Obiettivo 80 video

Nuovo format del canale Youtube

Grazie a trtg92 e a Marco ho capito che il canale YouTube stava prendendo una brutta piega.

Il 30 maggio, data del mio primo video, mi sono posto come obiettivo quello di registrarne 80 entro il 31/12/2020 (al momento della scrittura siamo a 14).

Obiettivo scritto su carta
Obiettivo scritto su carta

Come vedete qui sopra, l’obiettivo è stato scritto. Non scriverlo sarebbe il primo passo per non raggiungerlo (vedi qui).

Dopo i primi 13 video di assestamento cercando di trovare il giusto compromesso tra vita personale, tempo a disposizione e facilità di creazione e pubblicazione del contenuto, ho capito molte cose.

Ve le elenco perché magari vi saranno di aiuto.

La post-produzione è un casino… viva il live

Qui è dove si fa la differenza tra il principiante e l’esperto navigato che passa ore a rifinire alla perfezione le impostazioni di colore, le inquadrature ecc.

Ci ho provato ma non è per me fattibile. O meglio, passerei il video pensando (mentre parlo) “ah, questa la taglio”, “qua potrei mettere una figata” ecc. E perderei di vista la cosa fondamentale, ovvero il contenuto.

Non mi interessa l’avere un video di 15 minuti pieno di azione senza però un contenuto di valore.

In live risolvo il problema della post produzione e mi sento più focalizzato sul comunicare e risolvo anche il problema dell’upload che non avendo la fibra mi creava sempre disagi.

La live insegna di più

Stare in live significa tenere botta anche in situazioni impreviste quali l’allergia (già successo) e le improvvise mancanze di cose da dire. Si impara a improvvisare e la cosa mi servirà molto visto che un mio sogno da parecchi anni è quello di tenere uno speech da qualche parte.

Più pratico, più miglioro e più ho speranze che qualcuno mi convochi!

Già, ora posso confessarlo! Parlare alle persone mi ispira un casino. Mi è sempre piaciuto ma non credevo di esserne in grado… A quanto pare mi sbagliavo!

E pensare che mia moglie nei primi mesi di uscite assieme mi faceva notare che parlavo poco…

Lo storytelling è fondamentale, ma…

Lo storytelling è fondamentale ma è una risorsa rara. Già ne faccio uso a piene mani negli episodi del podcast e negli articoli. Se dovessi utilizzarlo anche nei video finirei o con il ripetermi o col raccontarli in maniera asciutta, senza anima e entusiasmo.

(Per chi non sapesse cos’è lo storytelling, è spiegare un argomento tramite una storia oppure utilizzarla per chiarire un contenuto).

Perché è importante che abbia regole diverse e precise

Tempi diversi impongono temi e modalità diverse. Questo è un ulteriore paletto separatore tra i vari canali, così non corro il rischio di mescolare idee e contenuti.

Posso approfondire sul blog o sul podcast

Ultima cosa, alla quale non avevo pensato ma che mi è balenata in testa subito dopo aver sentito suonare il timer dei 5 minuti che ha messo fine alla live, è che posso sempre approfondire i contenuti sul blog o sul podcast.

Difatti sono qui, poco dopo aver registrato il video 14 “Cambiamo Format” (che ha una miniatura fantastica!) ad approfondire alcuni concetti e ad aggiungerne di altri.

Ed è una situazione bellissima perché quando mancano pochi secondi il cervello… bum! Fa balenare in mente un sacco di idee e argomenti.

Sembra urlare “NOOOOOO!!! Voglio dire ancora un sacco di cose!”.

Nella scarsità da il meglio di se, a quanto pare.

Non faccio altro che appuntarmeli e correre sul blog a scriverli o riprenderli la mattina dopo nel podcast.

E tutto questo grazie a…

Tutto questo grazie a voi lettori/ascoltatori/visualizzatori che state iniziando a scrivermi per darmi consigli, pareri e opinioni!

Siamo sempre in miglioramento

Ciò non toglie che nel futuro le cose possano cambiare di nuovo se dovessi ritenere che migliorerebbero la qualità del contenuto, per ora diamo il benvenuto a questi “5 minuti live”.

Non ho detto la cosa più importante…

Non ho parlato nel dettaglio del nuovo format… Per scoprirlo vi basta guardare il video!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi