Vedo rosso!

Portafoglio 4 stagioni nella crisi del coronavirus

Eccoci! Una crisi è arrivata dopo svariati anni di crescita incessante dei mercati.

E come al solito appare una platea sconfinata di persone che d’improvviso sentono la necessità di investire i loro soldi, aizzati dal proliferare di titoli e video sul come ora si possa “comprare in sconto“.

Zitto e prendi i miei soldi
Meme sempre d’attualità

Nulla di male nel volersi mettere nel mercato ora (concordo col fatto che i prezzi sono invitanti, difatti pure io ho acquistato). E’ molto male se ci si affida a persone che non hanno scrupoli nel raccontare le peggiori fandonie per ottenere i nostri soldi.

Ricordo che nessuno ha la palla di cristallo per poter dire cosa crescerà e cosa crollerà, almeno nel breve termine.

Nel lungo termine le previsioni sono un po’ più affidabili ma comunque MAI CERTE. Per cercare di spillare più soldi possibili, in ogni caso, il guru di turno non parlerà mai del lungo termine, dato che un titolo del genere:

Raddoppia i tuoi soldi in 25 anni

Non avrà molto successo. Mentre un

Diventa milionario in una notte con la crisi

Spaccherà di brutto anche se sarà impossibile garantire tale affermazione.

Il portafoglio per tutte le stagioni

Come detto sopra, l’unica cosa intelligente che si può fare è buttarsi nel mercato con un’ottica di lungo periodo modellando un portafoglio che riesca a performare bene (o meno peggio degli altri) anche in periodo di crisi some questo.

Un portafoglio con questo scopo è quello definito 4 Stagioni (ideato da Ray Dalio).

Ne ho parlato qui, ti invito a leggere quel post e poi tornare e continuare questa lettura.

Funziona anche durante questa crisi?

A breve andremo a scoprire se questo portafoglio ha delle performance invidiabili anche durante questo periodo. Il portafoglio è stato creato ad aprile 2019 (quindi quasi un anno fa) ed era composto seguendo le indicazioni:

  1. 30% di azioni (es. S&P 500)
  2. 15% di titoli governativi a medio termine (7-10 anni)
  3. 40% di titoli governativi a lungo termine (20-25 anni)
  4. 7.5% in oro
  5. 7.5% in materie prime

Da qualche settimana era in programma il ribilanciamento annuale, ma la crisi mi ha preceduto. Siamo arrivati ad affrontarla con questa allocazione:

  1. 23.9% di azioni (es. S&P 500)
  2. 42% di titoli governativi a medio termine (7-10 anni)
  3. 19% di titoli governativi a lungo termine (20-25 anni)
  4. 6.17% in oro
  5. 6.17% in materie prime

Notate nulla di strano?

Già, l’allocazione dei bond a breve e medio/lungo è totalmente sbilanciata… sembrerebbe quasi invertita. Una magia del mercato? No, una stronzata mia. In fase di creazione del portafoglio ho invertito le due quote e di conseguenza ora ci troviamo con questa allocazione particolare…

Una 4 stagioni reverse!

Dunque questi rendimenti?

Il culmine della crescita è stato raggiunto in data 23 febbraio 2020 con un aumento di valore del portafoglio del 11.21%.

Per poi crollare nelle ultime due settimane all’attuale -2.22% (grafico di justetf)

Cresce fino a +11.21% e crolla a -2.22%
Siamo a -2.22%

Un ottimo rendimento!

Pesa il mio errore in fase di creazione, difatti la performance sarebbe stata migliore se avessi rispettato la percentuale consigliata da Ray Dalio.

In ogni caso un’ottima prova di tenuta, anche se la crisi non è ancora terminata. Perdite sotto il 5% sono da considerarsi molto buone e di ciò ne sono felice.

Vedremo come procede nelle prossime settimane (verrà ribilanciato secondo i corretti canoni quando la crisi sarà passata), non mancherò di aggiornavi.


Per ora portafoglio promosso e promesse mantenute!

Ricevi i prossimi aggiornamenti e il mio ebook

 

Loading

Le informazioni pubblicate su questo sito non devono essere considerate una sollecitazione o la promozione di alcuna forma di investimento, ne raccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza, trattandosi unicamente di informazione standardizzata rivolta al pubblico indistinto.
E’ doveroso ricordare che eventuali risultati realizzati nel passato da tali portafogli non possono mai costituire alcuna garanzia di eguali rendimenti per il futuro. Considerato che si tratta di un mero servizio informativo e divulgativo si consiglia all’Utente prima di utilizzare qualsiasi raccomandazione o indicazione di informarsi accuratamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi