Fineco costi acquisto azioni

Come Fineco addebita i costi di acquisto azioni

Dopo aver raggiunto la soglia di 2000€, come promesso, ho acquistato 44 quote di Coca Cola.

Come già detto diverse volte, le ho acquistate impostando un prezzo limite a 45€.

Prezzo limite 45€

Ciò vuol dire che, una volta che il prezzo dell’azione scende fino alla soglia da noi decisa (in questo caso 45€), l’operazione viene eseguita.

Non ho dovuto aspettare molto prima di avere 44 azioni in cambio dei miei 2000€ e la cosa mi ha dato gioia. Mi ritenevo difatti un genio della finanza perchè il prezzo di Coca Cola quando ho inserito l’operazione era di 45.2€.

Vuol dire che così facendo sono riuscito a risparmiare 8.8€ semplicemente impostando un acquisto a prezzo limite e attendendo poche ore, piuttosto che comprare a prezzo di mercato.

Una cosa però non mi era ancora del tutto chiara.

Come addebitano i costi di acquisto azioni?

Mi aspettavo di vedere in conto corrente un movimento a se stante per le commissioni di acquisto azioni. Come possiamo vedere nell’immagine qui sotto, difatti, sono di 19€.

Commissioni Fineco per Azioni
Commissioni Fineco per Acquisto Azioni

Passavano i giorni e di questa transazione non v’era traccia.

Allora sono andato ad analizzare tutti i movimenti precedenti fino a trovare le tre con le quali avevo acquistato le azioni.

Le tre transazioni per l’acquisto di 44 quote di Coca Cola

Mi aspettavo che la somma facesse 1980€ (44*45), mentre faceva 1999€ (874+990+135).

Le cose si fanno più chiare

Ora si che i conti tornano precisamente. Difatti i 19€ che mi aspettavo di avere addebitati in conto sono stati incorporati nelle transazioni di acquisto.

E questo va a spiegare anche un altro numero che non mi era molto chiaro, ovvero il prezzo di carico.

Prezzo medio di carico di Coca Cola
Prezzo medio di carico di Coca Cola

Io le ho comprate a 45€, perché diavolo il prezzo di carico indica 45.43€? Basta fare 1999/44 e troviamo la risposta.

Il prezzo di carico include le commissioni di transazione e questo è fondamentale per capire appieno quanto stiamo pagando per avere una determinata azione.

Piccola nota personale

Dalla foto precedente possiamo anche vedere che a meno di due mesi dall’acquisto l’azione è a +1.76% e a breve pagherà anche dei dividendi trimestrali di circa 0.22€ netti ad azione.

Concludendo

Ritengo che investire sia una cosa da fare assolutamente, ma il fatto che alcuni costi possano risultare difficili da prevedere o comprendere può scoraggiare molti.

Con questo articolo sono infatti felice di aver condiviso la scoperta di queste tre cose, ovvero:

  1. Le commissioni vengono già trattenute con la transazione di acquisto (di base sono di 19€)
  2. Il prezzo di carico include anche le commissioni
  3. Comprando con prezzo limite piuttosto che a prezzo di mercato si può risparmiare in maniera semplice

Riguardo a quest’ultimo punto, ovviamente va usato con cognizione di causa. Se immetto un ordine a prezzo limite di 30€ so già che l’operazione non andrà mai in porto in quando è un prezzo che Coca Cola non ha da quasi 10 anni.

Ma mettendo 45€ con un’azione che è valutata a 45.2 ci sta. Col senno di poi anche a 44.5€ mi avrebbe fatto partire l’operazione, ma non volevo forzare troppo.

Se l’articolo ti è stato utile o se hai qualche dubbio a riguardo fammelo sapere nei commenti!


Rimani aggiornato!

Nuovi articoli, episodi del podcast e webinar sono sempre in arrivo!


2 Comments

  • Paolo Perini

    Ciao, grazie per il tuo articolo. Ma con un Portafolio di Fineco con consulenza Plus, quindi come quello che hai descritto tempo fa con Leonardo Poggi, se io investo mensilmente in ETF come piano di accumulo, ci sono anche lì delle commissioni 19€ integrate nel prezzo di carico? Io ero rimasto che questo piano aveva zero costi per eseguito…o sbaglio?

    • admin

      admin

      Ciao! Hai ragione, con Fineco Plus non si hanno costi di eseguito ma si paga lo 0.7% annuo sul valore del portafoglio.
      Nel nostro caso, i 1980€ di investimento ci costano 13.86€ all’anno. Alla luce di ciò è chiaro che oltre una certa soglia conviene investire normalmente pagando una tantum i 19€ di commissioni e godersi le azioni senza ulteriori costi.
      Il portafoglio Plus rimane comunque un’ottima scelta in quanto ci fa risparmiare i 3.95€ di costi mensili del conto Fineco.
      Di conseguenza è economicamente sensato aprirlo fintanto che il suo costo di gestione è inferiore al costo del canone Fineco.
      Mi spiego, Fineco costa 3.95*12 = 47.4€.
      Finché Fineco Plus mi costa meno di 47.4€ (lo 0.7% di circa 6770€) all’anno ha senso averlo, poi è da valutare.

      Giacomo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi