
Fare trading è questo

Per alcuni, evoca immagini di miliardari in giacca e cravatta che lanciano ordini frenetici sulla borsa di Wall Street.

Per altri, è un misterioso mondo di grafici e numeri, riservato solo a coloro che parlano il suo criptico linguaggio.

La verità è che il trading è molto più accessibile di quanto possa sembrare, è questo può essere un vantaggio (se sai cosa stai facendo) o un grosso rischio (se non sai come agire).

La cosa importante da ricordare, prima di continuare la lettura di questo articolo, è che il trading non è un gioco ma un’attività rischiosa che può farti perdere tutto il capitale utilizzato

Non si tratta di scommettere alla cieca e sperare in un colpo di fortuna, ma richiede studio, analisi, tattiche di investimento e una buona dose di sangue freddo.

Ecco perché si parla di “arte”. Perché, come in ogni forma d’arte, non basta avere gli strumenti giusti. Bisogna sapere come usarli.

E questo è solo l’inizio del nostro viaggio nel mondo del trading.

Come si inizia a fare trading

Iniziare a fare trading non è come aprire un conto corrente, ci sono decisioni importanti da prendere ancor prima di fare un singolo click o depositare soldi su qualsiasi sito.

I passaggi per iniziare a fare trading sono:

  • Acquisire conoscenze di base
  • Scegliere la piattaforma di trading corretta
  • Definire la tua strategia

Acquisire Conoscenze di Base

Quando si parla di acquisire conoscenze di base, non intendo semplicemente imparare un paio di termini e buttarsi a capofitto nel mercato.

Acquisire conoscenze di base significa capire i fondamentali del trading, comprendere come funzionano i mercati e avere una nozione di cosa influenzi i prezzi degli asset.

Implica l’apprendimento dei principi di analisi fondamentale e tecnica, che sono gli strumenti chiave per prendere decisioni di trading informate.

Dovresti anche studiare il comportamento del mercato, leggere libri sul trading, seguire corsi, partecipare a seminari, ascoltare podcast, o qualsiasi altro mezzo che ti aiuti a costruire una solida base di conoscenze.

Scegliere la Piattaforma di Trading Corretta

Scegliere la piattaforma di trading corretta è come scegliere la tua spada prima di entrare in battaglia.

Devi assicurarti che sia adatta a te, che si adatti alle tue esigenze, e che tu ti senta a tuo agio nell’utilizzarla.

Ma come scegliere la piattaforma giusta? Ci sono vari fattori da considerare.

Prima di tutto, la piattaforma dovrebbe essere intuitiva e facile da usare. Non vuoi perdere tempo a cercare di capire come piazzare un ordine quando il mercato si sta muovendo rapidamente e soprattuto non vuoi rischiare di impostare un ordine sbagliato perché i pulsanti sono disposti male.

Inoltre, la piattaforma dovrebbe offrire una vasta gamma di strumenti di analisi e indicatori.

Infine, devi considerare le commissioni. Alcune piattaforme potrebbero avere commissioni basse ma offrire meno servizi, mentre altre potrebbero avere commissioni più alte ma offrire più servizi.

Prima della fine dell’articolo vedremo una lista delle migliori piattaforme per fare trading tra le quali potrai scegliere per iniziare con il piede giusto.

Definire la tua Strategia

Definire la tua strategia di trading è uno dei passaggi più importanti per diventare un trader di successo.

Alcuni dicono che sia IL passaggio.

Avere una strategia è fondamentale se vuoi avere successo nel lungo termine
Definisci la strategia quanto prima

Senza una strategia, stai essenzialmente navigando senza una bussola e giocando d’azzardo.

Questo ti porterà quasi certamente a decisioni precipitose o a errori costosi.

Ma cosa significa avere una strategia nel trading?

Significa avere un piano d’azione chiaro. Devi sapere in anticipo quale asset vuoi negoziare, quando intendi entrare in una posizione, quando intendi uscire, e quanto sei disposto a rischiare.

Le strategie di trading

Esistono una serie di strategie di trading che sono già consolidate nel tempo e che se studiate correttamente possono portarti ad avere dei risultati prevedibili.

Chiaramente nulla ti può garantire il guadagno, ma tutte quelle che ti elencherò qui sotto hanno una storia decennale e sono state usate dai principali attori dei mercati finanziari, con grandissimi risultati.

Le principali strategie di trading sono:

  • Day trading
  • Scalping
  • Opzioni
  • Intelligenza artificiale
  • Swing Trading
  • Position Trading
  • Con i segnali

Si può diventare ricchi con il trading?

Sì, è possibile diventare ricchi con il trading.

Tuttavia, è importante capire che il trading non è un modo facile o veloce per arricchirsi. È un’attività che richiede competenza, pazienza, disciplina e un approccio prudente al rischio (seguendo alcune strategie di hedging).

Per fare soldi con il trading è necessario tempo
Ci vuole tempo per arricchirsi

Il trading può essere estremamente redditizio per alcuni, ma ci sono molti fattori che influenzano il successo.

Il trading non è un “gioco d’azzardo” in cui si può fare una fortuna con una singola operazione fortunata.

È una disciplina che richiede una profonda comprensione dei mercati, una strategia ben definita e la capacità di gestire le proprie emozioni.

I trader di successo tendono ad avere un atteggiamento a lungo termine, con l’obiettivo di realizzare profitti costanti nel tempo, piuttosto che cercare di fare una fortuna con una singola operazione.

Essi investono tempo ed energia per imparare e affinare le loro abilità, studiare i mercati e sviluppare strategie efficaci.

È anche importante sottolineare che il trading comporta rischi significativi (e questo non mi stuferò mai di ripeterlo).

Si possono subire perdite e, in alcuni casi, queste possono essere superiori all’importo investito inizialmente.

Pertanto, è fondamentale avere una gestione del rischio adeguata e non investire in borsa più di quanto si è disposti a perdere.

Ma soprattutto, capire a fondo quello che si sta facendo e perché.

Quanto si può guadagnare con il trading?

I guadagni di un trader possono variare dai 20.000€ ai 150.000€ all’anno (fonte).

Chiaramente variano in base alle proprie capacità, al capitale, al rischio che ci si prende e al periodo storico del mercato.

Tuttavia è importante evidenziare che per capire quanto bravo sia un trader è sempre meglio vedere il suo rendimento in percentuale. In questo modo, indipendentemente dal valore del capitale, si potranno paragonare tutte le persone.

Inoltre, i costi associati al trading, come le commissioni e le spese di negoziazione, possono influenzare i rendimenti. E’ importante considerare anche questi, quando si calcola il potenziale rendimento del trading.

Una volta che si riesce ad imparare ed avere familiarità con i concetti e le strategie linkate in questo articolo, si potrà arrivare a guadagnare 1000€ al mese facendo trading.

Trading e tassazione

Oltre ai costi di gestione, quando si fa trading si è sottoposti alla tassazione che in Italia è del 26%.

Questo significa che se realizzi un profitto, il 26% di quel profitto dovrà essere pagato come tasse.

Quanto detto si applica solo ai profitti realizzati, mentre se subisci una perdita non dovrai pagarci tasse.

Tuttavia, in alcuni casi, le perdite possono essere utilizzate per compensare i profitti futuri, riducendo così l’imposta dovuta (ma non in tutti i casi)

Infine, è importante sottolineare che la gestione della tassazione nel trading può essere complessa e che le leggi fiscali possono variare da un anno all’altro. Per questo motivo,

Ricordate, la corretta gestione delle tasse è un aspetto fondamentale del trading di successo. Non sottovalutare l’importanza di una corretta pianificazione fiscale e tieni sempre traccia delle tue operazioni di trading.

Se hai ulteriori dubbi, ti ricordo che è sempre una buona idea consultare un professionista del settore o un commercialista esperto in materia fiscale per comprendere appieno le tue responsabilità.

O per iniziare puoi studiare le regolamentazioni e normative finanziarie in Italia sul sito della CONSOB.

ETF e trading

Gli ETF, o Exchange-Traded Funds, sono fondi d’investimento che vengono scambiati in borsa come le azioni.

Essi offrono un modo conveniente e flessibile per investire in un ampio paniere di asset, come azioni, obbligazioni, materie prime o indici di mercato.

Caratteristiche degli ETF nel Trading

  • Diversificazione: Gli ETF consentono di diversificare il proprio portafoglio investendo in diversi asset contemporaneamente.
  • Bassa Spesa: In genere, hanno costi di gestione inferiori rispetto ai fondi tradizionali.
  • Trasparenza: Gli ETF sono prodotti finanziari trasparenti, con un valore che è sempre visibile in tempo reale.

Vantaggi degli ETF nel Trading

  • Accessibilità: Possono essere acquistati e venduti come azioni, offrendo flessibilità e accesso semplice.
  • Varie Opzioni di Investimento: Disponibili in una vasta gamma di settori e classi di asset.
  • Strategie di Investimento: Adatti sia per strategie a lungo termine che per operazioni di trading a breve termine.

Gli ETF rappresentano quindi un’opzione di trading versatile, adatta sia agli investitori che cercano una crescita a lungo termine sia ai trader che desiderano sfruttare movimenti di mercato a breve termine.

L’importanza dei conti demo nel trading

I conti demo sono account di prova offerti dalle piattaforme di trading che consentono di fare pratica con denaro virtuale, replicando le condizioni reali del mercato.

Prima di fare soldi col trading ti consiglio di usare gli account di prova
Un conto di prova ci aiuterà ad imparare

Questi strumenti sono fondamentali per chi si avvicina al mondo del trading, poiché offrono l’opportunità di testare strategie e competenze senza rischiare denaro reale.

I conti demo non sono solo utili per i principianti, ma anche per i trader esperti (quello di XTB è uno dei migliori)

Permettono di esplorare nuove strategie, studiare l’andamento dei mercati e capire come reagiscono a specifici eventi economici o notizie.

Si tratta di un ambiente sicuro dove fare errori, imparare da essi e migliorare le proprie abilità.

Tuttavia, bisogna tenere presente che il trading con un conto demo può non riflettere esattamente le emozioni e lo stress legati al rischio di perdere denaro reale.

Per questo, una volta acquisita una certa confidenza con il conto demo, è consigliabile passare a un conto reale, iniziando con piccole somme per gestire al meglio l’aspetto psicologico del trading.

Vantaggi e rischi del trading

Il trading è un’attività che comporta sia potenziali vantaggi che rischi significativi. Comprendere questi aspetti è fondamentale per chiunque stia considerando di avventurarsi in questo campo.

Vantaggi del trading

Il trading offre numerosi vantaggi che lo rendono un’opzione attraente per molte persone. Innanzitutto, offre l’opportunità di realizzare profitti significativi. A differenza di altre forme di investimento, il trading consente di generare profitti sia in mercati in rialzo che in ribasso, purché si sappia come navigare correttamente nel mercato.

Inoltre, il trading offre flessibilità. Puoi scegliere di fare trading a tempo pieno o part-time, a seconda delle tue esigenze e preferenze. Con l’evoluzione della tecnologia, ora è possibile fare trading da qualsiasi parte del mondo, a qualsiasi ora del giorno.

Un altro vantaggio è l’ampia gamma di strumenti finanziari disponibili per il trading. Questo include azioni, forex, criptovalute, commodities, indici e molto altro. Questa diversità può aiutarti a diversificare il tuo portafoglio e a ridurre il rischio.

In sintesi, i principali vantaggi del trading includono:

  • Potenziale per profitti elevati
  • Flessibilità di orari e luogo
  • Ampia gamma di strumenti finanziari

Rischi del trading

Nonostante i suoi vantaggi, il trading presenta anche dei rischi significativi. Il rischio più evidente è quello delle perdite finanziarie. I mercati finanziari possono essere volatili e imprevedibili, e le perdite possono superare l’importo investito.

Inoltre, il trading può essere stressante, anche considerato che sarà necessario prendere decisioni finanziarie rapide e importanti in poco tempo.

Nonostante tutto, sappi che è possibile guadagnare soldi facendo trading in periodi di volatilità, quindi con le giuste armi e un’attenta analisi dei grafici finanziari si può rispondere a qualsiasi andamento .

Infine, il trading richiede tempo e impegno. Per avere successo, è necessario dedicare tempo alla ricerca e all’apprendimento, e rimanere costantemente aggiornati sugli eventi di mercato.

In sintesi, i principali rischi del trading includono:

  • Potenziali perdite finanziarie
  • Stress e pressione emotiva
  • Impegno di tempo significativo

La formazione nel trading

La formazione nel trading è un elemento cruciale per il successo in questo campo. Essa comprende una varietà di aspetti, tra cui:

  • Studio Teorico: Comprende l’apprendimento delle basi del mercato, degli strumenti finanziari e delle strategie di trading.
  • Corsi e Webinar: Molteplici piattaforme e istituti offrono corsi, webinar e workshop per approfondire varie tecniche e strategie di trading.
  • Pratica con Conti Demo: Prima di iniziare con denaro reale, è fondamentale esercitarsi con conti demo per acquisire esperienza senza rischi.
  • Mentoring e Coaching: L’assistenza di un trader esperto può essere estremamente utile per apprendere tecniche avanzate e ricevere feedback personalizzati.
  • Approfondimenti su Strumenti Specifici: Dall’analisi tecnica all’uso di software e algoritmi, l’apprendimento deve essere continuo e specializzato.
  • Aggiornamento Costante: Il mercato è in continua evoluzione, quindi è essenziale rimanere aggiornati sulle ultime tendenze e strategie.

La formazione è un processo continuo che richiede impegno, disciplina e una costante volontà di apprendimento.

Gli aspetti psicologici nel trading

Gli aspetti psicologici nel trading svolgono un ruolo fondamentale nel determinare il successo di un trader. Alcuni elementi chiave includono:

  • Gestione dello Stress: Il trading può essere emotivamente oneroso, specialmente in momenti di alta volatilità del mercato. Imparare a gestire lo stress è vitale.
  • Disciplina e Controllo Emotivo: Mantenere la calma e seguire la propria strategia, anche in situazioni sfavorevoli, è cruciale per evitare decisioni impulsive.
  • Resilienza: La capacità di riprendersi da perdite e fallimenti, mantenendo una prospettiva positiva e obiettiva.
  • Gestione del Rischio: Comprendere e accettare i rischi associati al trading, evitando di esporre eccessivamente il proprio capitale.
  • Aspettative Realistiche: Avere obiettivi realistici e comprendere che il trading non è una via garantita per guadagni rapidi.
  • Apprendimento Continuo: Considerare ogni esperienza, positiva o negativa, come un’opportunità di apprendimento e crescita.

Le migliori piattaforme per fare trading

Scegliere la giusta piattaforma di trading può fare la differenza tra il successo e il fallimento nel mondo del trading.

Nel grafico qui sotto possiamo vedere i criteri principali utilizzati dalle persone quando vanno a scegliere un intermediario per operare nei mercati online.

Ecco su quale base le persone scelgono il loro broker in Italia
Criteri di scelta del broker in Italia

Innanzitutto, è fondamentale valutare l’usabilità e l’interfaccia utente della piattaforma. Un’interfaccia pulita e intuitiva può facilitare notevolmente il processo di trading, specialmente per i principianti.

Considera anche le funzionalità e gli asset che la piattaforma offre.

Queste possono includere strumenti di analisi del mercato, notizie finanziarie, indicatori tecnici e molto altro, mentre lato asset possono offrire crypto, valute, azioni, opzioni ecc.

Alcune piattaforme offrono anche strumenti avanzati come il trading algoritmico e il backtesting.

Un altro aspetto fondamentale da considerare è la sicurezza della piattaforma. Dovresti scegliere una piattaforma che adotta misure rigorose per proteggere i tuoi dati e i tuoi fondi.

Infine, ma non per importanza, valuta anche le commissioni e i costi associati all’utilizzo.

Questi possono variare notevolmente da una piattaforma all’altra e possono avere un impatto significativo sulla tua redditività, in base alla tua operatività.

Le migliori piattaforme per fare trading online sono:

XTB

XTB è uno dei broker CFD più grandi ed affermati sul mercato.

Conosciuto per la sua ampio ventaglio di strumenti di investimento, che oltre ai CFD includono anche azioni ed ETF, XTB si propone come un’opzione solida non solo per i trader, ma anche per gli investitori.

La piattaforma offre un’esperienza fluida con un processo di apertura del conto facile e veloce, depositi e prelievi comodi e per lo più gratuiti, e una piattaforma di trading intuitiva e user-friendly.

Tuttavia, è importante prestare attenzione alla commissione di inattività, che viene applicata dopo un anno di inutilizzo del conto. Inoltre, il portafoglio prodotti di XTB non include alcune classi di asset popolari come le opzioni.

Il processo di apertura del conto è semplice, rapido e completamente digitale, con la possibilità di essere operativi entro il giorno stesso. I depositi e i prelievi sono veloci e nella maggior parte dei casi gratuiti, effettuabili attraverso bonifici bancari, carte di credito/debito e portafogli elettronici.

La piattaforma di trading di XTB, la xStation 5, è personalizzabile e dotata di una funzione di ricerca efficiente.

Questa piattaforma è disponibile anche per dispositivi mobili, con un’applicazione che mantiene una buona funzione di ricerca e un design moderno.

A chi è rivolto

XTB è adatto sia ai trader che cercano un broker CFD solido ed affermato, sia ai principianti grazie all’assenza di un deposito minimo richiesto e alla disponibilità di numerosi strumenti educativi di alta qualità.

È una piattaforma ideale anche per gli investitori grazie alla possibilità di investire in azioni e ETF reali.

Pro

  1. Azioni e ETF senza commissioni (fino a 100k investiti mensilmente)
  2. Deposito e prelievo gratuiti e veloci
  3. Apertura del conto facile e veloce

Contro

  1. Portafoglio prodotti limitato principalmente ai CFD
  2. Commissione di inattività
  3. Commissione su CFD indice S&P 500

eToro

eToro si distingue come una delle piattaforme di trading più popolari e riconosciute al mondo, con una presenza forte in molte nazioni.

L’interfaccia user-friendly di eToro è notevolmente intuitiva e accessibile, rendendola adatta sia per i trader esperti che per i principianti.

La funzionalità di Social Trading, una delle funzionalità di punta della piattaforma, permette agli utenti di copiare le mosse di trading di investitori esperti, facendo di eToro un efficace strumento di apprendimento.

eToro offre una vasta gamma di asset di trading, tra cui azioni, criptovalute, materie prime, ETF e indici.

Questa diversità offre un’ampia scelta agli investitori, permettendo loro di diversificare il proprio portafoglio. Inoltre, l’app mobile di eToro, altamente funzionale, consente ai trader di rimanere in cima ai loro investimenti ovunque si trovino.

eToro ha però spesso tariffe più elevate rispetto ad altre piattaforme di trading, soprattutto per piccoli scambi e prelievi.

A chi è rivolto

eToro è ideale per i trader che desiderano beneficiare del Social Trading, sia per apprendere da professionisti esperti che per diversificare il proprio portafoglio di trading.

È altresì adatto per chi desidera un’ampia scelta di asset di trading.

Pro

  • Interfaccia utente intuitiva e di facile utilizzo
  • Unica funzionalità di Social Trading che permette di copiare i trader esperti
  • Ampia gamma di asset di trading disponibili

Contro

  • Tariffe più elevate rispetto ad altre piattaforme, soprattutto per piccoli scambi e prelievi
  • Tempi di risposta lenti del servizio clienti
  • Rischi associati nonostante la regolamentazione in diverse giurisdizioni

Plus500

Plus500 è un broker globale di CFD quotato sul Main Market della Borsa di Londra e regolamentato da molte autorità, tra cui la FCA del Regno Unito e la CySEC di Cipro.

Il sito è semplice e facile da utilizzare, offre molti strumenti di trading e ha una piattaforma mobile particolarmente ben progettata.

Il processo di apertura del conto e l’assistenza clienti sono ottimi.

La piattaforma offre anche un conto demo che può essere aperto immediatamente.

Plus500 non addebita alcuna commissione per il prelievo e ha tariffe medie per i CFD forex. Esiste una commissione per inattività, ma viene addebitata solo se non si effettua l’accesso alla piattaforma.

E’ possibile scambiare principalmente CFD (CFD forex, indice azionario, azioni, ETF, commodity e crypto). Le classi di attività popolari, come gli ETF o le opzioni, non sono disponibili.

A chi è rivolto

Plus500 è ideale per i trader esperti che cercano una piattaforma facile da usare con una grande esperienza utente.

Pro

  • Facilità d’uso
  • Rapido processo di apertura del conto
  • Servizio clienti disponibile 24/7

Contro

  • Strumenti di ricerca migliorabili
  • Commissioni medie per i CFD
  • Piattaforma non personalizzabile

Chi sono i trader più famosi al mondo

Il mondo della finanza ha molte menti brillanti, che rappresentano storie di successo nel trading.

Ecco i 5 trader più famosi del mondo:

  • George Soros
  • Warren Buffett
  • Jesse Livermore
  • Paul Tudor Jones
  • Martin Schwartz

George Soros

Considerato uno dei trader più abili della storia, George Soros è famoso per aver “rotto” la Banca d’Inghilterra nel 1992.

Fondatore del Quantum Fund, Soros ha guadagnato miliardi scommettendo contro la sterlina britannica, dimostrando una capacità quasi profetica di prevedere le mosse dei mercati.

Warren Buffett

Anche se viene più frequentemente definito un investitore piuttosto che un trader, Warren Buffett è senza dubbio uno dei nomi più grandi nel mondo della finanza.

Conosciuto come l'”Oracolo di Omaha”, Buffett ha costruito la sua fortuna grazie a un approccio di investimento a lungo termine basato sull’analisi fondamentale delle aziende.

Jesse Livermore

Livermore è una leggenda nel mondo del trading.

Negli anni ’20 e ’30, ha accumulato e perso immense fortune attraverso il trading di azioni e materie prime.

È noto per le sue regole rigorose di gestione del rischio e per la sua capacità di leggere le tendenze del mercato.

Paul Tudor Jones

Jones è uno dei trader di materie prime e futures di maggior successo.

Ha guadagnato notorietà nel 1987 quando ha previsto il crash di ottobre e ha protetto con successo il suo portafoglio.

Oggi gestisce Tudor Investment Corporation, uno dei principali hedge fund al mondo.

Martin Schwartz

Specializzato nel day trading, Martin Schwartz è celebre per le sue prestazioni straordinarie nel mondo del trading.

Autore del libro “Pit Bull”, Schwartz condivide le sue lezioni apprese in anni di trading, sottolineando l’importanza dell’analisi tecnica e della psicologia nel trading.

Nel 1984 ha vinto il U.S. Investing Championship.

I vari tipi di trader esistenti

Nel mondo del trading, esistono diverse categorie di trader, ciascuna con le proprie strategie, obiettivi e livelli di esperienza:

  • Trader Indipendenti
  • Trader Principianti/Junior
  • Day Traders
  • Swing Traders
  • Trader Professionisti
  • Trader di Successo
  • Scalpers
  • Trader Algoritmici

Trader Indipendenti

I trader indipendenti operano autonomamente, spesso da casa.

Si basano sul proprio capitale e sulle proprie decisioni di trading.

Questi trader spaziano dai principianti ai veterani e richiedono una profonda comprensione del mercato, nonché una solida gestione del rischio.

Trader Principianti/Junior

Spesso impiegati in società finanziarie o banche, i trader principianti o junior si avvicinano al trading sotto la guida di professionisti più esperti.

Il loro stipendio tende ad aumentare con l’esperienza e le performance.

Day Traders

I Day Traders operano su un orizzonte temporale molto breve, aprendo e chiudendo posizioni entro lo stesso giorno di trading.

Questo stile richiede velocità, precisione e una forte capacità di reagire alle condizioni di mercato in tempo reale.

Swing Traders

Gli Swing Traders mantengono le posizioni aperte per diversi giorni o settimane, cercando di trarre vantaggio dalle oscillazioni di prezzo a breve termine.

Questo richiede un’analisi approfondita delle tendenze di mercato e una pazienza maggiore rispetto ai Day Traders.

Trader Professionisti

Questi trader hanno anni di esperienza e spesso operano con capitali significativi.

Hanno un’approfondita conoscenza dei mercati, delle strategie di trading avanzate e una forte disciplina psicologica.

Trader di Successo

In questa categoria rientrano quei trader che hanno dimostrato costantemente di ottenere profitti nel tempo.

Uniscono conoscenze tecniche, psicologiche e una profonda comprensione dei mercati finanziari.

Scalpers

Gli Scalpers sono trader che operano su tempi molto ristretti, spesso minuti o addirittura secondi, cercando di trarre profitto da piccolissime variazioni di prezzo.

Trader Algoritmici

Questi trader utilizzano algoritmi e modelli matematici per prendere decisioni di trading. L’approccio è altamente tecnico e richiede competenze in programmazione e analisi quantitativa.

Concludendo

Il trading richiede grandi conoscenze e competenze, l’uso di una piattaforma affidabile e l’applicazione di una strategia ben definita.

Non si tratta solo di comprare basso e vendere alto, ma di capire i meccanismi del mercato, le tendenze economiche e i propri limiti.

Le tecniche di trading sono numerose e variegate, dal frenetico mondo del day trading all’approccio più riflessivo del swing trading, dall’intrigante universo delle opzioni al futuro prossimo del trading basato sull’intelligenza artificiale.

Ciascuno ha le sue peculiarità, i suoi vantaggi e svantaggi, adatti a diversi tipi di trader.

I vantaggi del trading sono il potenziale di profitto, la flessibilità e l’accesso a un’ampia gamma di strumenti finanziari.

Ci sono chiaramente anche dei rischi, come la possibilità di perdite finanziarie (anche superiori al capitale utilizzato), lo stress e l’impegno di tempo.

Il trading non è un percorso facile, ma con impegno, studio e disciplina può diventare un’attività remunerativa.

Ricordati anche di utilizzare i conti demo, che ti offrono la possibilità di testare strategie e competenze in un ambiente sicuro, utilizzando denaro finto. Così potrai farti le ossa senza correre alcun rischio.

Questo articolo è un primo passo verso la scoperta del mondo del trading. Spero che sia stato utile ed interessante e ti chiedo di farmelo sapere nei commenti o via mail a info@diventeromilionario.it.

Aggiornami anche sui tuoi guadagni (o perdite) da questa attività e se hai suggerimenti su concetti da aggiungere a questa guida.

100€ di Buoni Amazon per te (scade fra poco!)

Inserisci la tua mail qui sotto e riceverai il mio ebook che ti spiegherà come guadagnare gratis 250€ di buoni Amazon online (aggiornato a novembre 2023)!

Cosa aspetti? E’ un peccato lasciare sul piatto tutti quei soldi!


Sezione FAQ

Cos’è il trading?

Il trading è l’atto di comprare e vendere titoli finanziari con l’obiettivo di fare un profitto.

Come si inizia a fare trading?

Si inizia acquisendo conoscenze di base, scegliendo una piattaforma di trading e definendo la propria strategia.

Quanto guadagna un trader indipendente

Il guadagno di un trader indipendente si aggira sui 2500 € al mese.

Quanto guadagna un trader professionista

Un trader principiante professionista può aspettarsi di guadagnare circa 4500 € al mese.

Quanto guadagna un trader principiante

Un trader principiante indipendente può aspettarsi di guadagnare circa 500 € al mese.

Si può diventare ricchi con il trading?

Sì, è possibile fare soldi con il trading seguendo una strategia precisa, studiando le basi e avendo l’approccio giusto.

Chi è diventato ricco con il trading?

Le persone più importanti che si sono arricchite col trading sono Martin Schwartz, Stanley Druckenmiller, George Soros e Alexander Elder

Quanto sono le tasse sul trading?

In generale, i guadagni realizzati dal trading sono considerati plusvalenze e sono soggetti a una tassazione del 26%.

Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

L’autore e il sito web declinano ogni responsabilità per qualsiasi azione intrapresa o non intrapresa sulla base del contenuto di questo articolo.

Inoltre in questo articolo sono presenti delle generalizzazioni per rendere la lettura più facile, in caso di necessità precise è fondamentale contattare degli esperti del settore per ricevere una consulenza personalizzata.

Non potendo sapere la situazione di ognuno, i consigli e le riflessioni qui presenti devono essere trattate come generali e non intere come suggerimenti da utilizzare senza riflettere.


Ti è stato utile? Condividilo con gli altri!