Piano One Fineco

Scoperta sul piano tariffario ETF Replay

Ho già parlato della brutta notizia del fatto che il conto Fineco inizierà a costare l’importante cifra di 3.95€ al mese, 47.94€ all’anno.

Una cifra che non deve essere sottovalutata e che allo stato attuale delle cose mangia in pratica tutto il guadagno che ottengo dai dividendi.

Sono davvero tanti soldi, ma per ora continuo a restare fedele perché temo che i conti gratuiti andranno ben presto a sparire.

Non vorrei perdere tempo a cambiare conto per poi ritrovarmi con in mano qualcosa che devo ugualmente pagare.

In ogni caso ho iniziato a guardarmi attorno, nel caso dovessi trovare un’offerta allettante per nuovi clienti da altre parti, la valuterei di certo. Come dico sempre, soldi miei, a me la responsabilità di gestirli al meglio possibile.

Lasciarli in un conto dove vengono rosicati mensilmente da una tassa imposta con una modifica unilaterale del contratto, mi sta altamente sul cazzo.

Fineco, tutto bene, tutto bello, ma se trovo altro ti saluto.

I 3 piani ETF Replay

Lo sfogo iniziale non era previsto, mi è venuto di getto quantificando il costo annuale di Fineco. Torniamo all’argomento del post.

Leggendo le condizioni de conto Fineco, per cercare un modo per azzerare il canone mensile, mi sono imbattuto nella sezione “costo del piano ETF Replay”.

Ero convinto che esistesse solo un piano, ovvero paghi 2.95€ per ogni ETF che compri (vedi qui), invece…

I piani ETF Replay sono tre (One, Silver e Gold)

Riporto di seguito la tabella che spiega i vari piani (presa qui)

Piani ETF Replay

Analizziamo la tabella

Nulla di cervellotico o sul quale poter fare grandi conti. Premetto già che Fineco specifica:

“In ogni caso non devi preoccuparti della scelta del Piano perché Replay imposterà per te in automatico sempre il Piano più conveniente.

Forse è per questo che non me ne sono mai accorto.

Facendo un rapido esempio, se voglio comprare 4 ETF mi verrà applicato il piano “Silver” che costerà 6.95€, di conseguenza 1,7375€ per ETF invece che i 2,95€ che spenderei comprandone uno solo. Quindi conviene prenderne di più?

Certamente no!

Scopriamo l’inghippo

Ragionando come abbiamo fatto sopra, ci viene da dire: “Cavoli, ne prendo 4 così spendo molto meno sull’acquisto del singolo ETF”.

ERRORE!

Non dobbiamo paragonare il costo d’acquisto per ETF, ma il costo totale della transazione. Difatti se compriamo un solo ETF al mese spendiamo 2.95€, mentre se ne compriamo 4 spendiamo 6.95€.

Supponendo di voler investire 1000€, nel caso del piano One il costo della transazione è di circa lo 0,3%.

Se utilizziamo il piano silver per “spendere meno” nell’acquistare ogni singolo ETF, abbiamo un costo dello 0,7% circa.

Più del doppio!

Allora li compro in 4 mesi

Possiamo tranquillamente ottenere lo stesso risultato investendo per 4 mesi 250€ utilizzando il piano One? No, perché in questo caso il costo di 2.95€ porterebbe il costo della transazione a circa l’1,1%.

La calma è la virtù dell’ETF

L’ETF deve essere l’ultimo rifugio del denaro, ovvero una volta che sono lì, game over. Non si muovono più se non per pagarci i dividendi.

Di conseguenza dobbiamo avere le spalle più che coperte, racimolare a dovere e buttare dentro il più possibile per minimizzare i costi di acquisto.

Non dobbiamo farci allettare da proposte falsamente vantaggiose, dobbiamo mantenere la mente lucida e fare sempre i conti prima di dare il nostro denaro a qualcun altro.


Regola Aurea… Non vendere mai!

Purtroppo ho disobbedito a questa regola qui, vendendo i miei ETF! Ma era una situazione estrema!


In conclusione

Questo articolo è una precisazione rispetto a quelli precedenti, dato che non parlavo dei vari piani disponibili. In realtà poco o nulla cambia, la mossa più vantaggiosa è sempre quella: comprarne uno cercando di abbassare il più possibile il costo dell’operazione.

Importante: Ricordo che non sto incitando nessuno ad investire, se non sapete cosa fare o non siete sicuri, non fate nulla.

Di sicuro puoi iscriverti alla newsletter!

Altro sugli ETF

2 Comments

  • silvio

    Ciao Giacomo,
    per completezza dobbiamo anche dire che il “nuovo” canone di fineco può essere scalato, in quanto sono previsti alcuni bonus, fino ad essere azzerato, secondo alcune modalità:

    E’ garantito l’azzeramento del canone con:
    > Status di cliente Private
    > Servizio di consulenza evoluta Advice o Plus o Stars valorizzato
    > Credit Lombard, Fido con Pegno o Fido garantiti da titoli con Mandato a Vendere utilizzati
    > Mutuo Fineco
    > Giovani fino a 28 anni

    E’ possibile guadagnare bonus in ognuno di questi casi:

    – 3,95€ di bonus per conti con addebito rata mutuo Fineco
    – 3,95€ di bonus per conti con Credit Lombard, fido con pegno e/o fido con mandato a vendere utilizzati
    – 3,95€ di bonus acquisendo lo status di cliente Private
    – 3,95€ di bonus per servizi di consulenza Plus e/o Advice e/o Stars valorizzati
    – 1€ di bonus per l’accredito di stipendio o pensione (non sono cumulabili sconti per la presenza di più accrediti sul medesimo conto)
    – 1€ di bonus ogni 10.000 euro di risparmio gestito in portafoglio (Es. fondi comuni d’investimento, sicav, Gestioni patrimoniali, Assicurazioni, Polizze)
    – 1€ di bonus ogni 20.000 euro di risparmio amministrato (Es. obbligazioni, azioni, ETF, ETC, Warrants, Certificates)
    – 1€ di bonus per conti con addebito rata prestito Fineco / consolidamento prestiti
    – 1€ di bonus per conto con addebito premio polizza salute (non sono cumulabili sconti per la presenza di più premi addebitati sul medesimo conto)
    – 1€ di bonus per ogni ordine trading eseguito nel mese (su risparmio amministrato)
    – 1€ di bonus per fondo pensione valorizzato (non sono cumulabili sconti per la presenza di più fondi pensione valorizzati sul medesimo conto)

    I bonus sono cumulabili fino a un massimo di 3,95€.

    Fonte: Fineco

    Ovvio che se troviamo qualcosa di meglio, conviene approfittarne…..
    Silvio

    • admin

      Giusta precisazione, grazie! Aggiungo anche che 1€ si può risparmiare ricevendo un bonifico (di qualsiasi tipo) per almeno 1500€ per almeno tre mesi di fila. Quindi se ne ricevi uno a febbraio, uno a marzo e uno ad aprile, da aprile in poi (se continui a ricevere un bonifico di 1500€ o più) hai un euro scontato.

      Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi