Business,  Guadagnare,  La Pratica Del Guadagnare,  Vendere

Fallire con Etsy e il Print On Demand

L’episodio del podcast di questa mattina verteva sul una mia riflessione.

Nelle settimane scorse ho spinto molto sull’accoppiata Printful ed Etsy per mettere in piedi una sorta di guadagno “passivo” grazie al Print On Demand.

L’unica cosa della quale mi sarei dovuto occupare sarebbe stata quella di capire il funzionamento del SEO di Etsy e di generare grafiche accattivanti.

Motivatissimo dal canale YouTube di Alissa Rose ho iniziato a fare test su test, iscrivermi a gruppi Facebook a siti che analizzano il SEO di Etsy e farmi fare grafiche su Fiverr per arrivare ad avere in pochissimo tempo almeno una vendita.

Canale YouTube di Alissa Rose che di certo non fallisce con Etsy
Canale YouTube di Alissa Rose

Cosa che ovviamente non è successa.

Stavolta è diverso

Stavolta mi sentivo diverso dal solito. Ero concentrato e non avrei di certo desistito al primo ostacolo.

Ho continuato, sistemato titoli e descrizioni, attivato le ads sulle mie inserzioni… ma nulla.

Lo zero più spaccato.

Più provavo e più mi sentito frustrato perché non capivo cosa stessi sbagliando e cosa facessero gli altri di diverso da me.

Fallire ci sta, ma era nata in me la convinzione che per quanto complicata fosse una situazione, se mi fossi impegnato davvero ce l’avrei fatta ad uscirne vincitore.

Alla luce dei fatti finora raccontati, abbiamo capito che era solo una scusa che mi raccontavo. Non è difatti detto che i risultati arrivino semplicemente applicando uno sforzo importante.

Abbandoniamo ma non da sconfitti

Quello che mi dava fastidio, assieme all’assenza di risultati, era il fatto che creare quel tipo di prodotti non mi dava gioia.

Bisognava studiare per capire cosa piacesse alle persone che frequentavano Etsy, vedere dove c’era una carenza di offerta e andare a colmare il vuoto.

Nulla che non venga detto in qualsiasi corso/video/articolo che spiega in maniera “semplice” come creare dei prodotti che vendono.

Guardiamo il nostro orticello

Ma a me di andare a studiare i milioni di persone che frequentano Etsy, cosa interessa?

C’è già il nostro piccolo orticello di diventeromilionario.it e continuiamo giorno dopo giorno a farlo crescere.

Perché non creare dei prodotti e delle offerte studiati appositamente per soddisfare un tipo di persone che conosco e sono a me affini?



Si, certo, il negozio di Diventero Milionario è online da tanto tempo quanto quello su Etsy e ha prodotto gli stessi identici e nulli risultati.

Ma l’impegno per farlo decollare è stato quasi assente.

Ha senso provare a spingere sul blog?

E’ una cosa che mi stavo chiedendo nei giorni scorsi e alla quale mi sono sempre risposto di no.

Poi però ho riflettuto più attentamente e ho ricordato che per quanto poco, questo blog genera circa 4500 utenti al mese.

Visite al blog di Diventerò Milionario - Ottobre 2021
Visite al blog di Diventerò Milionario – Ottobre 2021

E su 150 persone che arrivano qui quotidianamente, vuoi che un paio di acquisti non sia in grado di farli saltare fuori?

Alla fine so quali sono gli articoli più letti, i temi più interessanti e le parole più ricercate.

Riflettiamo sui cambiamenti

Mi sono quindi messo a pensare attentamente a cosa poter cambiare nell’immediato per cercare di vedere dei risultati.

Giacomo che riflette sulle sorti del negozio
Giacomo che riflette sulle sorti del negozio

Le prime due idee che mi sono venute sono state molto semplici ma spero anche molto redditizie:

  1. Aggiungere dei prodotti inerenti al tema trattato, direttamente all’interno dell’articolo (come fatto poco sopra)
  2. Creare dei prodotti con frasi o concetti che vengono ripetuti spesso nel blog o nel podcast, di modo da creare un senso di appartenenza grazie al possesso di quel prodotto.

Ho anche scoperto che Printful da la possibilità di ricevere campioni (con sconto del 20%) per testare la qualità dei prodotti.

Purtroppo per chi ha negozi con pochissime vendite come il mio, il limite è di uno al mese. Tanto mi basta per ordinare dei prodotti, fare l’unboxing live e poi chissà, fare dei giveaway su delle basi ancora da decidere.

Il bello e il brutto

La cosa positiva è che non ci sono regole precise per gestire questa situazione. Nessuno al di fuori di me (teoricamente) conosce meglio le persone che arrivano su queste pagine, quindi sono la persona più adatta per decidere cosa fare, senza limiti ma anche senza le conoscenze di base per poter agire in maniera proficua.

La cosa brutta… è sempre questa! Nessuno è in grado di aiutarmi in maniera efficace senza ricadere sempre nei classici consigli stereotipati per gestire un e-commerce.

Concludendo

Gira e rigira, torno sempre al punto di partenza.

Provo ad allontanarmi dall’universo di Diventerò Milionario per cercare la fortuna altrove e puntualmente mi rendo conto che quello che stiamo costruendo qui è molto più di quello che io riesca ad immaginare.

Probabilmente con qualche accorgimento potrebbe diventare già da ora una fonte di reddito con soddisfazione da entrambe le parti (vostra e mia).

Quello che cercherò di fare ora è di passare più tempo sul blog non per aggiungere contenuti bensì per ottimizzare e migliorare quello che c’è già!

Potresti aiutarmi!

Questo articolo ha scopo informativo ma è anche una richiesta di aiuto nel caso qualcuno di voi volesse darmi qualche dritta per quanto riguarda l’esperienza utente ed eventuali grafiche sui prodotti o qualsiasi altro consiglio.

Scrivete pure nei commenti o a info@diventeromilionario.it


Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, episodi del podcast e webinar sono sempre in arrivo!


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *