Il mio percorso

Le affiliazioni redditizie e addio AdSense!

Ho ragionato molto prima di abbandonare gli AdSense per buttarmi a capofitto sulle affiliazioni redditizie (mooooolto più redditizie).

Il problema è che fino a quando si rimane rinchiusi nel proprio angolino, non si vedono tutte le opportunità che ci circondano.

Io ero così, vedevo solo le cose delle quali parlavano tutti e che tutti facevano. Ovvero le affiliazioni Amazon e poco altro.

Va da se che se ci si abitua a guadagnare una percentuale misera su ogni vendita (dall’1 al 5% per la maggior parte delle transazioni), abbassa i suoi obiettivi e le sue mire.

Difatti andando avanti con il tempo mi stavo affezionando sempre di più agli AdSense, anche perché iniziavano a rendere una cifra interessante (siamo arrivati al record di 70.16€ nel mese di marzo).

Guadagni degli AdSense di Marzo 2022
Guadagni degli AdSense di Marzo 2022

Poi cambia tutto (in peggio)

Ero esaltato dalla crescita incredibile, anche considerando il fatto che a Dicembre 2021, quindi solo 3 mesi prima, festeggiavo i 30€ al mese.

Se tanto mi da tanto, ho pensato, a giugno sarò a 140€! Invece, a fine maggio, tutto è iniziato ad andare a rotoli.

Ho parlato di questa cosa nel riassunto dei guadagni di giugno, ma voglio riprendere il discorso qui per approfondirlo.

Purtroppo a causa di un cambio di algoritmo dell’indicizzazione di Google, il sito è passato da 15000 visite a 5000 in meno di tre giorni e i guadagni si sono in pratica azzerati.

Visto che un’immagine vale più di mille parole, ti lascio qui sotto il grafico dell’andamento degli AdSense.

Il grafico dei guadagni che si sono azzerati
C’è un problema evidente!!

Passare da 6€ al giorno a meno di 10 centesimi è una cosa che fa molto male, ma fa crescere!

Cosa posso fare ora?

A questo punto avevo due opzioni:

  1. Insistere con gli AdSense sperando che le visite riprendessero il volo (sapendo che ci sarebbero voluti mesi)
  2. Cambiare completamente modello di business

Ricordandomi un intervento sentito al summit di InvestHero riguardo alla “antifragilità” e grazie ai suggerimenti di Montemagno (trovi la sua intervista qui) ho deciso di optare per la seconda opzione e stravolgere il mio modo di lavorare.

Ho spento completamente gli AdSense per eliminare qualsiasi distrazione dal contenuto del sito. Tutto questo per creare articoli dettagliati e molto curati inerenti a prodotti e servizi che uso, che mi interessano e che, spesso e volentieri, offrono affiliazioni.

La mia idea ora è quella di creare contenuti con l’utente al centro, cercando di fornirgli tutte le informazioni che può trovare utili e tutto quello che ho scoperto io durante il periodo di utilizzo della cosa che sto recensendo.

Le due cose belle, che ho capito dopo, sono:

  1. Le affiliazioni riguardo la finanza pagano molto bene
  2. La maggior parte degli articoli di recensione sono scritti con in mente il guadagno, non l’utente. Quindi sono corti, tutti uguali e privi di dettagli interessanti

Quindi con il mio modo di fare posso ottenere dei risultati davvero interessanti se continuo a scrivere articoli in questo modo.

Anzi, a dirla tutta li sto già ottenendo.

Risultati pazzeschi

Dopo solo un mese di attuazione di questa strategia ho già iniziato a vedere dei risultati incredibili, e sono davvero contento di raccontarteli ora.

Prima però è doveroso fare un passo indietro. Difatti queste collaborazioni con le agenzie non sono accessibili a tutti.

Io sono stato contattato da loro in quanto sito interessante a livello di argomenti finanziari. Quindi se ripartissi adesso da zero, mi potrei scordare questi guadagni.

Quindi tutto quello che vi andrò a raccontare ora è frutto di quello che ho iniziato a fare da metà giugno, ma anche di tutto il lavoro svolto sul blog nei 5 anni precedenti.

Al momento ho attive due collaborazioni importanti, che mi offrono dei guadagni su affiliazione di un altro mondo.

Che ora, per fortuna, è diventato il mio mondo!

Sto parlando di guadagni che vanno dai 35 ai 70€ per conversione, con possibilità di guadagnare anche una percentuale di quello che l’utente va poi ad investire nella piattaforma.

Già, con una conversione guadagno tanto quanto il mio record di AdSense.

Tra il dire e il convertire, però… c’è di mezzo il mare! E questo era quello che mi preoccupava fino a quando, di punto in bianco le cose hanno iniziato a muoversi.

Negli ultimi 7 giorni, difatti, sono apparse queste conversioni.

2 conversioni per 83€ di guadagno
2 conversioni per 83€ di guadagno

E non sono le uniche, visto che qualche giorno prima ne è apparsa un’altra di 35€. Ciò vuol dire che in due settimane i guadagni sono stati di 118€.

Grazie a degli articoli che devono ancora posizionarsi del tutto.

Non male, vero? Già, ma non è finita qua!

L’altra collaborazione, difatti, sta rendendo ancora meglio.

132€ dall'altra collaborazione
132€ dall’altra collaborazione

132€ di conversione fatti in un paio di mesi. Diciamo che quest’ultima mi da meno fiducia sul lungo termine, ma per ora me la godo.

Concludendo

Grazie all’antifragilità sono passato dal festeggiare 70€ al mese degli AdSense ad avere 250€ di guadagni dalle affiliazioni grazie a collaborazioni che mi sono cadute dal cielo (o che ho attratto a me?).

E la scelta è stata più che azzeccata in quanto le visite, a 2 mesi dal calo, sono ancora bassissime. Quindi gli AdSense sarebbero totalmente inutili al momento.

Come possiamo vedere dall’immagine qui sotto, da quando sono calate miseramente (senza nessuna spiegazione da parte di Google, tra l’altro), non si sono più riprese.

Grafico del calo delle visite da maggio 2022
Calo delle visite da maggio

C’è qualche segnale di crescita ma minimo.

Per fortuna ho deciso di agire in altro modo e ho scelto la strada migliore e più redditizia!

E tu?

Anche tu pensavi (come me) che le affiliazioni rendessero poco o nulla? Oppure sei già in questo mondo e vuoi condividere i tuoi risultati?

Fammelo sapere nei commenti o via mail a info@diventeromilionario.it.

Rimani aggiornato (e ricevi gratis il mio ebook)!

Se vuoi rimanere aggiornato e ricevere gratuitamente il mio libro “Da Dipendente ad Imprenditore – Le 5+1 Regole Fondamentali” inserisci la tua mail qui sotto!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

Ti è stato utile questo articolo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.