Price Earning Ratio Definizione e Formula

Price Earning ratio: definizione (facile) e formula per trovarlo

Scopri tutto sul Price Earning (detto anche rapporto prezzo utili): cos’è, come si calcola e come dovresti sfruttarlo per trarne vantaggio.

Immagina se ci fosse un grande indicatore economico che con un solo valore fosse in grado di rappresentare tutte le informazioni necessarie sulla convenienza o meno dell’acquisto (o vendita) di un’azione.

Sarebbe davvero fantastico, non credi? Probabilmente sì, ma in questo modo saremmo tutti grandi investitori con miliardi sui conti correnti e ammettiamolo: che gusto ci sarebbe a giocare in borsa?

Scherzi a parte, avere a disposizione un indicatore in grado di guidarci negli investimenti in borsa è sicuramente utile. Ad oggi, non esiste ancora nulla di magico, ma sicuramente alcuni valori possono aiutarci a prendere scelte più consapevoli.

Uno dei migliori indicatori economici in questo senso è il Price Earning Ratio, ossia il rapporto tra il prezzo e gli utili di un’azione. Ma bando alle ciance: continua a leggere per capire in modo semplice di cosa si tratta, scoprire la formula per trovarlo e come sfruttarlo a tua vantaggio (magari per diventare un investitore milionario sul serio, chissà!).

Price Earning definizione

Potremmo definire il Price Earning come una sorta di indicatore che serve a sondare come una determinata azione viene vista sul mercato ad oggi, ossia se viene sopravvalutata o sottovalutata.

Come indica il nome stesso, il Price Earning Ratio è semplicemente il prezzo delle azioni di una società, diviso i guadagni per azione.

Price = “prezzo” Earning = “guadagno” – solitamente chiamato P / E o semplicemente PE (con o senza la “/”).

Ma come sempre le definizioni rendono le cose più complicate!

Eccoti un esempio per capire meglio di cosa si tratta: se le azioni dell’azienda X hanno un prezzo di €80 e l’utile per azione è di €4, il suo rapporto P / E è 20.

Naturalmente, questo esempio ha prodotto una bella cifra tonda (ci piacciono gli esempi semplici). Nella vita reale, è probabile che il rapporto sia diverso e con numeri dopo la virgola. Non lasciarti scoraggiare: puoi ignorare qualsiasi cosa oltre la prima cifra decimale. Non importa se il rapporto P / E esatto è 20,19 o 20,15: il dato che dovrai interpretare è 20.

Perchè è utile conoscerlo

L’obiettivo di qualsiasi investitore intelligente dovrebbe essere quello di fare il miglior affare possibile al momento dell’acquisto di azioni. Migliore è l’affare, maggiore è il potenziale di profitto.

A questo proposito il Price Earning Ratio offre una visione approfondita del momento giusto per acquistare un determinato titolo, ecco perché è utile conoscerlo!

Ma come calcolarlo? Continua a leggere!

Formula per calcolarlo (con esempio)

Formula del calcolo del Price Earning Ratio
Formula del calcolo del Price Earning Ratio

Il Price Earning Ratio si calcola con una formula davvero semplice ed intuitiva: questo rapporto viene calcolato dividendo il prezzo delle azioni di una società, per l’utile per azione (EPS) della società.

Ad esempio, se il prezzo delle azioni di una società è attualmente di €30 e l’EPS è €10, il Rapporto Prezzo-Utili (P / E) sarebbe 30/10 = ossia 3.

Formula P / E
Prezzo delle azioni della società / Utile per azione (EPS)

Devi sapere che il Price Earning Ratio di una società cambia quotidianamente poiché il prezzo delle azioni della società fluttua costantemente.

L’EPS, ossia l’utile per azione, invece, viene solitamente aggiornato trimestralmente quando le società pubblicano i rapporti sugli utili.

Anche se avrai notato che la formula per trovare il Price Earning è davvero molto semplice, non sei costretto a calcolare questo rapporto da solo ogni volta che desideri acquistare un’azione! Ci sono molti siti finanziari che calcolano questo numero per te, ti basterà andare su Yahoo Finance e controllarlo ogni qualvolta lo desideri.

Benissimo, abbiamo scoperto che parte del lavoro non devi farlo tu. Dopotutto è risaputo che i milionari fanno fare il lavoro “sporco” agli altri: sei sulla buona strada!

Continua a leggere per scoprire come sfruttare questo indicatore a tuo vantaggio!

Rapporto prezzo utili: come sfruttarlo a tuo vantaggio

Il Price Earning Ratio è un valore che può essere utilizzato in molti modi: da solo per confrontare un titolo azionario con un altro, ma anche per valutare interi mercati. Conoscere la formula per calcolarlo è pressoché inutile se non si conosce come sfruttarlo per guadagnare davvero!

In questo momento potrebbero frullarti in mente un sacco di domande.. e sì, è più che lecito! Vediamo se le prossime risposte saranno in grado di sanare i tuoi dubbi.

È meglio avere un rapporto prezzo utili alto o basso?

In generale, un rapporto P/E elevato indica che gli investitori si aspettano guadagni più elevati. D’altro canto, però, quando le azioni di una società hanno un rapporto P/E basso, potrebbe indicare che le azioni sono sottovalutate. Gli investitori possono spesso acquistare azioni sottovalutate con uno sconto e quindi trarre profitto quando il prezzo di quelle azioni salirà.

Tutti amano gli affari, quindi un’azione con un rapporto prezzo utili basso rispetto ai suoi guadagni, può essere un buon affare. Tuttavia, considera che il prezzo delle azioni riflette ciò che pensano gli investitori del titolo, quindi questo indicatore economico racchiude anche questo.

Suggerimento: a volte un basso rapporto Price Earning riflette una reale mancanza di potenziale di crescita!

Come capire, caso per caso, se il Price Earning Ratio è un valore attendibile?

Puoi confrontare il rapporto Prezzo Utili di un’azienda con quello di società simili nel suo settore per avere un’idea se il titolo che stai pensando di acquistare è sopravvalutato o sottovalutato. Se da questa analisi capirai che le azioni sono sottovalutate, potrai acquistarle con uno sconto e quindi trarre profitto quando il prezzo di quelle azioni salirà.

Studiamo il rapporto Prezzo Utili di varie aziende
Studiamo il rapporto Prezzo Utili di varie aziende

Conclusioni sul Price Earning

È probabile che le società in settori ad alta crescita, abbiano per natura rapporti prezzo / utili più elevati rispetto alle società i cui rendimenti tendono ad essere più costanti e stabili (come le attività minerarie).

Per capire se un’azione ha un buon prezzo, devi stare attento a moltissimi fattori; una società di servizi pubblici può avere un P / E inferiore rispetto ad un produttore di cellulari, ma ciò non significa necessariamente che sia un buon affare.

Il prezzo delle azioni riflette tutto ciò che gli investitori sanno di un’azienda e dove pensano che stia andando. Per questo motivo, se stai cercando azioni con valore, cerca quelle con rapporto Price Earning basso, mentre cerca quelle con Rapporto Prezzo Utili alti se la crescita è il tuo obiettivo.

Concludendo, prendi in considerazione altri fattori oltre al rapporto P / E quando prendi le tue decisioni di investimento per puntare dritto al milione!


Questo articolo non è stato scritto da professionisti del settore e ha solo scopo informativo e non vuole essere assolutamente un incitamento all’investimento.

Ricorda che in caso di dubbi è meglio sempre NON investire!


Scopri di più sull’investimento

Se muori dalla voglia di fugare i tuoi dubbi o condividere le tue scoperte puoi iscriverti alla Mastermind di Diventerò Milionario! Ancora pochi posti disponibili.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi