Conviene cambiare auto?

Ormai è da tre auto che mi riprometto che “questa la terrò almeno 10 anni” oppure che “la prossima la comprerò di seconda mano”.

Poi puntualmente ci ricasco. Sempre.

L’ultima volta è stata a novembre 2016. Lavoravo a 60km da casa e la mia Focus a benzina di 5 anni e mezzo (e 80000km) mi sembrava troppo assetata. Così ho iniziato ad informarmi sul metano e a fare preventivi per una Golf (eh si, mi tratto bene!). Morale della favola dopo poche settimane avevo acquistato una golf metano ben equipaggiata e in pronta consegna per la modica cifra di 23000€.

Il pagamento è stato così diviso: 6000€ valutazione della mia vecchia auto, 2000€ di anticipo cash, 35 rate da 206€ e maxi rata finale da 10200€. (nella rata del finanziamento è incluso un’assicurazione estesa tra cui grandine, cristalli, eventi naturali furto e incendio ecc).

Dopo pochi mesi, una volta iniziata la mia evoluzione finanziaria, mi sono detto: “sei stato proprio un coglione a fare quel passo. Avresti 206€ in più al mese da investire e nessuna spada di Damocle da 10200€ da pagare nel 2019.”

Ma è davvero così tragica la situazione? E’ stato un investimento così sbagliato?

Facciamo dei calcoli

Cerchiamo di capire quanto sarebbe la spesa annuale delle due macchine, contando che la Focus era già pagata e ipotizzando una percorrenza di 20.000km annui.

Focus

Era previsto un intervento piuttosto importante sul climatizzatore che non funzionava più, per un preventivo di 1000€.

Costo carburante per 20.000km: 2116€

Tagliando ogni 20.000km (media) 250€

Assicurazione: 300€

Bollo: 326€

Sommando il tutto abbiamo:

2116 + 250 + 300 + 326 = 2992€

A cui dobbiamo aggiungere i 1000€ dell’intervento straordinario.

 

Golf

Maxi rata finale: 10.200€

Costo carburante per 20.000km: 764€

Tagliando ogni 15.000km (media). 250€

Bollo/anno: 238€

Assicurazione: 300€

Rata finanziamento: 206€

In questo caso il costo annuale è inficiato dalla presenza del finanziamento, quindi vado direttamente al costo quinquennale

 

In 5 anni

Focus

Nel quinquennio 2016-2021, inserendo l’intervento straordinario e anche due revisioni, ci sarebbe costata

2992*5 + 1000 + 79*2 = 16118€ (ammazza se costano le auto!), una media di 3200€ all’anno, salvo altre problematiche.

Golf

(Aggiungendo una revisione)

10.200 + 206*35 + 300*5 + 238*5 + 6.5* 250 + 764*5 + 79 = 25624€

5124.8€ all’anno

In 10 anni

Rifacciamo i conti sui 10 anni inserendo 2000€ di spese impreviste per la Focus e 1000 per la Golf. Sulla golf aggiungiamo un tagliando di 400€ per revisione bombole metano.

Focus: 2992*10 + 1000 + 79*4 + 2000 = 33236€

Golf: 10.200 + 206*35 + 300*10 + 238*10 + 13* 250 + 764*10 + 79 * 4 + 1000 + 400 = 35396€

In conclusione

Alla fine della fiera posso affermare che “si, sono stato un coglione a fare quella scelta”. Andrei in pareggio probabilmente verso il dodicesimo anno di anzianità della Golf (anche se fra 10 anni sarò milionario e mi comprerò una Bugatti), dunque per quanto il metano faccia risparmiare e una macchina nuova richieda meno manutenzione, l’acquisto non è mai una buona scelta economica (nella maggior parte dei casi).

Facciamoci del male. What if…

Ma se quei 206€ al mese fossero stati investiti in borsa invece che in un’auto (Andrea docet)? Bella domanda!

Consideriamo solo le 35 rate, concedendo i 10200€ per appianare la differenza di costo tra benzina e metano nei 10 anni ed eventuali interventi dovuti all’anzianità del veicolo. Stimiamo una rendita del 4% annuo.

1 anno: 206*12 = 2472€ -> [capitale + rendita] = 2571€

2 anno: 206*12 = 2472€ ->[capitale + rendita] = 5146€

3 anno: 206*11 = 2266€ -> [capitale + rendita] = 7618€

Da qui in poi smetto di aggiungere le rate, dato che erano 35 e inizio ad accumulare “solo” interessi.

4 anno: 7922€

5 anno: 8239€

6 anno: 8569€

7 anno: 8911€

8 anno: 9268€

9 anno: 9639€

10 anno: 10024€

Ora posso ritornare a lavoro arrabbiato come una iena, ma mi consolerebbe sapere di non essere l’unico ad aver commesso questo tipo di errore.
Sentitevi liberi di commentare con la vostra esperienza, contribuirete ad alleviare le pene di un ex consumista doc!!

 

Buona giornata

 

 

3 Comments

  • Bierlollo

    Caro mio, io ho cambiato auto giusto 3 mesi fa, ma la mia situazione era un po’ diversa.
    Avevo una Fiat Idea a gasolio del 2004, con 13 anni e mezzo e 290.000 km sul groppone. Nonostante la mia eterna gratitudine verso di lei, ho fatto il grande passo. Ho puntato su un’auto nuova, una Hyundai x20, gasolio, media cilindrata. Ho tirato sul prezzo all’inverosimile. Alla fine ho chiuso a 16.200€ con tutti gli optional e non mi sembra male.
    Sulla vecchia auto nel 2018 avrei dovuto fare qualche piccolo intervento stimabile in 1.000/1.500 euro che mi sono risparmiato. Quanto alle spese di gestione (ass.ne bollo benzina…) penso che pagherò circa 150/200€ in più all’anno, quindi poca roba. Però ho il vantaggio di avere un euro6 che mi permette di girare anche se c’é il blocco del traffico.
    Spero che questa mi duri altri 13/14 anni, ovvero, secondo i miei programmi, nel momento in cui potrò permettermi di vivere di rendita 🤩

    • admin

      Complimenti per la gestione della situazione! Ovviamente questo è uno dei casi in cui cambiare conviene ed è, anzi, quasi obbligatorio. Ed è esattamente quello che voglio imparare a fare! Fino al 2026 non esiste al mondo che cambi auto (speriamo di ricordarcelo!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi