defi,  Finanza Facile,  Investimento

Cosa significa fare arbitraggio in finanza

Il mondo della finanza è pieno di sorprese, tutte volte a farti guadagnare (o a darti l’illusione di poterlo fare).

Con l’arbitraggio andiamo a scoprire un nuovo modo di generare profitti limitando al massimo i rischi.

Cosa significa arbitraggio

Fare arbitraggio significa sfruttare le differenze di prezzo di un asset (bene o strumenti finanziari) acquistandolo sul mercato dove costa meno e rivendendolo sul mercato )o sul marketplace) dove il prezzo è superiore.

In questo modo, senza nessun rischio apparente riusciamo a portare a casa un profitto.

Cos’è l’arbitraggio – Un esempio

Ho già trattato l’arbitraggio in questo articolo dove colgo l’opportunità che mi presenta il mercato per generare un profitto con i LEGO.

Divento in pratica un trader con una strategia innovativa, ovvero speculare sulla paura di non riuscire a mettere le mani sull’ultimo set rilasciato.

In questo modo la gente si fa prendere dal panico e corre ad acquistare quello che trova prima, anche se il prezzo è assolutamente fuori mercato.

In questo caso chiaramente c’è un maggior coefficiente di rischio perché il prodotto è fisico.

Se invece entriamo nel mondo degli strumenti finanziari, delle crypto o degli nft capiamo come il rischio si azzeri.

Il prodotto difatti non può rovinarsi nel trasporto o essere diverso da come il cliente si aspettava.

Due click e ci portiamo a casa un profitto con l’arbitraggio che sul mercato finanziario ci sogniamo.

Cosa significa fare arbitraggio con gli euro
Un esempio di arbitraggio andato a buon fine

Nel caso del mio esperimento linkato poco sopra, un guadagno del 30%.

Sfruttare le differenze di prezzo

A questo punto ti starai chiedendo perché esistono queste differenze di prezzo tra asset uguali.

Come abbiamo visto nell’articolo sul set LEGO linkato in precedenza, questa discrepanza può essere causata dall’ignoranza.

Se una persona difatti non sa che posso acquistare il prodotto sul sito ufficiale, si adatta a pagarlo qualsiasi cifra e chi fa arbitraggio entra in gioco facendo trading, sia per profitto che per appiattire queste inefficienze del mercato.

Arbitraggio e speculazione

Questi due termini non stanno a significare la stessa cosa. O meglio, si occupano sempre di garantire un profitto ma in metodi diversi.

Con l’arbitraggio vogliamo guadagnare comprando e rivendendo subito su un diverso mercato.

La speculazione invece porta a comprare e rivendere, anche sullo stesso mercato, ma in un periodo di tempo diverso.

Un’altra differenza tra i due termini è il rendimento.

Visto il lasso di tempo più lungo che evo attendere per la vendita, i rischi correlati ad un’eventuale perdita sono molto più alti. Ma anche i profitti.

Difatti chi specula lo fa per generare ritorni molto più grandi rispetto all’arbitraggio.

Come sempre il rendimento è in funzione del rischio.

Un esempio della differenza tra arbitraggio e speculazione

Facciamo finta che io sia un esperto di carte Pokemon e so tutto su valore, rilascio e conosco il mercato alla perfezione.

Faccio arbitraggio se compro una bustina a 5€ su uno store online perché so che su eBay la stanno pagando 10€.

Quindi compro e rivendo subito su due piattaforme differenti.

Faccio speculazione se compro una bustina a 5€ su eBay perché so (o sospetto che) fra un anno varrà il doppio a causa di una serie di fattori che ho previsto.

In questa seconda strategia compro ora sperando che nel futuro possa aumentare di valore. E non mi interessa di rivenderla sullo stesso mercato oppure no.

Le opportunità di profitto sui mercati

Finora abbiamo visto degli esempi facilmente comprensibili grazie a dei beni che possiamo toccare e che conosciamo bene.

Le opportunità di profitto però quotidianamente appaiono sul mercato finanziario sotto forma di compravendita di asset scambiati in borsa.

L’arbitraggio in questo caso potrebbe rivolgersi a strumenti scambiati su più borse e con un prezzo leggermente diverso.

Compro il bene, lo rivendo ed il gioco è fatto.

Arbitraggio con le crypto

Abbiamo parlato di arbitraggio anche in questo articolo che fa riferimento all’impermanent loss nel mondo crypto.

Il valore di una criptomoneta all’interno di una pool potrebbe difatti calare drasticamente rispetto al suo reale valore di mercato (abbiamo visto la pool di DefiKingdoms ad esempio).

Un trader esperto a questo punto effettuerebbe subito la giusta operazione per poter approfittare di questi prezzi differenti per portarsi a casa un’ottimo profitto a rischio ridotto.

In ogni caso ti rimando alla lettura sull’articolo della perdita impermanente per approfondire e capire in cosa consiste questo concetto.

Concludendo

Ora che abbiamo capito cos’è l’arbitraggio e il rischio ad esso correlato, possiamo iniziare a guardare ai mercati e al trading con occhi leggermente diversi.

Se prima non avevamo nessun dato su cui basarci, adesso possiamo vedere i numeri di due o più mercati e vedere se possiamo tuffarci per cogliere delle opportunità interessanti.

Una cosa da tenere a mente è che i mercati tendono ad appianare le differenze di prezzo molto velocemente (grazie a chi fa arbitraggio, appunto), quindi bisogna essere molto lesti ad entrare.

Si fa l’acquisto, poi la vendita e si contano i profitti.

Ovviamente la sto facendo semplice e non ti sto invitando a fare arbitraggio di nessun strumento finanziario, di diventare trading ecc.

I rischi che si possono correre effettuando un’operazione sono molti e possono generare la perdita di parte o tutto del capitale investito.

Il fattore determinante, come sempre, è la formazione.

E tu? Fai arbitraggio?

Eri a conoscenza di questo termine in finanziario oppure l’avevi già sentito nominare ma non avevi mai approfondito il concetto? Fai trading o arbitraggio nei mercati?

Cosa ne pensi del rischio collegato a questa strategia di compravendita di asset?

Fammelo sapere nei commenti o via mail a info@diventeromilionario.it.


Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, episodi del podcast e webinar sono sempre in arrivo!


Disclaimer

Questo articolo ha solo scopo informativo e NON formativo. Gli argomenti trattati non devono intendersi come consigli finanziari che suggeriscono la vendita o l’acquisto dei titoli finanziari trattati.

Bisogna sempre ragionare con la propria testa e agire solo se si ha ben chiaro cosa stiamo facendo. In caso contrario, meglio rimanere fermi.

In ogni caso investi solo capitale che sei disposto a perdere, perché è quello che potrebbe succedere!

Sezione FAQ

Cosa vuol dire arbitraggio?

E’ la compravendita immediata di un bene utilizzando due mercati differenti sfruttando la differenza alla quale questi oggetti vengono scambiati

Differenza tra arbitraggio e speculazione

Con l’arbitraggio si effettua l’acquisto e la vendita immediatamente su due mercati diversi. La speculazione invece prevede di comprare ora e rivendere in un futuro prossimo, anche sullo stesso mercato

Perché esistono differenze di prezzo?

Possono nascere principalmente per causa legislative (in Slovenia la benzina costa meno che in Italia). Potrei comprarla la e rivenderla al di qua del confine.
Oppure per motivi di conoscenza, ovvero e persone ignorano di poter avere quel bene o servizio ad un prezzo migliore di quanto stanno pagando.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.