Racconto,  Risparmio

Ho perso la targa. Cosa fare?

E fu così che la settimana di ferie è passata, tra relax e i primi 5 episodi della quarta stagione del podcast.


Vuoi ascoltare invece che leggere? Segui il mio Podcast “Diventerò Milionario – on the road” per essere aggiornato su questo e molto altro! Ogni giorno un nuovo episodio. Ti aspetto!


Quando si dice che in una località “ho lasciato un pezzo di cuore” io posso dire di aver lasciato un pezzo di auto. Ma non uno qualunque, uno dei pochi senza il quale non si può andare in giro!

Partiamo dall’inizio

E’ giovedì pomeriggio e decidiamo di andare a cena fuori per mangiare del buon pesce in un famoso ristorante a 20 minuti di auto dal nostro appartamento.

Ci avviamo, mangiamo e dopo una breve passeggiata con classica foto al tramonto siamo pronti per rientrare alla base.

Foto del tramonto a Venezia con balle di fieno
Così, giusto per ostentare le mie doti artistiche

Lunga e diritta correva la strada, giusto per citare una canzone piena di ottimismo.

La bimba dorme, la strada di campagna è buia e ci siamo solo noi. D’improvviso noto con la coda dell’occhio qualcosa di piccolo che attraversa la strada di corsa e in un attimo sento tu-tum seguito da un rumore metallico.

Rallentiamo, ma ormai abbiamo percorso parecchie decine di metri, la strada non permette di girarsi e fare retromarcia sarebbe un modo poco intelligente per parcheggiare la macchina in un fosso a bordo strada.

Non sento più rumori strani e la macchina non ha spie accese. Controllerò meglio una volta a casa, penso.

E una volta in appartamento…

Come era ovvio sarebbe successo, me ne sono dimenticato. Due giorni dopo, a ferie finite, passo da un mio amico e mentre parcheggio la macchina vedo che inizia a sbracciarsi e a ridere.

Mi fa: “Lo sai che hai perso la targa, vero?”, ma ha un fare talmente da presa per il culo che non ci credo.

Fino a quando mi torna in mente quel rumore metallico. Scendo per controllare e…

E se ne vaaa… La targa della Golf se ne va!

Allora inizio ad essere triste! Ma soprattutto mi inizio a porre una domanda: “Cosa devo fare ora?”

Cosa fare se si perde la targa dell’auto

Fortunatamente conosco una persona che lavora in motorizzazione che non fa altro che confermare quello che avevo letto in internet.

Bisogna andare a fare denuncia di smarrimento, attendere 15 giorni e sperare che la targa venga trovata da qualcuno e inviata alla questura dove risiedo.

Fare denuncia

Andare per uffici pubblici di questi tempi non è mai piacevole e nemmeno semplice.

In questo caso dobbiamo farlo, di conseguenza bisogna recarsi nella questura più vicina possibile (non necessariamente quella di residenza) per dichiarare lo smarrimento.

Nel mio caso mi è stato dato un foglio con i classici dati personali da compilare e un campo dove descrivere l’accaduto.

Con questo foglio in mano ora posso circolare liberamente per 15 giorni e poi, nel caso non venga ritrovata, immatricolarla nuovamente con relativo cambio di targa.


Qualche dato sulle denunce

La cosa interessante, prestando attenzione a quello che succede attorno a noi (che è un modo elegante per dire che mi sono fatto i cazzi degli altri), è che si può imparare molto.

Stando in questura ho scoperto che le altre due persone in coda con me avevano smarrito il portafoglio la prima e la tessera sanitaria la seconda.

Il ragazzo del portafoglio era sconsolato ma si è subito illuminato quando gli hanno detto che il suo portafoglio (che aveva dimenticato sopra alla macchina prima di partire) era stato trovato ed era là ad attenderlo.

Senza contanti “ovviamente“, ma con tutti i documenti presenti. E chi c’è passato (io mai per fortuna) può sapere quanto fastidioso sia dover rifare tutto.


Attacco d’arte

Nel frattempo… Ho applicato una targa di cartone e giro con quella (se vi interessa, le dimensioni sono 36x11cm). Così, dopo un attacco d’arte che Giovanni Muciaccia scansati proprio…

Targa di cartone applicata perfettamente
Forse nessuno se ne accorgerà

Il poliziotto che fa perdere le speranze

Prima di applicare la targa di cartone e ancora in fase di denuncia, il poliziotto mi aveva già invitato ad andare a fare la re-immatricolazione, dicendo che quasi sempre le targhe non vengono trovate o se succede avviene molto tempo dopo.

Nel mio caso l’avevo persa in una stradina secondaria quindi le possibilità erano davvero scarse.

L’illuminazione

Chiamo mia moglie per aggiornarla e se ne esce con un suggerimento che sulle prime ho ritenuto banale: “Prova a chiamare la questura del comune dove abbiamo perso la targa, no?”.

“Ma avrebbero denunciato già il ritrovamento, dico io”. Poi ci penso e mi dico: “Perché no, proviamoci. Male che vada mi dicono di no”.

La gioia

Telefono e il poliziotto, dopo avermi messo in attesa dicendo: “Vado a controllare perchè abbiamo tantissime targhe ritrovate”, riprende la comunicazione dandomi la lieta notizia: “Sì l’abbiamo qui, passa a prenderla quando vuoi”.

Che è un po’ diverso da quello che mi avevano prospettato alcune persone che dicevano che la targa veniva inviata alla questura di residenza, ma vabbè. Mi sono risparmiato ugualmente parecchi soldi. Già, ma quanti?

Quanto costa immatricolare nuovamente la macchina

Non avendolo dovuto fortunatamente fare, non lo so di preciso. Nell’articolo sul budget a 6 mesi avevo ipotizzato 280€ ma informandomi in maniera più precisa sembrano effettivamente tanti.

La mia fonte alla motorizzazione mi ha indicato all’incirca 200€ come totale di spese da sostenere.

Non contando ovviamente comunicazioni da fare all’assicurazione, al Telepass eccetera. Non sono cose complicate da fare, prese singolarmente, ma sommandosi possono richiedere parecchio tempo.

Concludendo

Tra i vari imprevisti che temevo mi accadessero, questo non lo avevo mai considerato. Quello che ho imparato (una volta ancora) è di non dare mai nulla per scontato e di non bollare mai qualcosa come “figurati se la hanno trovata” oppure “me l’avrebbero già detto“.

Difatti quella telefonata fatta con poca convinzione mi ha salvato da parecchie rotture e un’importante spesa imprevista.

A voi è mai capitato di perdere la targa o di avere un imprevisto assurdo con la macchina?

Fatemelo sapere qui sotto!

Aggiungo

Oggi (giovedì) ho ricevuto una chiamata dalla questura del comune dove ho perso la targa. Pensavo volessero sollecitarmi ad andare a ritirarla, invece mi comunicavano di averla ritrovata.

Quindi posso dire che anche se non avessi chiamato io ma mi fossi messo in modalità “aspetta e spera” avrei risolto ugualmente i miei problemi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *