Tassazione sui dividendi

Tassazione sui dividendi: aliquota e spiegazione semplice

La tassazione sui dividendi (ossia, ciò che viene distribuito da una società di capitali, S.R.L. o S.P.A. ai suoi azionisti), è regolamentato da un regime fiscale particolarmente complicato e, per questo, sono qui oggi per cercare di spiegarlo in modo comprensibile anche a chi non si intende di questa materia o ha poco tempo per approfondire.

INDICE

Tassazione sui dividendi

Prima di iniziare, devi sapere che la tassazione sui dividendi varia a seconda di molti fattori, tra cui:

  • Il tipo di partecipazione, ossia se si tratta di quote, azioni o partecipazioni
  • La percentuale di partecipazione
  • Il tempo dal quale si è proprietari
  • La residenza fiscale della società
  • Il tipo di soggetto che percepisce i dividendi (persona fisica o giuridica).

Avrai facilmente intuito che nelle prossime righe sintetizzerò il più possibile questo ingarbuglio mistico sulla tassazione dei dividendi, aiutandoti a capire a quanto ammonta, in base a che tu sia un privato, una ditta individuale o socio di una spa, srl o sapa.

A quanto ammonta la tassazione per persone fisiche

Hai preso una decisione coraggiosa: anziché lasciare i soldi congelati sul conto corrente hai deciso di investirli… e, indovina un po’? Inaspettatamente il tuo investimento ha dato ottimi risultati!

Sei felice, vero? Sì, immagino, ma ora vuoi capire a quale parte di questo reddito dovrai rinunciare, pagando la tassazione sui dividendi.

Dal 2017 NON esiste più la differenza tra una partecipazione qualificata e non qualificata, quindi non andremo ad approfondire questo aspetto (ma è ugualmente importante conoscere che non esiste più una divisione!).

Se sei una persona fisica senza partita IVA, l’aliquota della tassazione sui dividendi è fissata al 26%. L’importo verrà decurtato direttamente dall’azienda nel momento del versamento del dividendo, quindi a te non spetterà alcun obbligo di inserire questo importo nella dichiarazione dei redditi.

Facile, vero?

Importo tassazione dei dividendi per ditte individuali e società di persone

Se sei in possesso della partita IVA come ditta individuale, o fai parte di una società di persone (snc, sas o ss) ed investi in una società dalla quale percepisci dei dividendi, dovrai indicare il reddito percepito nella dichiarazione dei redditi, sul quale pagherai la corrispondente aliquota IRPEF.

Come calcolarlo?

Il dividendo percepito dalla tua azienda è soggetto ad aliquota IRPEF ordinaria, calcolata SOLO sul 58,14% dell’importo.

Esempio:

Se tu come ditta individuale o società di capitale avete incassato un dividendo pari a 500€, dovrai calcolare la tassazione sui dividendi da pagare solo sul 58,14% di 500€, ossia = 290,70€.

Calcolare la tassazione dui dividendi può sembrare complicato

Tassazione per società di capitali che percepiscono dividendi

Attenzione, qui la situazione diventa abbastanza interessante: se una società di capitali ha investito in un’altra società di capitali, percependo un dividendo, questo rappresenta REDDITO D’IMPRESA (e non capitale, come negli esempi precedenti).

L’IRES ha una solo aliquota fissata al 24%, ma l’importo sul quale dovrai calcolare il 24% è il 5% del dividendo incassato (e non tutto!!).

Esempio:

Se la tua società di capitali ha incassato 5.000€ di dividendi, dovrai pagare il 24% di IRES solo sul 5% di questi 5.000€. Ossia: 5% di 5.000 ammonta a = 250€, quindi tu dovrai pagare il 24% di 250€, ossia = 60€.

Tassazione dividendi esteri

Nel caso in cui tu o la tua azienda, abbiate investito in una società di capitali estera, dovrai applicare la tassazione sui dividendi esteri. Anche in questo caso bisogna effettuare una divisione:

Persona fisica

Se sei una persona fisica (e non sei titolare di partita IVA) dovrai pagare:

  1. La tassazione del paese in cui ha sede l’azienda e da dove vengono distribuiti i dividendi;
  2. La ritenuta del 26% sull’importo incassato, al netto della tassazione estera.
Calcolo del dividendo

Società

Nel caso in cui tu abbia investito in qualità di società, come ben saprai arrivati a questo punto, il dividendo incassato rappresenta reddito d’impresa. In questo caso, vale ciò che abbiamo detto prima: ossia pagherai l’IRES del 24% solo sul 5% del dividendo incassato.

Ma, c’è un ma: questo vale solo se incassi il dividendo da una società con sede in “White List”. Se questo importo arrivasse da un paese in “Black List”, dovrai pagare la tassazione sui dividendi esteri sul 100% dell’importo percepito.

La tassazione sui dividendi è un argomento reso complicato da una serie di legislazioni, tra l’altro in continua evoluzione. In queste righe spero di essere riuscito a renderti le idee davvero più chiare, spiegando nel modo più semplice possibile quanto dovrai pagare sui dividendi incassati.

E ora che aspetti? Vai a goderti il tuo denaro ben investito (al netto delle tasse, ovviamente 😉)!

Il mio portafoglio e i miei dividendi

In questa sezione potete visualizzare il mio portafoglio e i miei guadagni da dividendi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi