Miglioramenti

Un debito buono… l’Iphone – parte prima

Il nuovo me

Oggi mi è successa una cosa strana. Ho iniziato ad intravedere il nuovo me, il me che voglio diventare.

E mi è piaciuto un sacco!

Leggendo e documentandomi continuamente, mi rimangono impresse molte frasi a cui cerco di tornare per provare ad inquadrare una situazione e farla rendere al meglio.

E come leggerete, ciò può avvenire nei modi più impensabili effettuando azioni quotidiane.

La frase di quest’oggi è di Robert Kyosaki:

Esistono debiti buoni e debiti cattivi. Quelli cattivi sono finalizzati ad acquistare passivi, i buoni sono finalizzati ad acquistare attivi che producono rendite.

La situazione

Abbiamo deciso (io e degli amici) per il compleanno di uno di noi di unirci tutti assieme e regalargli un cellulare . E siccome cellulare = iPhone, che iPhone sia! (non entro nel merito del discorso iPhone sì, iPhone no, preciso che sono fermamente convinto che in quella fascia di prezzo sia assolutamente imbattibile come prestazioni, qualità, software e non ultimo capacità di mantenere il valore negli anni).

Essendo il più tecnologico della compagnia mi sono proposto per anticipare i soldi. Oggi stavo per perfezionare l’acquisto dal sito Apple.

Poteva finire come finiva sempre.

Click, carrello, carta di credito e ci vediamo al 15 del mese successivo.

Invece no. Non oggi. Mi sono detto: “perché non provare a gestire in maniera diversa questa situazione? Qualcosa avrò pur imparato sinora”. Sono arrivato ad una possibile soluzione, ovvero le gift card. Saltuariamente si trovano in sconto oppure con un bonus sugli acquisti successivi. Non oggi, a quanto pare. Siamo vicini al black friday ma non a sufficienza.

La soluzione

Poi l’illuminazione! Se trovassi un finanziamento a tasso 0 (TAN e TAEG 0), potrei comprarlo in quel modo, pagarlo comodamente e avere 700€ sull’unghia a tasso 0 da investire nell’immediato.

Fatalità, quando si affronta una situazione con entusiasmo e positività le energie del cosmo (o destino o come lo volete chiamare…) lavorano sempre a nostro favore. Così sul sito Mediaworld ho trovato la possibilità di finanziare a tasso 0 e in più l’iPhone è pure in sconto, 729€ contro i 769€ del sito ufficiale (Eh lo so, sono parecchi soldi ma siamo molti amici molto amici!). Sfruttando il bonus per iscrizione alla newsletter ho strappato altri 10€ per arrivare alla cifra di 719€.

Tutti contenti!!

I miei amici pagano una minor quota pro capite, il festeggiato avrà una sorpresona e io… beh nel mio piccolo ho favorito tutti!

A breve aggiornerò la pagina del portafoglio con questa nuova iniezione di fiducia! Non prima di aver collezionato tutti gli oboli naturalmente.

Chiudo con una frase di Napoleon Hill dal libro “Think rich, grow rich”.

E’ fondamentale imparare ad arricchirsi in maniera etica, non facendolo sulle spalle di nessuno.

Avrei potuto non dichiarare il prezzo reale ed avere così un vantaggio ulteriore, ma non sarei stato io.

L’onestà prima di tutto. E’ una delle cose che, assieme al denaro, ripaga sempre anche se magari non nell’immediato.

 

Per chi se lo stesse chiedendo… Al giorno d’oggi richiedere un finanziamento, almeno per questo tipo di acquisti, è una pura formalità che si effettua al computer senza bisogno di mandare raccomandate o firmare contratti. 20 minuti e avevo già la pratica depositata.

Tutto è bene quel che finisce bene? Non sempre… Qui la seconda parte

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.