Guide e Tariffe

Ricaricare BlockFi con bonifico

Con molta gioia vi comunico che finalmente è possibile ricaricare BlockFi con bonifico (fino a poco fa era possibile farlo solo con Binance).

Questa era una delle motivazioni che mi aveva spinto ad iscrivermi a Binance abbandonando di fatto i guadagni che il conto deposito BlockFi mi garantiva mensilmente.

Interessi mensili in Bitcoin su BlockFi
Interessi mensili in Bitcoin su BlockFi

L’APY (rendimento percentuale annuo) al momento è del 4% che fa impallidire lo 0.5% di Binance (riferito al deposito non vincolato).

Ogni tanto provavo a vedere se c’erano aggiornamenti ma l’unico modo per poter aggiungere criptomonete era quello di comprarle su un altro exchange e ricaricare BlockFi (con relativi costi di transazione che ad esempio su Binance sono di 25 dollari.).

La sorpresa, ora si può ricaricare anche con bonifico

Oggi vado nuovamente a controllare e con mio massimo stupore noto l’aggiunta della possibilità di ricaricare direttamente anche da conto corrente tramite bonifico.

Cliccando difatti il bottone “Fund” nel menu in alto, possiamo selezionare EUR dalla finestra che ci appare, esattamente come in foto qui sotto.

Ecco come ricaricare BlockFi con bonifico bancario
Ricarica con bonifico

Per stablecoin si intende una cripto equivalente 1-1 al dollaro. Quando l’importo verrà ricevuto sarà subito trasformato in GUSD, Gemini Stablecoin.

Potremmo poi andarla ad usare come se fossero dollari (o euro) per acquistare le nostre criptomonete.

Clicchiamo quindi su “Via Wire” ed arriveremo a questa schermata, dove troveremo tutte le informazioni necessarie per effettuare il bonifico.

Le due cose più importanti alle quali fare attenzione sono:

  1. Il nome con il quale ci siamo registrati a BlockFi deve essere uguale a quello del conto dove effettueremo il bonifico
  2. Nella causale del bonifico dovremo andare ad inserire il codice ad 8 cifre che è indicato in verde.

I restanti dati sono da inserire nel pannello del nostro Home Banking per effettuare correttamente la transazione.

Effettuiamo il bonifico

Come al solito utilizzerò Fineco per ricaricare BlockFi con bonifico. Innanzitutto devo fare attenzione a selezionare “Bonifico Estero”, dopodiché devo copiare attentamente i dati del destinatario come da immagine qui sotto.

Inserire correttamente i dati per il bonifico a BlockFi
Inserire correttamente i dati per il bonifico a BlockFi

I più attenti avranno notato che il codice ABA non è presente tra i dati che ci vengono forniti.

Dopo svariati tentativi sono riuscito a recuperarlo nella mail che arriva da BlockFi con oggetto “Helpful tips for wiring funds“. Il codice ABA non è altro che il Routing Number, ovvero 322286803.

Non prendetelo per buono, controllate i vostri dati e utilizzate quelli. Io vi sto riportando la mia esperienza.

Ora possiamo procedere ad inserire il codice BIC (SWIFT) e la causale (fondamentale non sbagliarla).

BIC SWIFT causale e suddivisione delle spese
BIC SWIFT causale e suddivisione delle spese

Possiamo vedere come sia presente un ulteriore valore che non siamo abituati a vedere, ovvero la suddivisione delle spese.

Io non ho avuto dubbi nel selezionare “A carico dell’ordinante”, perché Fineco precisa che

Qualora in fase di disposizione avessi selezionato spese BEN o spese SHA, ti informiamo che l’importo del bonifico potrà essere decurtato, a causa di commissioni applicate dalla banca beneficiaria o eventuali banche intermediarie che interverranno nel processo di trasferimento delle somme.

Fineco

Continuiamo e prima di concludere l’operazione purtroppo notiamo una brutta sorpresa. Già perché i costi di esecuzione di questo tipo di bonifico verso gli Stati Uniti sono di 9.95€.

Costi di commissione per il bonifico di ricarica a BlockFi
Costi di commissione per il bonifico

Non un costo incredibile, ma di sicuro una percentuale che rende assurdo ed inutile effettuare una ricarica con bonifico a BlockFi di soli 25€.

La cosa che ha senso fare, a questo punto, è quella di pazientare e avere da parte più contante per poter abbassare il più possibile questo tipo di commissioni (almeno su Fineco).

Concludendo

Un’ottima notizia che purtroppo al momento, almeno per me, risulta non praticabile. In ogni caso, come già detto, Binance offre un’alternativa valida anche se purtroppo a livello di rendimenti non è all’altezza.

Spero che questa guida sia stata utile, in caso di ulteriori problemi non esitare a scrivere nei commenti o a mandarmi una mail a info@diventeromilionario.it.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.