Una bella multina, un piacevole imprevisto…

E fu così che dopo diversi articoli sul predicare il risparmio, la progettazione e su vari calcoli, arriva il classico fulmine a ciel sereno, il sempre troppo poco considerato imprevisto.

Venerdì trovo nella buchetta delle lettere una bella busta verde con all’interno una notifica di una raccomandata da parte del comune di Padova. La prendo con fare sprezzante in quanto non ho mai circolato nel centro di Padova negli ultimi mesi e ricordavo che mi a moglie c’era stata due volte nelle ultime settimane. Entro a casa, gliela consegno e vedo il suo volto rabbuiarsi  come il cielo prima di un temporale per lasciare spazio, dopo qualche minuto, all’accettazione e allo sconforto. “che palle!” dice. “Vabbè, gli uffici sono aperti anche sabato mattina per fortuna, andiamo a ritirarla domani e ci togliamo il dente” replico io.

La mattina seguente ci presentiamo all’ufficio postale in orario d’apertura e ritiriamo la contravvenzione. Dopo la foto di rito per immortalare la prima multa della sua vita la apre, la legge e decreta: “ecco, il 22 settembre. Ero a Padova”. Saliamo in macchina e metto in moto mentre lei continua a leggere. Dopo poco esclama:”NO! E’ stata depositata il 22 settembre, ma la multa è del 12 agosto! (di ritorno dalle ferie…). L’hai presa tu!” ed improvvisa un balletto con le braccia.

… e cosa devo aggiungere…? Fu così che presi la prima multa della mia vita!

In autostrada, limite di 90 e velocità rilevata di 106km/h. 135€ se pagata entro 5 giorni, 180 altrimenti. Si vede che in agosto bisogna fare cassa. Avrò fatto quella strada decide di volte sempre alla stessa velocità e senza mai preoccuparmi particolarmente dei limiti (stando sempre sui 130 non mi sono neanche mai posti dubbi a riguardo). Ah, ovviamente anche 3 punti sulla patente. Fortunatamente si può pagare via bonifico e la “dichiarazione di colpevolezza” per farsi scalare i punti la si può mandare via PEC, quindi non ho dovuto spendere ulteriori soldi in raccomandate o bollettini postali.

Importante

Ricordate di compilare ed inviare la dichiarazione, assieme ad una copia fronte retro del documento entro 60 giorni, altrimenti vi arriva un salasso da 600€.

Ridicolo

Sullo stesso foglio della copia del documento, dovrete trascrivere un’auto dichiarazione dell’autenticità del documento allegato. Boh… Almeno ho ripassato le mie (pessime) doti calligrafiche.

E quindi?

E quindi nulla, le spese programmate per questo mese scalano al prossimo, per quanto possibile, e gli aperitivi o gli eccessi vengono drasticamente ridotti. Anche perchè tenendo in conto meno soldi possibili, non potrei permettermelo neanche volendo!! Ah, viva i risparmi automatizzati!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per diversi scopi, tra cui raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito. Continuando ad utilizzare il sito si accettano le condizioni della privacy. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi